giovedì , 2 Aprile 2020

Ottavia: tanto talento, e tanta voglia di crescere!

ENGLISH VERSION HERE

Iniziamo, come al solito, con le presentazioni

Ciao a tutti! Mi chiamo Ottavia, ho 18 anni e sono di Pistoia, una piccola città non molto lontana da Firenze. Amo gli animali, la musica e qualunque forma d’arte. Mi ritengo una persona molto creativa e fantasiosa e cerco sempre di imparare dagli altri.

Da quanto fai cosplay e quali hai realizzato?
Faccio cosplay da poco più di un anno e al momento ho realizzato i seguenti cosplay: 2 original di principesse oscure, un original militare post apocalittico (che devo rivisitare), un gijinka di Umbreon, Il Corvo di Brandon Lee, Harley Quinn versione carcerata di Sucide Squad, Poison Ivy, Poison Ivy carcerata e al  momento sto cercando di terminare la mia Harley un po’ originale per Lucca 2017.
A quale cosplay sei più legata?
 Il cosplay a cui sono più legata è senza dubbio Poison Ivy. Il corsetto e i guanti sono stati un bellissimo regalo che mi è stato fatto e sono stati realizzati a mano. Io ho pensato al makeup e ad altri accorgimenti. Poison Ivy mi ha dato quella spinta e quella carica necessarie per sciogliermi e sono riuscita a calarmi nel personaggio in maniera ottima a mio parere. Nei panni di Poison ho vissuto tanti bei momenti e anche tanti momenti brutti ed è per questo che ho un legame speciale con quel cosplay.
Quindi non realizzi da sola i tuoi cosplay?
Non esattamnte, ho iniziato veramente da poco a creare da sola i miei cosplay e per adesso posso ritenermi molto soddisfatta anche se spero di migliorare ancora e ancora, usando materiali sempre “più difficili” e migliori. Per me è una piccola sfida personale.Mi piacerebbe molto iniziare a prendere commissioni su piccoli oggetti, non necessariamente inerenti al mondo del cosplay.
Hai un “dream cosplay”?
Il mio “dream cosplay”? Un’armatura fantasy realizzata interamente da me! Spero un giorno di riuscire a realizzarla.
C’è qualche cosplay in cui non ti vedresti proprio?
Non riuscirei mai a vedermi nei panni di un personaggio di qualche manga o anime, o meglio, potrei riuscirci se l’anime fosse: Naruto, Dragon Ball; Tokyo Gohul, Atttack on Titan o Death Note…il resto lo lascio pure fare agli altri ahahah
Cosa pensi di chi guadagna con i propri cosplay?
Secondo me è giusto guadagnare con il cosplay perchè comunque è una forma d’arte unica. Se una persona ha del talento e ama ciò che fa può tranquillamente renderlo un lavoro e cercare il supporto dai propri fan.
Hai mai partecipato a qualche contest cosplay?
Per colpa della mia timidezza non ho mai partecipato ad una gara cosplay anche se devo ammettere che un giorno mi piacerebbe provare. Chissà, magari potrei rimanere soddisfatta dal risultato 🙂 anche nel caso in cui dovessi perdere.
In futuro ti farebbe piacere anche far parte di una giuria?
Beh, a chi non piacerebbe! (?) Al momento non mi ritengo ancora all’altezza per prendere parte ad una giuria però forse in futuro, quando dimostrerò di avere delle doti eclatanti, potrebbe piacermi tanto.
Hai qualche aneddoto da raccontarci?
Di aneddoti potrei raccontarne fin troppi, dato che in fiera mi diverto sempre come una matta. Una volta ero vestita da Poison Ivy e una bimba piccola piccola mi ha chiesto: “Ma sei Madre Natura?” Lo ha detto in un modo talmente dolce che non ho osato dirle che in realtà ero nelle vesti di una super cattiva di Batman e quindi le ho risposto. “Sì amore, sono madre Natura”.
POI AVVELENO LE PERSONE BACIANDOLE MA QUELLI SON DETTAGLI AHAHAH.
A quale eventi coslay hai partecipato?
Fino ad oggi ho partecipato 2 volte alla Festa dell’Unicorno, 2 volte al CUSplay Pisa, al Lucca Comics, al Carrara Show, al Darsena Comics, al La Spezia Comics e al Pistoia Comics.
Hai mai partecipato a qualche evento fuori dall’ Italia?
Sfortunatamente no, ma sarebbe stupendo e sarebbe bellissimo confrontarsi con cosplayers stranieri.
Quindi non ci sei mai venuta a trovare al Comicon di Napoli?
No, non ho mai partecipato al Comicon di Napoli ma spero un giorno di poterci andare.
Con Rebecca Bellucci
A quale evento cosplay parteciperai nei prossimi mesi?
Adesso sono in attesa per il Lucca Comics e entro il prossimo anno continuerò ad andare a fiere più piccole e spero anche ad altre un pochino più grandi, come per esempio il Romics.
Quale cosplay hai in mente per il futuro?
Ho un bel po’ di cosplay da realizzare come per esempio: Ryuk, Kim Possible, Raiden di Mortal Kombat, Incantatrice, Merida, Mikasa, C18 e moooolti altri.
Con Rebecca Bellucci
Hai scelto di non avere una tua pagina Facebook, giusto?
Si, non ho una pagina su Facebook perchè al momento non sento il bisogno di averla e preferisco tenere tutto sul mio profilo personale. però ho un profilo INSTAGRAM, seguitemi, mi raccomando!
Ecco infine tutti i credits delle foto, descritte una ad una dalla stessa Ottavia:
Foto di Umbreon con pokèball in mano: Christian Trippetta
Foto del Corvo: Giovanni Lorenzi
Foto di Umbreon dove sono in piedi: Carlo Brozzo
Foto in bianco e nero con il cappuccio in testa: Cosimo Ungaro
Foto di Poison con mani attorno alla testa: Sandro Gherbassi
Foto metà viso e metà corpo di Poison: Project Cosplay 110
Foto Umbreon in mezzo alle piante: Martina Brui
Foto primo piano di Umbreon: Martina Brui
Foto di Poison appoggiata a struttura di ferro in piedi: Sandro gherbassi
Foto di Poison in mezzo alle piante: Christian trippetta
Foto con spada davanti agli occhi: Amici di Scatto
Please follow and like us:
fb-share-icon0

Biografia Danilo Battista

Danilo Battista
Appassionato sin da piccolo della cultura giapponese, è stato rapito tanti anni fa da Goldrake e portato su Vega. Tornato sulla Terra la sua viscerale passione per l'universo nipponico l'ha portato nel corso degli anni a conoscere ed amare ogni sfumatura della cultura del Sol Levante. Su Senzalinea ha cominciato a scrivere di tecnologia e di cosplay. Da diverso tempo gestisce la sezione "Nerdangolo" ma ha promesso che un giorno, neanche tanto lontano, tornerà su Vega...

Check Also

Le app per comunicare e organizzare meeting di gruppo a rischio sicurezza, i consigli di Kaspersky

Diverse app utilizzate per i meeting di gruppo, diventate popolari nelle ultime settimane, si sono …