Riuscirà Watch, la Tv di Facebook, a spezzare il monopolio di Youtube?

Facebook lancia Watch, nuova piattaforma destinata ai creatori e agli editori di contenuti visivi. Contenuti possono essere strutturati ad episodi come una serie tv. Il CEO di Facebook Mark Zuckerberg ha presentato il progettola settimana scorsa ed ha affermato  “Pensiamo sia possibile riprogettare molte esperienze attraverso la lente di una comunità , iniziando dal guardare video”.

Zuckerberg vuole quindi lanciare  la tv in formato social network. Per evitare confusione ci sarà la possibilità di organizzare propria lista dei preferiti (la cosìdetta Watchlist). Ci saranno suggerimenti basati sui nostri gusti,  saremo quindi di nuovo vittime del discutibile algoritmo che fornirà consigli come i link sponsorizzati? La televisione 2.0 di Zuckerberg verrà testata solo negli Stati Uniti per poi di sbarcare entro pochi mesi in tutto il mondo.

Dopo aver puntato ai video online e suoi introiti pubblicitari, che sono alla base delle ultime trimestrali record che ha fatto passare il titolo dai 82$ del 2016 ai 172 di oggi, ora il social network di Zuckerberg punta ad una forma di intrattenimento fin troppo simile a  YouTube di Google.

I programmi di Facebook Watch potranno essere condivisi sul normale News Feed sia dagli utenti che dai produttori dei video, e si potrà anche scegliere di ricevere delle notifiche ogni volta che viene pubblicata una nuova puntata di un certo show. I video potranno essere commentati come qualsiasi contenuto di Facebook.

I produttori dei programmi, infine, potranno scegliere se mettere delle interruzioni pubblicitarie nei loro video: in quel caso dovranno dividere i guadagni con Facebook, che terrà per se il 45% degli introiti.

Il CEO di Facebook ha inoltre affermato “Pensiamo che Watch possa essere la casa per una grande varietà di programmi, dalle commedie ai reality fino allo sport”, sarà l’ ennesimo colpo di genio o Facebook è arrivato troppo tardi in un mercato monopolizzato da anni da Youtube?

 

Please follow and like us:

Biografia Danilo Battista

Danilo Battista
Appassionato sin da piccolo della cultura giapponese, è stato rapito tanti anni fa da Goldrake e portato su Vega. Tornato sulla Terra la sua viscerale passione per l'universo nipponico l'ha portato nel corso degli anni a conoscere ed amare ogni sfumatura della cultura del Sol Levante. Su Senzalinea ha cominciato a scrivere di tecnologia e di cosplay. Da diverso tempo gestisce la sezione "Nerdangolo" ma ha promesso che un giorno, neanche tanto lontano, tornerà su Vega...

Check Also

L’era della “voce” è alle porte, ma immagini e video sono ancora i mezzi preferiti per raccontarsi sui social e in chat

Secondo l’ultimo sondaggio condotto da Wiko comunicare con la voce è più inclusivo e non …