Rosario Stabile I COLORI DEL CUORE

L’amore è di mille colori, sfumature che tracciano i nostri sentimenti ambivalenti e a vuole effimeri. Colori sgargianti come un grande amore, nero come un tradimento e rosso come la gelosia. Ad ognuno il suo! Un ventaglio di emozioni che ci appartengono. L’autore Rosario Stabile  ci accompagna nel suo romanzo  I colori del cuore, edito da Europa Edizioni pp. 96 e attraverso queste sfumature, ci fa avvicinare ai pensieri del protagonista.

Un romanzo positivo e vivace.

 Quanto c’è di autobiografico nel tuo racconto?

Matteo, il protagonista della storia, ha la mia stessa voglia di vivere, nonostante le difficoltà e i problemi legati alle nostre condizioni. Seppur per cause diverse, entrambi ci troviamo su una sedia a rotelle, entrambi, dopo un primo scoraggiamento, siamo ritornati alla luce, ci siamo aggrappati alla vita e lottiamo con le unghie e con i denti per difenderla. Poi abbiamo gli stessi ideali, le stesse passioni e la stessa voglia di amare. Comunque, ci tengo a dire che nelle mie storie c’è sempre un po’ di me in tutti i personaggi.

Il protagonista, Matteo, è un ragazzo buono e altruista, che inizialmente crede poco in sé stesso, poi cambia. L’amore può aiutare a vivere meglio un’abilità diversa?

Assolutamente sì: innanzitutto, avere qualcuno da amare e che ci ami a sua volta, oltre ai propri genitori e ai propri fratelli, aiuta a sentirsi “normali”, quindi a credere in sé stessi. Poi, si sa, l’amore abbatte tutte le barriere compiendo miracoli prodigiosi.

Esiste una Silvia nella tua vita?

No, ho molte amiche, ma nessun che faccia battere il mio cuore in modo particolare.

Il titolo del tuo libro mi fa venire in mente i colori della nostra aura, l’essenza reale di tutti noi. È un po’ questo che volevi intendere? Riuscire a mostrare agli altri la nostra anima?

Mi sono ispirato ai sentimenti, ai mille colori dell’amore, perché l’amore ha tante diverse sfumature. Comunque, fin da bambino ho associato i colori all’anima delle persone: ognuno di noi ha il proprio colore, ed esso, secondo me, ci accompagna durante questo viaggio terreno e oltre. Mostrare la nostra anima agli altri è l’unico modo per sentirci veramente liberi di essere noi stessi.

I ricavati del libro vanno in beneficenza, mi parli di questi progetti?

Nel 2006, con i proventi del mio primo romanzo, La rosa rossa, ho sostenuto “Progetto Kenya”, per la costruzione di un asilo in Kenya.

Nel 2010, poi, ho iniziato a collaborare con la onlus “Insieme per l’unità dei popoli”: con il ricavato del mio libro autobiografico, Un giglio fragile, ho partecipato alla creazione di un centro nutrizionale in Uganda; nel 2016, con la pubblicazione del romanzo La rondine innamorata e altri racconti, ho contribuito alla costruzione di una scuola a Bolivar, in Perù; con I colori del cuore ho potuto, invece, prendere parte al progetto “Acqua, fonte di vita e di sviluppo”, per la realizzazione di un acquedotto in Burundi. Ho ricevuto sempre dei video e delle foto di quanto creato anche grazie a me: la soddisfazione più grande è stata proprio poter vedere il sorriso e la gioia dei bambini di queste comunità.

Progetti futuri?

Sto scrivendo il seguito de I colori del cuore, Matteo, Silvia e gli Svalvolati hanno ancora molto da confidarci. E poi ho un sogno nel cassetto: mi piacerebbe scrivere la sceneggiatura di un film… chissà, magari un giorno ci riuscirò, nella vita tutto può succedere, Matteo me lo ricorda sempre!

Please follow and like us:

Biografia Carlo Kik Ditto

Autore dei romanzi "La pecora Rosa"e "Crazy Bear Love" e "A Destra dell'Arcobaleno" e giornalista,Carlo Ditto con la sua ironia e il suo tono sempre sopra le righe,riesce a raccontare in modo davvero unico,la quotidianetà.Nella sua rubrica "L'angolo della Pecora Rosa",accompagnerà i nostri lettori nel mondo LGBT.

Check Also

Super Monkey Ball Banana Mania è disponibile su console e PC

Avventurati con AiAi e la Monkey Gang attraverso 300+ livelli e labirinti, 12 deliziosi Party Game e …