SANTA MARIA LA NOVA E IL MISTERO DEL CONTE DRACULA

Il Complesso Monumentale di S. Maria la Nova è un vero scrigno di storia, di arte e di religiosità, che dà il senso del mistero racchiuso nelle antiche mura di questa fondazione angioina (1279) nel cuore del centro storico di Napoli.
La sua storia, infatti, è stata oggetto di molteplici trasformazioni, secondo le necessità storiche ed il gusto estetico che li hanno ispirati. La Chiesa di Santa Maria la Nova è detta la Nova per distinguerla da quella di Santa Maria ad Palatium, risalente al periodo svevo, che sorgeva nel luogo dove fu poi edificato il Maschio Angioino.
Il rifacimento della chiesa nel 1596, attribuibile in parte ad Agnolo Franco, fu dovuto anche alle generose offerte dei fedeli seguite, inoltre, da una guarigione miracolosa a favore di un povero storpio dalla nascita, attribuita alla Madonna delle Grazie il 17 agosto 1596.
Del Complesso Monumentale fanno parte i due chiostri di cui quello più piccolo, ospitante alcuni monumenti sepolcrali provenienti dalla chiesa, è affrescato con episodi della vita di S. Giacomo della Marca, attribuiti tradizionalmente a Simone Papa. La sfarzosa chiesa tardo rinascimentale è arricchita da tavole del Curia, dell’Imparato, del Corenzio, da uno splendido altare del Fanzago ed ospita al suo interno la lapide sepolcrale di Giovanna d’Aragona, moglie di Ferdinando I.
Dal lato del chiostro piccolo si accede agli ambienti della Sagrestia riccamente decorata e dell’Antico Refettorio, abbellito da un affresco del Bramantino: La salita al Calvario.


Il mistero della tomba del Conte Vlad III. Una delle tracce più appassionanti e discusse tra storia e mistero emerge nelle ricerche attualmente in corso dalla metà del 2014: il mistero della tomba quattrocentesca gentilizia della Famiglia Ferrillo nel Chiostro minore di S. Giacomo della Marca. Secondo una suggestiva e non ancora provata teoria, Vlad l’Impalatore sarebbe morto a Napoli ospite della figlia Maria e tumulato nel sepolcro dei Ferrillo

Si tratterebbe quindi del temuto principe di Valacchia, che ispirò la fantasia di Bram Stoker nel celebre romanzo “Il conte Dracula

Please follow and like us:

Biografia Luciana Pasqualetti

Luciana Pasqualetti
Fiorentina di nascita ma napoletana con il cuore. Appassionata di cucina, storie e racconti su Napoli. Entusiasta per tutto ciò che è antico, non disdegnando il nuovo. Ama la puntualità e non sopporta l'approssimazione.

Check Also

L’ORIGINE DELLA NASCITA DELLA CITTA’ DI NAPOLI

  L’origine della fondazione di Napoli è legata a miti e racconti molto antichi, fondati sull’amore, quindi potremmo …