Spaghetti alle vongole fujute

Si racconta che l’invenzione del piatto è da attribuire al grande Eduardo De Filippo che dopo una rappresentazione teatrale cucinò per tutti gli attori. Tutti sapevano che doveva fare gli “spaghetti con le vongole”, ma non trovandole  ed essendo troppo stanco per andare a cercarle, continuò a preparare il piatto. Alla domanda, della sorella Titina:”ma le vongole dove stanno?”

lui rispose :“ Eh! Se ne so fujute!”

E’ un piatto che ancora oggi si prepara in molte famiglie napoletane , gli spaghetti con “le vongole fujute” cioè scappate

 Un piatto in cui l’abbondanza del prezzemolo, da l’illusione di sentire il sapore delle vongole che in realtà non ci sono

INGREDIENTI

500 g vermicelli

500 g pomodorini

uno spicchio d’aglio

peperoncino

olio E.V.O

prezzemolo abbondante

sale qb

PREPARAZIONE
In una padella bella larga fate soffriggere l’aglio nell’olio. Aggiungete il peperoncino, i pomodorini tagliati a pezzettoni, salate  e fate cuocere a fuoco vivace, per 10/15 minuti. Cuocete gli spaghetti in abbondante acqua salata, scolateli molto al dente e versateli nella padella , e , fateli saltare nel sughetto preparato. Alla fine aggiungete abbondante prezzemolo tritato grossolanamente.

Il prezzemolo non deve cuocere, altrimenti perderà tutto il suo sapore, impiattate servite e

Buon Appetito

 

 

Please follow and like us:

Biografia Luciana Pasqualetti

Fiorentina di nascita ma napoletana con il cuore. Appassionata di cucina, storie e racconti su Napoli. Entusiasta per tutto ciò che è antico, non disdegnando il nuovo. Ama la puntualità e non sopporta l'approssimazione.

Check Also

Taralli Pugliesi

Tarallini tre gusti: Paprica, Curcuma e Semi di Finocchio

Paprica, curcuma e semi di finocchio sono i tre ingredienti principali della ricetta che sto …