Strade di Napoli:come nasce largo Torretta?

Torretta-di-Chiaia-gap

 Nella Prima metà del XVI secolo Pietro di Toledo, viceré  del Regno delle due Sicilie, aveva fatto erigere a difesa del territorio ben 350 torri lungo il litorale del regno per avvistamento e difesa dalle incursioni delle navi corsare. Queste fortificazioni avevano lasciato scoperta una parte di quello che oggi è considerato il quartiere chiaia e che all’epoca era costituito da una spiaggia, ubicata al di fuori dalle mure cittadine.

IMG_9584

La notte del 25 Maggio del 1563 i turchi sbarcarono sulla spiaggia di chiaia ed entrarono furtivamente in Palazzo d’Avalos.L’intento dei corsari era di sequestrare la Principessa d’Avalos che per sua fortuna non era presente a palazzo;per ritorsione,gli invasori fecero una ventina di prigionieri tra la servitù del palazzo. Dopo questo episodio, poiché molte famiglie nobili avevano incominciato a erigere in quella zona la loro residenza estiva, si decise di costruire una torretta di avvistamento che mettesse in allarme i residenti in caso d’invasioni esterne.

.torretta2

La torretta di avvistamento attribuì il nome all’attuale Largo Torretta. La costruzione durò a lungo e divenne  prima un luogo per l’esercizio della prostituzione e infine negli anni venti del 900 i resti furono incorporati nella costruzione del Circolo rionale fascista.

Please follow and like us:

Biografia Carmelita de Santis

Carmelita de Santis
"Eravamo quattro amici al bar che volevano cambiare il mondo" così è iniziata l’avventura di Senzalinea. Tra i quattro amici, sfortunatamente, ci sono anch'io e le idee peggiori di questa pagina vengono da me. Amo e odio la mia città, mi appassiona la sua storia e le sue tradizioni.

Check Also

LO TZUNAMI CHE DISTRUSSE NAPOLI NEL 1343

Era il 1343 un fortissimo terremoto scosse lo Stromboli, fu così violento da fare crollare …