Strade di Napoli:Vico Bonafficiata e la storia del Lotto

La nascita del gioco del Lotto risale circa al 1550, la prima  estrazione di una cinquina della storia del Lotto fu eseguita a Napoli il 9 settembre del 1682 (11 e Suricille – 14 o ‘Mbriaco – 20 ‘a Festa – 34 ‘a capa – 52 ‘a Mamma). All’epoca le estrazioni non avevano un preciso criterio temporale, solo nel 1818 cominciarono ad avere una cadenza periodica. Matilde Serao considerava il gioco dell’otto un vero e proprio cancro di Napoli, lo definì “Acqua vite di Napoli”, un qualcosa che stordiva e travolgeva i cittadini napoletani. Quest’antico gioco arricchiva, ma contemporaneamente gettava nella miseria molte famiglie. Una delle figure che gravitava intorno a tale gioco, e che contribuivano a sottrarre denaro, agli aspiranti giocatori era “L’Assistito”, detto anche il Santone. Era un uomo dall’aspetto sinistro, con un colorito del volto inquietante e la barba lunga, che sembrava sempre sul punto di esalare l’ultimo respiro. Costui millantava di avere un rapporto esclusivo con le anime dei defunti e inscenava una trance in cui i trapassati  inviavano messaggi personalizzati con i numeri vincenti. Esiste una strada di Napoli legata, indissolubilmente, nel suo nome al gioco del lotto, è Vico Bonafficiata Vecchia, nel quartiere Montecalvario. Nel 1520, in questo Vico , si trovava un’antica sede dell’impresa del Lotto. Durante un’estrazione, in questo stesso anno, furono scelte novanta ragazze senza marito, tra le quali furono sorteggiate i cosiddetti maritaggi. Si trattava di dare in premio alle vincitrici un corredo di nozze, un regalo inestimabile per una donna dell’epoca. Le fortunate che si aggiudicarono il premio furono chiamato le Bonifficiate, ossia beneficate, da questo episodio nasce il toponimo del Vico.

Please follow and like us:

Biografia Carmelita de Santis

"Eravamo quattro amici al bar che volevano cambiare il mondo" così è iniziata l’avventura di Senzalinea. Tra i quattro amici, sfortunatamente, ci sono anch'io e le idee peggiori di questa pagina vengono da me. Amo e odio la mia città, mi appassiona la sua storia e le sue tradizioni.

Check Also

 LA CERTOSA DI SAN MARTINO

Arroccata sulla collina del Vomero, si trova uno dei maggiori complessi monumentali religiosi della città, …