Strobing: addio contouring, arriva la luce!

Se fino a poco tempo fa il contouring (basato sull’utilizzo del chiaro-scuro per scolpire e definire il viso) era una delle tecniche make-up più apprezzate ed imitate, nei prossimi mesi sarà completamente messo da parte.

E’ arrivato a noi, infatti, un nuovo modo per far risaltare i punti strategici del nostro volto: lo strobing.

  

Lo strobing semplicemente consiste nella creazione di grandi zone di luce, in modo da illuminare la parte desiderata e creare quasi un effetto bagnato (se vuoi scoprire quali saranno i trend di questa PE, clicca QUI).

Questa tecnica s’ispira principalmente al make-up asiatico dove, come sappiamo, è fondamentale avere una base luminosa e levigata, e il termine “strobing” deriva proprio dalla “luce stroboscopica”: ossia luce intermittente, come quella utilizzata sui set fotografici.

Come possiamo, però, noi comuni mortali utilizzare lo strobing senza creare pasticci?

Scopriamolo insieme!

 

Come fare lo strobing

 Le zone del volto da illuminare per effettuare lo strobing sono essenzialmente otto: centro della fronte, mento, tempie, arco di Cupido, zigomi, punta del naso, parte interna dell’occhio e condotto lacrimale.

Per poter utilizzare questa tecnica saranno necessari 4 semplici step che, se seguiti con attenzione, possono davvero dar nuova vita al nostro viso.

  • STEP 1

Prima di tutto è necessario idratare per bene la nostra pelle.

Dato che stiamo parlando di una tecnica che ha come obbiettivo il donare un aspetto radioso al volto, è preferibile utilizzare una crema luminosa in modo da facilitare i passaggi successivi.

Attenzione, però! Evitate le creme contenenti i glitter, si potrebbe avere l’effetto contrario.

  • STEP 2

Applichiamo il fondotinta, cercando di creare una base liscia e levigata.

Ovviamente, sono sconsigliati tutti i prodotti opacizzanti, in quanto andrebbero a vanificare tutto il nostro lavoro.

  • STEP 3

E’ arrivato il momento dell’illuminante!

Scegliete il vostro preferito ed iniziare ad applicarlo nei punti sopra elencati con molta delicatezza, senza esagerare, fino a quando troverete il vostro equilibrio e raggiungerete il risultato desiderato.

  • STEP 4

 Fissate il tutto con una cipria, anche in questo caso luminosa e non opacizzante.

 

Quando evitare lo strobing

 Nonostante sia diventato uno dei trend di questo 2017, con lo strobing si può rischiare di creare dei disastri non indifferenti.

E’ bene, infatti, evitare l’uso di questa tecnica in alcune situazioni, come ad esempio:

  • quando fa molto caldo e si tende a sudare molto (l’illuminate peggiorerebbe la situazione);
  • quando si ha una peluria sul viso abbastanza visibile;
  • quando si hanno dei pori particolarmente dilatati;
  • quando si ha la pelle molto grassa;
  • quando sul viso sono presenti rughe d’espressione.

Evitando tutti questi casi, potremo riempire il nostro viso di illuminante e andare a donare luce alle nostre giornate!

 

SEGUICI ANCHE SU:

Facebook

Instagram

 

Please follow and like us:

Biografia Tina Panico

Tina Panico
Sognatrice, inguaribile romantica ed amante delle lingue e della letteratura in ogni sua forma. Amélie Poulain è il mio alter ego. La mia grande passione per il mondo del beauty mi ha portata ad aprire il blog MissPurpurea e a scrivere su questo giornale. Chissà cosa mi aspetta ancora!

Check Also

DIFFIDATE DELLE FACILI VITTORIE

Abbiamo finalmente intrapreso il percorso per rimediare alla grave crisi causata dall’infezione da SARS-CoV-2, questa …