Tag Archives: Musica Vintage

L’ultima notte di Jaco. L’assurda fine del più grande bassista di tutti i tempi.

Alla centrale di polizia di Fort Louderdale, Luc Havan si sta difendendo strenuamente. Dice di averlo solo spinto, quell’ubriacone molesto. Lui, cadendo, ha battuto la …

Read More »

Un Beatle al collocamento

L’interrogativo comune degli ultimi giorni è “E tu cosa faresti con 209 milioni euro?”. Sono certo che a molti di voi sia stata posta quella …

Read More »

Dal razzismo al reggae dei bianchi

Ho fatto un viaggio nel tempo anche oggi. Nel tempo e pure nello spazio, perchè sono in Inghilterra. Ma se non fosse per questa doppia …

Read More »

Un nuovo strumento per nuove Impressioni

Quando un uomo con una tastiera sbalorditiva incontra cinque ragazzi con grandi idee, l’uomo con la tastiera sbalorditiva è un uomo mo…molto ricco. E i …

Read More »

Quando il figlio del barbiere incontrò il Boss

Se una buona metà del pop-rock internazionale che ascoltate è stata prodotta e registrata nei mitici studi londinesi di Abbey Road, potete star certi che …

Read More »

Frankenstein, Gemelli Tossici e una musica nuova.

A dire che cultura è inclusione, di questi tempi si fatica, presi come siamo dalla “cura” dell’orticello di casa nostra. Una zappatina qui poi un’altra …

Read More »

Un incontro d’amore a Barcellona

Royal Opera House di Londra, 1983. L’opera è “Un Ballo in Maschera” di Giuseppe Verdi, sul palco c’è un mattatore, il tenore italiano più famoso …

Read More »

Tre dei primi urli di Faber contro la guerra

opera di Maurizio Carnevali

Un guasto, o qualcosa di simile… sapevo di rischiare molto a non impostare una data precisa sul display della Macchina del Tempo, eppure l’ho fatto. …

Read More »

Il piccolo mariachi che portò il rock in Messico

Per fortuna il caldo è sopportabile e mi sto godendo la passeggiata per le vie di Autlan de Navarro, una cittadina di poche decine di …

Read More »

Uno sputo sul Rock traditore

–E tu in cosa credi, cosa speri?– –Io?– poi qualche interminabile secondo di silenzio, mentre le dita gli si ficcano nel naso fino alle nocche, …

Read More »