Taglio e piega gratis per i senzatetto della Galleria Umberto I

Anche oggi possiamo raccontare una bella storia tutta napoletana che mette in luce la generosità e il calore del nostro popolo.

Una decina di parrucchieri ed estetisti napoletani hanno aderito ad una splendida iniziativa, mettersi al servizio dei clochard della Galleria Umberto I regalando la propria professionalità. Ecco che qualche giorno fa, la bellissima galleria napoletana, dopo la chiusura dei negozi, si è trasformata in un salone di bellezza e i senzatetto hanno potuto usufruire, gratuitamente, di tagli di capelli, manicure e tanto altro.

L’iniziativa, la prima del genere in città, è nata dall’impegno dell’associazione Il sorriso di Karol, che da tre anni cerca di offrire conforto a senzatetto, bimbi malati e famiglie disagiate.
Simona e il suo compagno Salvatore hanno fondato quest’associazione in memoria della loro piccola Karol, uccisa a sei anni da una grave forma di leucemia,

«Siamo una piccola associazione, ma facciamo quello che possiamo, cercando di coinvolgere amici e conoscenti nelle nostre attività – spiega Simona –. Per quanto riguarda i senzatetto, cerchiamo sempre di instaurare con loro un rapporto di fiducia: loro si confidano con noi e noi con loro. Parlando con loro, abbiamo capito che avevano bisogno anche di coccole e piccole attenzioni. Così, abbiamo chiesto ai parrucchieri di Rosa Capano e ai barbieri di Haba Academy se volessero regalare la loro opera per una sera e loro hanno accettato con grande entusiasmo».

Queste iniziative sono importanti perché da un lato ci aprono gli occhi su realtà che spesso preferiamo ignorare e dall’altro ci fanno capire che con un piccolo sforzo da parte di tutti sarebbe possibile restituire a queste persone la dignità che meritano.

Una chiacchierata, un bel taglio di capelli, la manicure…pochi semplici gesti che per loro sono tanto. Anche per questa settimana abbiamo trovato una bella iniziativa Made in Naples.

Please follow and like us:

Biografia Sarah Giordano

Sarah Giordano
Accanita lettrice, film dipendente, i festival del cinema sono la mia ossessione. Niente mi rende più felice di partire in completa solitudine per luoghi sconosciuti. Adoro scattare foto, un po’ meno mettermi in posa. Sono una fan di Alessandro Borghese e sogno il giorno in cui, al ristorante potrò confermare o ribaltare il risultato con un mio “DIESCI”. Non amo parlare di me e quindi basta così.

Check Also

Campania – Trasporti pubblici tra disagi e novità

È corsa ai seggi in Anm per le elezioni regionali 2020 di Domenica 20 e …