Tex Willer 23 – Nelle mani della legge – Recensione

È durata 6 albi la lunga storia iniziata nel numero 18 di Tex Willer L’agente federale, raccontata come un unico denso flashback dallo stesso Tex. Con il numero 23 della collana, intitolato Nelle mani della legge, l’avventura si conclude nelle paludi della Florida con una serie di rocamboleschi colpi di scena e intrighi che Mauro Boselli nella sua sceneggiatura è riuscito a rendere incalzanti nel loro susseguirsi, tra tradimenti e prese di posizione.

Coinvolto nella terribile guerra tra l’esercito americano e gli indiani Seminoles, Tex ha ancora una volta modo di dimostrare il suo valore e la sua lealtà ad entrambe le parti in causa, fino al punto da costituire una delle pedine che conducono alla pace.
Il futuro Ranger lotta su due fronti, conquistando il rispetto dei Seminoles ma riuscendo allo stesso tempo a tenersi lontano dalla corte marziale.
Si tratta di una preparazione perfetta per le storie che verranno, perché fa emergere la personalità di un eroe giusto capace anche, con la sua umanità, di essere esempio di intercultura tra i popoli.

Non può sfuggire la strizzata d’occhio di Boselli al lettore, quando fa usare al grande capo Holata la parola aquila nel parlare di Tex, mentre lasciamo proprio a chi ancora deve leggere l’albo la sorpresa di scoprire l’evoluzione finale della caccia all’uomo da parte di Brian Carswell che ha dato le mosse a tutta l’avventura.

In questi 6 albi è stato raccontato con una tecnica particolare un segmento interessante della vita del giovane Tex, con il supporto di disegni validissimi come quelli di Michele Rubini che ci hanno accompagnato descrivendo nel dettaglio atmosfere e protagonisti in uno stile molto riconoscibile per quanto classico.
Per il prossimo albo, l’anteprima in ultima di copertina annuncia però qualcosa di molto esplosivo, con un racconto che ci condurrà direttamente nella Nueces Valley!

uscita: 18/09/2020
Formato: 16×21 cm, b/n
Pagine: 64
Soggetto: Mauro Boselli
Sceneggiatura: Mauro Boselli
Disegni: Michele Rubini
Copertina: Maurizio Dotti

Please follow and like us:

Biografia Christian Imparato

Christian Imparato
Classe '76, lettore compulsivo fin da bambino, ho maturato quella che si può definire, parafrasando De Crescenzo ed Eco, una libridine bibliofila. Nel frattempo ho fatto tante cose, dal precettore per liceali all'addetto vendite estere passando per il portiere d'albergo per finire con l'attuale ruolo di copywriter e operatore SEO. Se vi piace, chiamatemi Nemo.

Check Also

Wiko – La gestione delle proprie finanze passa dallo smartphone: ecco 6 consigli per un “risparmio mobile”

I conti tornano, smartphone alla mano! In occasione della Giornata Mondiale del Risparmio, il sondaggio …