The Seven Deadly Sins – Original Sin: arriva il prequel dell’opera di Nakaba Suzuki

The Seven Deadly Sins – Original Sin è un volume unico, appartenente all’universo di The Seven Deadly Sins, ambientato prima degli eventi narrativi della storia principale. Nel manga  si assisterà ad una delle prime missioni affrontate dai protagonisti della serie che questa volta si troveranno alle prese con una nuova  agguerrita razza.

Il volume, come l’intera opera, è stata realizzata da Nakaba Suzuki. Classe 1977,  originario della  città di Sukagawa nella prefettura di Fukushima, i  suoi manga sono stati pubblicati su famosissime testate come Weekly Shōnen Jump, della casa editrice ShūeishaWeekly Shōnen Sunday della Shogakukan e Weekly Shōnen Magazine della Kōdansha.

The Seven Deadly Sins,  ha debuttato come one-shot sul numero 52 del Weekly Shōnen Magazine di Kōdansha nel 2011, per poi cominciare la serializzazione della stessa rivista l’anno successivo. Il primo  tankōbon è stato reso disponibile nel 2013. In Giappone il manga è terminato nel 2020 dopo 41 volumi. In circa centosettanta paesi del mondo, i capitoli del manga sono resi disponibili digitalmente da Crunchyroll, a poche ore di distanza dalla pubblicazione in Giappone. In Italia il manga è stato pubblicato da StarComics.

Grazie al grandissimo successo l’opera ha ricevuto una serie notevole di opere derivate:

  • Un breve crossover tra i manga The Seven Deadly Sins di Suzuki e Fairy Tail di Hiro Mashima è apparso su un numero speciale di Weekly Shōnen Magazine nel 2013. Un  capitolo crossover di 17 pagine è poi apparso più tardi sul doppio numero 4–5 del 2014 della stessa rivista. Uno spin-off di genere comico di Juichi Yamaki, intitolato Mayoe! Nanatsu no taizai gakuen!è stato serializzato sul Bessatsu Shōnen Magazine dal 2014 al 2016. Un raccolto in quattro  tankōbon, è uscito tra il 2015 ed il  2016. Altri due one-shot, sempre scritti da Suzuki, sono stati pubblicati entrambi da Kōdansha nel corso del 2014: il primo è apparso sul numero di novembre della rivista  Nakayoshi, mentre il secondo, che descrive comicamente il primo incontro tra Meliodas ed Hawk, è uscito su Magazine Special.
  •  Un adattamento anime,  prodotto da A-1 Pictures  è andato in onda tra il 2014 al  2015  Una seconda stagione, sottotitolata Il ritorno dei Dieci Comandamenti è stata trasmessa nel 2018, Una terza stagione, sottotitolata Wrath of the Gods è andata in onda nel 2020, mentre una quarta ed ultima stagione chiamata Dragon’s Judgement, è andata in onda nel 2021.
  • Un episodio OAV, è stato pubblicato in allegato all’edizione limitata del quindicesimo volume del manga nel 2015, un secondo OAV, composto da nove corti di genere comico, è uscito insieme all’edizione limitata del sedicesimo volume del manga sempre nel 2015.
  • Una miniserie televisiva anime di quattro episodi, ponte tra prima e seconda stagione, intitolata The Seven Deadly Sins: I segni della Guerra Santa è stato tramesso nel 2016.
  • Un lungometraggio animato intitolato The Seven Deadly Sins the Movie: Prisoners of the Sky è uscito nel 2018
  • Due light novel basate sulla serie illustrate dallo stesso Suzuki sono uscite nel 2014, un seguito è stato pubblicato nel 2015.
  • Nel  2015 sono state messe in vendita sia una collezione di illustrazioni sia una guida ufficiale per i fan. Sempre nel 2015 ha fatto il suo debutto una nuova una guida dedicata all’anime.
  • Sono stati lanciati 3 videogiochi: uno per smartphone  è stato lanciato nel 2015 e supportato fino al 2017, uno per Nintendo 3DS pubblicato per 2015 e l’ultimo per Playstation 4 pubblicato per 2018.

Il  volume è ambientato 12 anni prima dell’inizio delle vicende narrative principali: la  città di Edinburgh viene conquistata da un nuovo nemico; il Clan dei Vampiri che ha iniziato a guardarsi intorno per espandere i propri territori. La città di Liones finisce  nel  mirino dei nuovi conquistatori, vengono neutralizzati però da da Zaratras, Comandante dei Cavalieri Sacri del Regno.

Viene così invaso il quartier generale del Clan dei Vampiri dai Seven Deadly Sins. Ciò che attende il lettore non è diverso rispetto all’opera principale di  Nakaba Suzuki: scontri spettacolari dall’alto potenziale emotivo, comicità e  interessanti dinamiche tra i vari membri dei Seven Deadly Sins.

Si tratta di un manga  dai toni trionfali e celebrativi, che punta a far apparire Seven Deadly Sins  affascinanti e imbattibili. Una piacevole lettura per gli appassionati del brand. A rendere ancora più piacevole questo prequel incentrato sull’arrivo del Clan dei Vampiri, ci sono due capitoli extra e un’intervista all’autore decisamente particolare.

Il primo capitolo extra,  pubblicato originariamente nell’edizione di novembre 2014 di Nakayoshi, è una breve avventura che vede i nostri eroi recarsi in un covo di briganti, il secondo capitolo bonus è invece più interessante, in quanto consiste in una versione “alternativa”dell’inizo della storia. In realtà si tratta dell’episodio pilota pubblicato originariamente sul numero 52 di Shonen Magazine di Kodansha.

Per tutte le altre info cliccare QUI.

Please follow and like us:

Biografia Danilo Battista

Appassionato sin da piccolo della cultura giapponese, è stato rapito tanti anni fa da Goldrake e portato su Vega. Tornato sulla Terra la sua viscerale passione per l'universo nipponico l'ha portato nel corso degli anni a conoscere ed amare ogni sfumatura della cultura del Sol Levante. Su Senzalinea ha cominciato a scrivere di tecnologia e di cosplay. Da diverso tempo gestisce la sezione "Nerdangolo" ma ha promesso che un giorno, neanche tanto lontano, tornerà su Vega...

Check Also

Borderlands 3: inizia il Free Play Weekend

Il weekend di gioco gratuito di Borderlands 3 è iniziato! Tutti i dettagli, comprese le piattaforme …