Tipologie di condizionatori, come scegliere quello adatto alle nostre esigenze

Come scegliere tra i tanti condizionatori che troviamo sul mercato? Ce ne sono davvero tanti e tutti differenti e allora come troviamo quello adatto a noi?

Stai pensando di acquistare il tuo primo condizionatore ma non hai proprio idea di quale scegliere, il mercato ci mette davanti a tanti modelli così differenti che a volte si rischia di fare la scelta sbagliata. In questo articolo cercheremo di spiegarvi quali tipologie di condizionatori esistono al mondo e come possiamo scegliere il modello più adatto alle nostre esigenze.

Tipologie di condizionatori:

Abbiamo detto che sul mercato esistono differenti tipologie di condizionatori e possiamo suddividerli in questi:

  • MONOBLOCCO PORTATILE Questo tipo di condizionatore rientra nella tipologia con i consumi più elevati. Il suo meccanismo è molto semplice converte l’aria calda in area fredda grazie all’aspirazione seguita poi dall’espulsione. Il suo costo parte dai 200 euro fino ad un massimo di 1000 euro per i più costosi. Non è difficile trovare questi condizionatori e climatizzatori in offerta ma c’è da considerare che se bene il costo iniziale sarà basso potrebbe poi non esserlo quello dell’energia elettrica. Viene definito portatile perché è possibile portarlo da una stanza ad un’altra senza problemi. È un prodotto molto rumoroso non è perciò adatto all’utilizzo in condomini o in villini familiari a meno che recare disturbo ai nostri vicini non sia di nostro interesse.
  • MONOSPLIT PORTATILE e NON Il primo modello è possibile spostarlo tra le varie stanze il secondo invece è fisso al muro. Entrambi richiedono l’ausilio e l’installazione da parte di un tecnico del settore autorizzato, soprattutto il modello fisso. Sono molto potenti e consentono di freddare non solo la stanza in cui si trovano ma anche gli altri ambienti purchè si lascino ad esempio le porte aperte delle stanze. Il suo costo si aggira tra i 600 e i 1300 euro
  • SPLIT FISSO Questo modello prevede l’installazione del dispositivo a parete ed è possibile trovarlo sia che emette solo aria fredda oppure aria calda e fredda o aria a temperatura ambiente che mantiene la temperatura presente nella stanza. Questo dispositivo ha un costo che si aggira 1200 e i 1500 euro e deve essere installato da un professionista con in possesso il patentino necessario.

Queste sono le tre tipologie principali di climatizzatori che troviamo in commercio. Ognuno di essi, abbiamo visto ha le sue caratteristiche ad esempio un condizionatore portatile vista la possibilità di portarlo di stanza in stanza è meglio utilizzarlo per una casa grande andando a rinfrescare l’ambiente che ci occorre. Invece lo Split fisso insieme all’installatore possiamo scegliere dove è meglio posizionarlo per far si che l’aria fredda o calda arrivi in tutta la casa, avendo questa doppia funzionalità può essere utilizzato anche in inverno andando a sostituire i termosifoni. Discorso simile per il mono split che avendo come unica funzione quella di emettere aria fredda è un prodotto che è utile a chi ha bisogno di rinfrescare la casa durante l’estate.

Quindi prima di scegliere un modello qualsiasi dobbiamo capire a cosa ci occorre e quale utilizzo vogliamo farne.

Da vagliare poi c’è l’opzione risparmio energetico, al giorno d’oggi i migliori condizionatori sono quelli che propongono la tripla A ossia sono ciò che più risparmia energeticamente e che ha meno impatto sull’ambiente.

Guarda a questa particolare caratteristica i condizionatori rientrano nella categoria di prodotti che usufruiscono della detrazione fiscale, perciò qualsiasi sia il prezzo di acquisto del prodotto possiamo ottenere una detrazione fiscale fino al 65%  purchè sia un prodotto che rispetti l’ambiente. Una possibilità molto buona che ci consente di acquistare il prodotto migliore e di rientrare di parte dei soldi spesi.

Please follow and like us:

Biografia Redazione

Avatar

Check Also

Il Black Friday di Smartbox è già qui!

Si sta avvicinando il tanto atteso Black Friday, l’ultimo venerdì di novembre, la giornata che dà il …