Tornerò per te, di Islita Bassi – intervista e recensione

Trama: “Napoli e New York, due grandi città fanno da sfondo all’intensa storia d’amore tra la giovane Hailey e l’affascinante Mr. Scott. Un piccolo incidente d’auto all’origine del loro incontro. Miccia che si innesca silenziosa e inizia a correre lungo il filo della passione per poi travolgere le loro vite in un turbine di desideri. Destino vuole che siano proprio loro a dover gestire la fusione delle aziende in cui lavorano, e dagli affari alle lenzuola il passo è breve, irrefrenabile, impetuoso. Magneticamente attratti l’uno dall’altro, i due si lasciano trascinare dall’istinto, assecondando ogni pulsione e spogliandosi di ogni pudore; ma non sono solo i corpi a cercarsi, l’intesa è totalizzante, coinvolge la mente, i cuori e tutti i sensi, instaurando un legame profondissimo, capace di superare anche quegli ostacoli che paiono insormontabili. Il passato di Nick lì perseguita, la Napoli in cui è cresciuto non perdona certi sgarbi fatti a chi non doveva, e la sua valigia è sempre lì, dietro la porta, pronta a portarlo via lontano, in un’altra vita, sotto un altro nome… Riuscirà l’amore a trionfare? – Tornerò per te è una promessa difficile da mantenere, che riserva al lettore emozioni forti e imprevedibili…”.

La giovane napoletana, Islita Bassi, scrittrice per passione, legata profondamente alla famiglia ed appassionata al pattinaggio, nata e cresciuta a Napoli, col suo primo Libro si affaccia al mondo della scrittura cercando di toccare argomenti delle volte provocanti ed inconsueti. Primo di una trilogia, incentra la storia su due protagonisti tanto diversi all’apparenza, ma che, trascinati dalla passione, capiranno di aver molto in comune. Una storia ricca di eros, di trasgressione e non molto lontana da temi attuali, quali violenza, soprattutto quella sulle donne, malavita ed amore. Da una parte abbiamo una giovane donna in cerca del suo “posto nel mondo”, passionale e piena di domande e, dall’altra parte, un uomo, potente, intrigante che porterà con sé non pochi problemi.

 

Intervista:

  • Il tuo primo libro è stato un romanzo erotico. Scelta voluta o strategica? In verità ho iniziato a scrivere solo per rilassarmi, per dare sfogo ai miei pensieri, nulla da pubblicare. Ma le cose vengono da sé, piano piano, ho cercato di lasciarmi trasportare proprio dalla scrittura, ed ho creato un romanzo. Per il tema erotico non è stata una scelta voluta, ma sempre dovuta dal trasporto dato durante la scrittura. Era una storia troppo intensa tra i due protagonisti per non continuare in questo modo.

 

  • Hai scritto di violenza sulle donne, ti sei ispirata all’attualità oppure ad un tuo vissuto? Si, purtroppo la storia, nonostante sia frutto di fantasia, molti avvenimenti, personaggi, esistono realmente e con sé anche i vari atteggiamenti, timori e difetti. Io ho subito violenza. Il mio primo amore in realtà non era “amore”. È stato difficile capirlo, è stato difficile affrontarlo. Mi sento fiera perché ne sono uscita vittoriosa. Ed ho scelto di scrivere di questo tema anche per questo motivo.

 

  • La storia si incentra anche sulla Camorra, perché? Mi sta particolarmente a cuore questo tema. Vivo a Napoli, so cosa significa essere a contatto con la Camorra. Credo sia un’assurdità che nel 2018 dobbiamo lottare ancora contro questo mondo sporco e malato. A modo mio ho voluto denunciare queste tematiche importanti.

 

  • Quanto c’è di te in questo libro, soprattutto nella protagonista? Direi un buon 70% sono io. Mi descrive moltissimo, siamo tanto simili. Sicuramente lo stesso carattere, difetti, sentimenti. In lei intravedo molte scelte di vita che avrei preso.  – quindi il tuo passato, il tuo vissuto, ha ispirato il romanzo? – Esattamente. Mi sono ispirata da sola! Mentre Mr. Scott è completamente di mia creazione. 

 

  • La storia si svolge tra Napoli e New York, c’è un motivo particolare per cui ti sei “spostata” dall’Italia? Un po’ perché amo l’America, ma anche perché mi sembrava molto più interessante spostare la storia da un emisfero all’altro. Due realtà diverse, un po’ come i protagonisti.

 

  • Cosa dobbiamo aspettarci nei prossimi due libri? La storia proseguirà così, l’amore seguirà il suo percorso. Un mix di fantasia, passione, violenza e molto altro. Quello che posso dirvi è che nel prossimo libro molte cose prenderanno una piega diversa, diventerà più crudo, ma più equo. Il prossimo ci trascinerà al gran finale. 

 

Recensione:.

Un romanzo che già dalla copertina promette scintille, ci fa domandare se sia ispirato al best-seller di “50 sfumature”, magari ambientato nel Bel Paese. Ma solo dopo qualche pagina, ci si rende conto che è un romanzo completamente diverso. Adatto ad ogni genere di pubblico, nonostante l’eros che infiamma le pagine. Dal linguaggio semplice e dallo stile leggero che sa trascinare ed interessare il lettore. Un lettore che noterà subito la vaporosità delle citazioni di canzoni, film e serie-tv che fanno capolino ad ogni capitolo.

Dalla tematica ampia che sfocia dall’amore alla violenza. Un libro, una storia che, nella sua semplicità, riesce ad unire ed intrecciare soggetti e situazioni tanto diverse tra loro. Diverso, sicuramente, dai romanzi comuni, dove l’amore sembra solo fiabesco ed impossibile, apre la porta all’idea più ampia di quest’ultimo, senza freni ed inibizioni.

Tornerò per te, Più che una promessa diventa una certezza.

 

 

 

Un libro da leggere, regalare e portare in valigia.

 

 

 

 

 

 

***E’ possibile acquistare il libro Online su: – Amazon –  Mondadori –  Feltrinelli – Albatros
Inoltre disponibile in tutte le librerie, su ordinazione. Come sede eccezionale e acquistabile presso il “Lounge Bar Explosion” in via staffetta 45, Giugliano in Campania.
Tutte le news sono disponibili sui social: Facebook: @torneroperte  – Instagram: @islitabassi – Wattpad: Tornerò Per Te
Please follow and like us:

Biografia Maria Rosaria Ianniciello

Maria Rosaria Ianniciello
Lettrice patentata, scrittrice e ricercatrice di sogni perduti. Ho conosciuto il mondo del lavoro, quello vero, già dall’adolescenza; ma la scrittura, quella profonda, da molto prima. Amo viaggiare e scoprire tutto ciò che mi circonda. Mi cibo di arte, musica e lettura. Ma venero la buona cucina, non solo “chell’ e mammà”, ma di tutto il mondo.

Check Also

“UNA MERENDA DELIZIOSA” DI CHRISTIAN VOLTZ. RECENSIONE UNDER 11

  Trama: Accidenti, sta per arrivare l’invitata e la merenda non è ancora pronta! L’aiuto degli …