mercoledì , 24 Aprile 2019

Tra Bacalhau, Fado e 3000 ore di sole l’anno. Bem vindo a Portugal

“Oh mare salato, quanto del tuo sale sono lacrime del Portogallo.”  – FERNANDO PESSOA

La bellezza del Portogallo è così travolgente e smisurata che, qualunque artista e turista sia passato per di qui, ci ha lasciato il cuore. Tra sole, mare e baccalà, il Portogallo deve essere assaporato lentamente. Un Paese ricco di fascino che viene considerato, a livello internazionale, come la porta dell’Europa e questo grazie alle sue tradizioni radicate che si mescolano alle bellezze di una natura selvaggia e ancora incontaminata.  Lo stile di vita portoghese, con la sua gastronomia, cultura e popolo, per ben 2300 km di costa affascina ogni anno milioni di turisti. SCOPRIAMO PASSO PASSO O PORTUGAL.

CITTA’ (cosa visitare):

Le principali città si trovano alla foce dei fiumi che si gettano nell’Oceano Atlantico. Questo procura alla maggior parte di esse, soprattutto a Lisbona e Porto, panorami meravigliosi sull’acqua azzurra infinita e caratteristiche speciali che certamente non scorderai mai più.

Lisbona, la capitale, è una delle mete più ambite. Tra colori, tram, cibo locale e tradizioni è la città più visitata di tutta la Repubblica. Si estende su sette colli che si affacciano sull’estuario del Tago, una città piuttosto piccola. Una delle zone più frequentate del Portogallo anche grazie ai suoi moltissimi monumenti, edifici stupefacenti e alla sua posizione geografica.

Il Palacio Nacional da Pena Sintra è uno dei famosi e principali monumenti del Paese da dover assolutamente visitare arrivati a Lisbona. Costruito nel XIX secolo, tra stile neo-gotico, neo-islamico, neo-manuelino, neo-rinascimentale. Il Castillo de San Jorge è invece un palazzo di lusso creato nel 500. Distrutto in parte dal alcuni terremoti, è stato ricostruito col tempo. È possibile trovare e visitare Cannoni, bastioni e torri. Al suo interno si trova anche un ristorante. Il Bairro Alto è uno dei quartieri più affascinanti di Lisbona, noto soprattutto per la sua vita notturna. Una passeggiata da fare per respirare a pieni polmoni l’aria portoghese e poter immergersi tra i suoi palazzi tremendamente eleganti e storici, e gustare, perché no, la miglior cucina portoghese, è l’ideale spostarsi sul grande viale Avenida da Liberdade. Lisbona è molto altro, Baixa, il quartiere “basso” e la Cattedrale di Lisbona, chiamata dai portoghesi semplicemente Sé de Lisboa. Percorrendo i vicoletti in salita dell’Alfama, ci si imbatte in tante piazze e belvedere. Uno dei più caratteristici e più belli è il Miradouro de Santa Luzia. Una vista incredibile che rimarrà senza fiato. Lisbona è una città adatta ad ogni tipo di viaggiatore.

Porto è la seconda città più visitata di tutto il Portogallo. È attraversata dal fiume Douro. Una città mercantile che vive anche del commercio vino oltre che di pesce. Le tradizioni di Porto sono notevolmente diverse rispetto a quelle di Lisbona, infatti qui le discoteche e i ristoranti si mescolano tranquillamente con chiese, cattedrali e i musei. Possibile da visitabile a piedi, è piena di mercatini ed attrazioni. Gli azulejos abbelliscono alcuni angoli della città alla torre barocca dos Clérigos. Il quartiere della Ribeira è l’anima Porto, divenuta Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. Uno spettacolo infinito tra case basse e colorate, balconi fioriti, con immancabili panni stesi ad asciugare, che ricorda un fascino tutto napoletano a suo dire. E che tra bar, botteghe e ristoranti mantiene un’altissima vita notturna. Ma anche Porto è molto altro, abbiamo il Ponte Dom Luis I, spettacolare al tramonto, la Stazione di São Bento e il Il Mercado do Bolhão.

Stazione di São Bento

Sintra è una cittadini fiabesca, poco distante dalla capitale, circa un’ora di treno. La città ha diversi monumenti da visitare, tra cui il Palácio Nacional, il più antico palazzo reale medievale. A Sintra è possibile andate ad ammirate l’oceano più romantico del mondo da Cabo da Roca. Un posto così fiabesco che spesso viene scelta come meta per le coppie in luna di miele o chi vuole chiedere in sposa la propria amata.

In Portogallo si trova uno dei luoghi, in passato discussi, ma fondamentali del culto mariano, Fatima. Grazie alla sua forte fede, la città conta innumerevoli visitatori ogni anno, portando con sé esperienze e testimonianze incommensurabili.

 

GASTRONOMIA:

Come ogni buona città di estrema cultura che si rispetti, vi sono innumerevoli piatti tipici, che variano di città in città. Le ricette, oltretutto, non sono molto complesse da preparare, questo anche perché la cucina portoghese somiglia a quella dell’Italia del sud. Vediamo qualche piatto gustoso.

Nella tradizione culinaria lisboeta prevale il consumo di pesce, verdure, riso e legumi. Il Camarao Mozambique è uno degli antipasti più saporito del luogo. Un piatto di gamberetti speziati, in salsa all’aglio e coriandolo spezzato.

Un piatto tipico della tradizione gastronomica portoghese è il Baccalà, il vero re della cucina. Uno degli antipasti, od anche secondi piatti, più famoso sono i Pasteis de bacalhau, dei bocconcini di baccalà fritto, tipicamente preparato anche in sud Italia.  Le zuppe, invece, sono i piatti più amati dai portoghesi che per loro rappresenta un pranzo o una cena completa. La zuppa tipica è la Sopa Caldo Verde, preparata con patate e cavoli e arricchita con pezzetti di carne e di salsiccia.

Pasteis de bacalhau
Sopa Caldo Verde
Francesinha

Come abbiamo detto, il pesce è diffuso in abbondanza e nella tipica cucina portoghese fa da maestro ad ogni piatto. Che sia pesce fritto, bollito o scottato, il pesce deve esserci sempre. La caldeirada è uno di questi piatti tipici a base di pesce, forse anche troppo, uno stufato a base di diversi tipi di pesce e crostacei, il tutto ricoperto da pomodori e varie erbe. Un piatto super abbondante , ricco di salute. 

Una ricetta del tutto speciale è quella della Francesinha, la piccola signora francese. Una ricetta semplice da preparare, basta avere formaggio, prosciutto ed un buon sughetto di carne, quest’ultimo lo posizioniamo al centro. Questa ricetta è originaria di Oporto.

torta de Azeitão

Ma la cucina non è solo pesce, famosi sono anche i dolci, cosa da provare se ci si trova lì oppure da fare a caso è un dessert a base di uovo, la torta de Azeitão. Torta molto soffice, spugnosa e ricoperta da tuorlo d’uovo. Deve essere arrotolata perfettamente prima di assumere la sua forma finale. Altro dolce tanto amato è il Salame de chocolate. Esattamente il Salame a cioccolato. Le sue origini sono alquanto incerte, sicuramente europee. Un mix di cioccolato in polvere, burro, uova e biscotti a pezzetti.

L’ Arroz doce è uno dei dolci più portoghese che vi sia, preparato da generazione in generazione, è un budino con limone e cannella in polvere. Un gusto che ci fa sentire a casa!

Arroz doce

Come abbiamo visto, la gastronomia portoghese è estremamente ricca di bontà nostrane, lavorate con amore ed attenzione. Un lavoro che nasce dall’animo del sud degli stessi portoghesi. Famoso è anche il loro vino che viene prodotto soprattutto a Porto. Uno dei più famosi è il Moscatel Roxo di Setúbal.

 

Clima e viaggi:

si, in Portogallo spende il sole tutto l’anno. Così tante ore di sole che ogni viaggio viene deciso con gran piacere in tutte le stagioni dell’anno. Il clima varia da nord a sud, da atlantico a subtropicale. Le estati, per quanto calde non sono torride ed abbastanza sopportabile il solo calore. I mesi ideali per partire sono appunto da maggio a settembre, ma per chi ama vivere giorni tiepidi e soleggiati in inverno, deve assolutamente partire.

Anche in questo caso consigliamo di visitare i migliori siti ed agenzie viaggi per prenotare la vacanza adatta ai vostri gusti. Per ora vi possiamo confermare che i prezzi degli hotel, a 3 stelle, si aggirano sui 40€ a notte ed i voli sui 50€ a biglietto. Un viaggio adatto a tutte le tasche.

Curiosità :

Il Portogallo è uno Stato affascinante sotto ogni aspetto, scopriamo qualche curiosità.

  1. Lingua portoghese. Il portoghese è la lingua ufficiale di 9 stati in realtà. Oltre ad essere la lingua ufficiale del Portogallo è anche del Brasile, Capo Verde, São Tomé, Guinea Bissau, Angola, Mozambico, Príncipe e Guinea Equatoriale.
  2. Il Fado (destino) è un genere musicale. Nacque nell’ambiente popolare della piccola malavita urbana a Lisbona. l’UNESCO l’ha classificato come patrimonio culturale.
  3. Una delle università più antiche d’Europa si trova in Portogallo. L’Università di Coimbra, fondata nel 1290.
  4. La libreria più antica del mondo si trova a Lisbona. Il Bertrand Bookstore.
  5. Dal Portogallo parte il viaggio più lungo al mondo in treno! Non accessibile a tutti, ma per chi ci riesca, è una delle esperienze più belle in assoluto. DAL PORTOGALLO AL VIETNAM, un viaggio di quasi 18 mila chilometri, che dura circa 12 giorni e si aggira sui  500€. Il treno mantiene sempre un gran fascino che spinge milioni di persone a preferirlo ad altri mezzi di trasporto. E questo è uno dei casi. Il percorso parte dal Portogallo per poi fermarsi in Polonia. Si inizia da Porto e ci si sposta fino a Coimbra, passando per Spagna e Francia. Da lì ci si sposta in Olanda per poi arrivare in Germania. Passando dalla Russia alla Mongolia si arriva in Vietnam. Un viaggio senza eguali.

tratta Portogallo – Vietnam

Il Portogallo viene considerato uno dei paesi europei migliori dove trasferirsi per vivere, con un costo della vita medio-basso, molti pensionati e laureati si trasferiscono nel paese del sole per trovare fortuna.

 

Passione, calore umano, bontà, cultura, storia e sapori. . . questo, e molto altro è il Portogallo.

 

Print Friendly, PDF & Email

Biografia Maria Rosaria Ianniciello

Maria Rosaria Ianniciello
Lettrice patentata, scrittrice e ricercatrice di sogni perduti. Ho conosciuto il mondo del lavoro, quello vero, già dall’adolescenza; ma la scrittura, quella profonda, da molto prima. Amo viaggiare e scoprire tutto ciò che mi circonda. Mi cibo di arte, musica e lettura. Ma venero la buona cucina, non solo “chell’ e mammà”, ma di tutto il mondo.

Check Also

È scaduto! Lo butto o non lo butto?

Quante volte ci è capitato di trovare nel frigo o nella credenza dei cibi scaduti …