mercoledì , 13 Novembre 2019

Un viaggio speciale tra natura e cultura – benvenuti in SVEZIA

Questa settimana, viaggi&turismo, vi porta in un posto freddo, ma dal cuore caldo, dove cultura, gastronomia, storia ed innovazione vanno a braccetto. Questa settimana voliamo in Svezia!

 

 

Un luogo pieno di tradizioni, dove non si mangiano solo polpette, cosa ben constatata anche nel nostro articolo sulle trazioni culinarie – Non solo Polpette, https://www.senzalinea.it/giornale/non-solo-polpette-alla-scoperta-della-cucina-svedese/ – . La Svezia è un posto incantevole, dove molte persone, soprattutto europee cercano qui fortuna e si trasferiscono per lavoro.  La Svezia è il più esteso e popoloso dei Paesi Scandinavi. Il territorio svedese è abbastanza vario e come le vicine Norvegia e Finlandia anche la Svezia è costellata di innumerevoli laghi.

Probabilmente il posto ideale per chi ama il freddo e la neve in questo periodo, un viaggio freddo ma ricco di bellezze da visitare.

In inverno, quando si viaggia, si cercano posti incantati e soprattutto caldi, questo anche per il rapporto economico del viaggio. Anche se, come detto prima, qui fa decisamente freddo, probabilmente è uno dei pochi luoghi che, anche in inverno, cerca di mantenere equo il valore di un viaggio, cercando di comprendere i turisti anche sotto quest’aspetto importantissimo.

La capitale Stoccolma è la città più visitata di tutta Svezia, dove conta diversi musei, parchi pubblici, ristoranti, locali, opere di ogni genere. Una cosa che salta sicuramente all’occhio del viaggiatore è la qualità di vita. Una città internazionale dalla forte indole marittima. Gli autobus ed i tram transitano con estrema frequenza, vi è tantissimo “verde” che rende la città ancora più affascinante e ci sono tantissimi centri culturali di ogni genere.

Edifici dall’architettura stravagante o classica, musei come il Museo d’Arte Moderna che ospita le più belle e importanti collezioni artistiche dal Novecento fino ai nostri giorni, il Museo Vasa, dov’è presente all’interno l’unica nave del 1600 ancora presente, e in buone condizioni, sulla faccia della terra; oppure il Nordiska Museet che si trova sull’isola di Djurgården, qui sono esposti i reperti della storia culturale svedese degli ultimi 500 anni; ed i musei Biologiska Museet (museo biologico) ed il Tekniska Museet (museo della tecnica).

 

Il Municipio di Stoccolma, è invece uno dei più significativi esempi di architettura in stile romanico svedese.  Dominato dalle Tre Corone dorate della sua guglia alta 106 metri, simbolo del potere della Svezia. Il castello di Drottningholm, uno dei luoghi più affascinanti da visitare, che è stato il primo monumento della Svezia ad essere proclamato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO.

Uno dei luoghi da visitare assolutamente, tanto amato dagli stesse svedesi è Skansen, qui è possibile ammirare il museo all’aperto più antico del mondo e lo zoo (divertente e particolare) di Stoccolma.

Stoccolma è ricca di ristoranti, negozi ed arte, riesce ad affascinare i turisti di tutto il mondo anche con la sua vita mondana. Molti studenti universitari scelgono questa città come meta di Erasmus e molti altri come meta lavorativa. Il loro concetto di lavoro è semplice “si può ottenere un ottimo risultato lavorativo anche lavorando 6 ore al giorno”. Una tecnica alquanto discussa, ma che per loro funziona alla grande. I negozi (di tutta Svezia) chiudono ad orari più che ragionevoli infatti, questo soprattutto per non stressare il lavoratore.

 

Ma come detto la Svezia è grande e ci sono tante città da visitare, una fra tutte è Malmö. Situata a sud del Paese è conosciuta soprattutto per il famoso ponte che collega la nazione con la Danimarca, il ponte di Oresund. Caratteristiche fondamentale di Malmö è quella di essere una, forse la più, città cosmopolita svedese. Un fascino multietnico il suo al punto di contare sui 90.000 cittadini di origine straniera. Di  maggioranza però danese, seguiti serbi e polacchi. Malmö è da visitare in bicicletta, dov’è possibile ammirare le sue più grandi bellezze. Da visitare vi è il Castello di Malmö , il centro storico di Gamla Vaster che è veramente unico per rilassarsi e il quartiere di Möllevången. Quest’ultimo tanto multietnico e colorato, ricco d’arte, ristoranti e negozi.

 

La seconda città della Svezia è Göteborg, in prossimità del fiume Göta Älv.

Anch’essa una città tanto cosmopolita. La città vanta il porto più grande della Scandinavia ed un numero vastissimo di musei, parchi e biblioteche. Anche in questo caso vi sono molti studenti che si trasferiscono per studiarvi o viverci. A Göteborg è situato il più grande Luna Park del mondo, il Tivoli Liseberg.

Una delle mete indiscusse, soprattutto nel periodo natalizio. A sole due ore da Göteborg, troviamo le isole Koster,  dove vi è l’area marina più ricca della Svezia. Essendo delle isole piccole, non vi è accesso alle auto, quindi percorribili solo in bicicletta, solo con questo mezzo di trasporto è possibile raggiungere i ristoranti porti e i vari punti panoramici. Ma a Göteborg c’è anche tanta musica e cultura, qui si tengono molteplici Festival musicali e di cultura con appuntamenti in buona parte a ingresso libero.

isole Koster

I luoghi da visitare sono tanti, le città offrono ogni genere di svago e stravaganze che sanno apprezzare anche i turisti, come partecipare alla maratona di canoa nella regione di Dalsland oppure passare una notte nell’hotel sul lago Mälaren. Posto sott’acqua, è un albergo sicuramente stravagante e divertente dove fare un’esperienza diversa. Premettendo però, essendo sott’acqua è una casa senza elettricità!

 

Famosa per il marchio Ikea, la Svezia è città natale anche del marchio H&M. Svedesi sono anche i popolari ABBA.

Un posto ricco di storia e cultura, indiscutibile, ma vi sono anche tante curiosità di questo posto incantevole, che probabilmente ce lo fanno amare ancora di più. Infatti, qui la prostituzione è legale e il fumo non è alla base della loro economia, infatti molti non fumano sigarette ma succhiano una pastiglia di nicotina chiamato snus. Il diritto allo studio per loro è un argomento molto serio ed è anche per questo che pagano circa 160 euro al mese ad ogni studente per frequentare le scuole superiori. Tante agevolazioni vi sono anche per quelli universitari. In Svezia è legale abortire anche ad uno stato più avanzato di gravidanza e esistono vari asili nido notturni, utili per i genitori che lavorano di notte.

 

CONSIGLI UTILI:

Qual è il periodo migliore per visitarla?

Per chi ama il freddo, ovviamente questo periodo è ideale, tante nevicate e tanto freddo, ma ideale sarebbe la primavera, soprattutto per il clima.

Dove soggiornare?

Sicuramente la capitale è la meta più adatta, ma se vogliamo risparmiare, meglio soggiornale in qualche altra città. In ogni caso, la svezia è sempre ben collegata e i trasporti sono efficienti.

Come possiamo comunicare con gli svedesi?

Oltre alla lingua svedese, essendo un posto alquanto cosmopolita, la lingua inglese è parlata da moltissimi svedesi, ma essendovi diverse nazionalità, possiamo ascoltare e parlare anche altre lingue.

CLIMA:

Copritevi benissimo se il viaggio è imminente, nel mese di gennaio si arriva ad una temperatura anche di -20°, questo dipende sempre dalla zona che si sceglie di visitare. Quindi non dimenticate mai sciarpa, guanti ed ombrello! Infatti è preferibile partire il mese di marzo, poiché le giornate sono più lunghe e temperature più clementi. In estate la temperatura è calda, ma non torrida.

 

Costi viaggio e permanenza:

sui migliori siti low cost è possibile trovare viaggi a prezzi bassissimi, ma fate sempre attenzione alle truffe! Solitamente il costo di un volo e di un hotel si aggira sui 50/60€, questo sempre in base al periodo e alla località scelta. La Svezia non è estremamente economica, quindi il raggio economico dei ristoranti è medio/alto, ma basta solo saper scegliere per non rischiare.

 

Noi consigliamo di consultare diversi e i migliori siti viaggio prima di partire.

 

 

. . .e come si dice in Svezia Ha en bra resa, och ha det kul! (Buon Viaggio e Divertitevi)

 

 

Please follow and like us:

Biografia Maria Rosaria Ianniciello

Maria Rosaria Ianniciello
Lettrice patentata, scrittrice e ricercatrice di sogni perduti. Ho conosciuto il mondo del lavoro, quello vero, già dall’adolescenza; ma la scrittura, quella profonda, da molto prima. Amo viaggiare e scoprire tutto ciò che mi circonda. Mi cibo di arte, musica e lettura. Ma venero la buona cucina, non solo “chell’ e mammà”, ma di tutto il mondo.

Check Also

Tutte le bellezze di Cancun, in Messico

Tra rovine Maya che riportano indietro nel tempo, resort di lusso e spiagge paradisiache, Cancun è una meta turistica …