XXXTentacion è morto

Jahseh Onfroy, noto come XXXtentacion, era in procinto di lasciare un motorsport store quando due uomini a bordo di un SUV gli hanno sparato durante quella che potrebbe sembrare, apparentemente, una rapina. Il ragazzo, a soli 20 anni, ha lasciato un vuoto incolmabile nell’ambito della musica mondiale e, ripercorrendo quella che è stata la sua carriera, vedremo come un’artista, con la sola forza delle sue parole, è stato capace di segnare un’intera generazione.

2014-2017

Reduce dalla prima detenzione in carcere, Jahseh debutta su Soundcloud, piattaforma utilizzata dai trapper prevalentemente negli USA, e inizialmente i giudizi del pubblico furono negativi. Ciononostante,XXXTentacion ottenne comunque la fiducia dei Very Rare, che lo accolsero poco prima di sciogliersi.

Il 31 dicembre 2015, rilascia il suo primo singolo intitolato “Look at me”, brano che gode del privilegio di essere pubblicato su iTunes. Il 2016,infatti, sarà l’anno della ‘svolta’ per questo giovane rapper. X vive i primi mesi di quest’anno  in carcere, e dopo essere stato rilasciato,dopo essere stato rilasciato su cauzione nel luglio 2016 con le accuse di rapina a mano armata, nell’ottobre 2016 il rapper viene incarcerato per aggressione e sequestro di persona ai danni della fidanzata Geneva, all’epoca incinta

 2017

Il 2017 è l’anno del featuring con Noah Cyrus, sorella della rinomatra Miley Cyrus, e la pubblicazione dell’album A Ghetto Christmas Carol , pubblicato poco prima della detenzione con accusa di itimidazione e molestie a danno di testimoni: in particolare, il rapper aveva minacciato nient’altri che Geneva Ayala, vittima degli abusi domestici di Onfroy, a pochi giorni dal processo.

? (2018)

L’anno corrente vede la pubblicazione di ?, album che completa il percorso di un’artista tanto complesso quanto toccante, capace di rinnovare il proprio sound e di utilizzare i media correnti per esprimere dei messaggi toccanti.

Non bisogna considerare un’artista per quella che è la sua vita privata, ma per il messaggio che lascia a coloro che sono capaci di ascoltarlo. Jahseh ha sempre avuto un rapporto conflittuale con la vita, un’atteggiamento tipico delle persone che siamo solite definire “depresse”. Un vecchio detto pronunciava, “Fai attenzione a ciò che desideri, perchè c’è il rischio che possa avverarsi” e mai come in questi casi, non esistiono parole più veritiere. La fama, il successo, la gloria, sono un peso che non tutti sono in grado di portare. La pressione psicologica dei riflettori grava sulle personalità più fragili, le quali, non riuscendo a sopportare questo peso, cercano in ogni modo di andare avanti assumendo comportamenti innaturali.

X ha cercato di esprimere quest’angoscia esistenziale al meglio delle sue potenzialità e ogni suo brano, ogni suo testo, è un grido di disperazione che non è stato mai ascoltato, almeno fino a oggi, il giorno della sua morte, il giorno in cui probabilmente le persone apriranno gli occhi e si renderanno conto di aver vissuto in un periodo storico in cui è esistita una leggenda della musica.

“Se dovessi morire improvvisamente e non fossi in grado di vedere realizzati i miei sogni, me ne andrei sapendo che tutti quelli che ascoltano la mia musica sono stati capaci di percepire il mio messaggio e di trasformarlo in qualcosa di positivo, rendendo loro stessi delle persone migliori.”

XXXTentacion è stata la voce di una generazione sola,incompresa, stanca,annoiata,incapace di meravigliarsi. X ha ridato al rap la valenza di un tempo ovvero, esprimere un malessere sociale incurabile,esprimere l’incapacità di uscire da una situazione difficile, far aprire gli occhi agli uomini e renderli partecipi del fatto che non esiste il “lieto fine”.

Oggi, è un giorno triste per la musica.

Ciao Jahseh

 

 

Please follow and like us:

Biografia Bruno Mandolese

Bruno Mandolese
Appassionato di letteratura,musica e pop-culture fin dalla tenera età, inseguo i miei interessi adattandoli alla visione che ho del mondo . Nel 2017 dopo aver conseguito il diploma classico senza mai smettere di scrivere,leggere e suonare, ho iniziato gli studi di lettere moderne all'università Federico II con l'obiettivo di dare spazio e voce ai miei progetti.

Check Also

Gli esperimenti, quelli belli: Barcellona, concerto con 5000 partecipanti

No, non è una fake news e neanche follia, ma un esperimento che si è …