La maglia marinière un mito senza tempo

Emblema dello stile parisienne  ,  la famosissima maglia marinière che Coco Chanel ha reso chic e alla moda ha un  passato un po’ tormentato e con connotazioni negative . Anticamente , nel medioevo , gli indumenti a righe venivano associati alle categorie sociali più umili e abbienti , tipo prostitute , prigionieri . Era un motivo distintivo e discriminatorio.

Nel 1858 la tipica maglia a righe assume una connotazione di privilegio ,  il decreto della Marine Nationale  introduce le righe , dette anche tricot , nei colori di blu indago e bianco come divisa ufficiale da marinaio . Ecco nascere così lo stile alla marinaresca .

La maglia a righe è nota anche come breton perché in Bretagna era molto diffusa  tra i pescatori , questi  indossavano maglioni di lana a righe molto resistenti e adatti per ripararsi dal freddo durante le loro lunghe uscite in barca.

La classica divisa dei pescatori e dei marinai  raggiunse l’apice dell’importanza quando nel 1913 una giovanissima Coco Chanel nella sua prima boutique a  Deauville, elegante località turistica in Normandia, vedendo i pescatori con la loro divisa a righe , ebbe l’intuizione di  proporre  una selezione di capi innovativi: maglioni di jersey a righe in stile marinaresco, il successo fu improvviso e Chanel rienventò questo nuovo capo , dandogli eleganza e stile .

Archivio Chanel

Dopo Coco Chanel questo indumento è entrato a far parte della vita di molte celebrity che adottarono questo look marinière catapultandolo nel jet set modaiolo rendendo subito la semplice maglia a righe orizzontali bianche e blu oggetto  moda di culto , che esprime un modo di essere e di vivere.

Marilyn Monroe

Audrey Hepburn con il suo stile eleantissimo

Ricordiamo una splendida Brigitte Bardot nel film , Il Disprezzo .

Come ogni stagione la maglia marinière non perde un colpo di classe , uno stile iconico che non tramonta mai  e che lo vedrà protagonista nelle tendenze della prossima primavera 2021 . Righe … a volontà .

Vediamo le proposte delle passerelle …

Louis Vuitton  ci propone di indossarla con tailleur color biscotto e pantaloni ampi con le pences

Elisabetta Franchi 

Balmain

Zara

Please follow and like us:

Biografia Alessandra Rubino

Alessandra Rubino
CLASSE 1982 , nata a Napoli il 28 agosto disegna vestiti da quando ha 5 anni con il sogno di diventare stilista. Nel 2006 lo diventa ed inizia anche la prima esperienza di lavoro. Ama le librerie , gli oggetti antichi da scavare nei mercatini tipici . Semplice , impulsiva , romantica , sognatrice con un 'anima vintage

Check Also

I cento anni di Gucci e la sua “Aria” di rinnovamento

L’intramontabile Gucci , marchio storico fondato nel 1921 da Guccio Gucci quest’anno compie 100 anni …