mercoledì , 8 Aprile 2020

Torino-Napoli 1-0: Il Napoli rallenta la corsa per il secondo posto

C_29_fotogallery_1008778__ImageGallery__imageGalleryItem_41_image

Occasione persa per il Napoli nel posticipo della 25.ma giornata di Serie A. All’Olimpico la squadra di Benitez perde 1-0 col Torino, che dopo l’impresa di Bilbao in Europa League centra un altro successo importante in campionato. Dopo un primo tempo di marca granata, con gli azzurri che pensano più a difendersi che a costruire, il gol partita lo segna Glik al 68′. Per gli azzurri fallito l’aggancio alla Roma al secondo posto.

La Partita

Dodici risultati utili. L’ultima sconfitta risale al derby, poi solo vittorie e pareggi. Il cammino del Toro è un’ascesa continua. Una corsa che, dopo Bilbao, ora regala ai tifosi granata anche un nuovo finale di campionato. A quota 36 punti è lecito puntare in alto e dare fastidio a molte big. Soprattutto con questa fiducia. Agli ordini di Ventura, questo Toro può sorprendere. Ordinato e compatto, ma anche tecnico e fisico. E’ una squadra completa, con un capitano che ormai è un attaccante aggiunto. E una voglia matta di non mollare mai. Cuore granata, come sempre. Ma con una grande consapevolezza nei propri mezzi. Il Toro gioca a memoria, i movimenti tra i reparti sono fluidi e i solisti, quando partono, sono sempre una spina nel fianco.

All’Olimpico, sulla scia dell’entusiasmo europeo, è subito partita vera. Dopo due minuti di gioco, due occasioni da gol: la prima di De Guzman, la seconda di Martinez. Bruno Peres attacca Strinic e il Toro spinge a destra. I granata stanno bene in campo e con i cinque di centrocampo prendono in mano la manovra. Il Napoli invece parte piano, gioca dietro la palla, scala lentamente e rischia sui cross. Sul possesso palla degli uomini di Benitez, Ventura non chiama il pressing e aggredisce i portatori con i raddoppi delle punte. In campo si gioca come su una scacchiera: mossa e contromossa. E il match resta vivo. El Kaddouri spaventa Andujar, poi Quagliarella ci prova dalla distanza, ma Koulibaly fa muro. A ritmi bassi, gli uomini di Benitez pensano più a difendere e non riescono a ripartire. Solo Maggio ci prova palla al piede, ma non basta. E Higuain, tutto solo, si lamenta. I granata invece si compattano bene e lasciano poco spazio. Così Hamsik ci prova al volo da fuori e va vicino al golazo. Ma è solo un exploit e il primo tempo si chiude senza reti.

Dopo 45′ sottotono, nella ripresa il Napoli prova subito ad alzare il baricentro. Higuain spara da fuori, ma Padelli è attento. Gli uomini di Benitez però non manovrano con rapidità e, senza idee, le giocate sono prevedibili. Il Toro, in controllo, si affida invece alle folate di Bruno Peres e Darmian per accerchiare i partenopei. Agli azzurri manca il guizzo e Benitez inserisce Gabbiadini per aumentare il peso dell’attacco. Il Napoli si piazza nella metà campo granata, ma senza lucidità. Ed è il Toro a colpire. Al 68′ Koulibaly va in tilt, regala un corner alla squadra di Ventura e Glik non perdona (sesto centro in campionato). Un brutto colpo per la banda azzurra, che attacca a testa bassa a caccia del pareggio, ma non passa. Gabbiadini ha una marcia in più e centra il palo su punizione, dall’altra parte Andujar para un missile di Bovo. Nel finale si lotta su ogni palla. Il Napoli cerca il colpo della disperazione. Gabbiadini sfiora ancora la rete del pareggio, ma il risultato non cambia. Vince il cuore granata. E il Napoli si lecca le ferite. Le ambizioni da Champions sono rimandate.

Il Tabellino

TORINO-NAPOLI 1-0
Torino (3-5-2):
Padelli 6; Bovo 6,5, Glik 7, Moretti 6; Peres 7, El Kaddouri 6,5 (48′ st Basha sv), Gazzi 6, Farnerud 6, Darmian 6,5; Quagliarella 6,5 (49′ st Amauri sv), Martinez 5,5 (15′ st Maxi Lopez 6,5).
A disp.: Castellazzi, Ichazo, Maksimovic, Jansson, Silva, Molinaro. All.: Ventura 7
Napoli (4-2-3-1): Andujar 6; Maggio 6 (39′ st Zapata sv), Albiol 5,5, Koulibaly 4,5, Strinic 5; Gargano 5,5 (27′ st Inler 5,5), David Lopez 6; Callejon 5, Hamsik 5 (17′ Gabbiadini 6,5), De Guzman 5,5; Higuain 5,5.
A disp.: Rafael, Colombo, Mesto, Henrique, Britos, Ghoulam, Jorginho, Mertens, Zapata. All.: Benitez 5,5
Arbitro: Irrati
Marcatori: 23′ st Glik (T)
Ammoniti: El Kaddouri, Quagliarella (T), Gargano, Koulibaly, Maggio (N)
Espulsi:

Please follow and like us:
fb-share-icon0

Biografia Enrico Pentonieri

Avatar

Check Also

Fuorigrotta Solidale: un IBAN per aiutare chi ha bisogno

Come sappiamo, a seguito di un’ordinanza firmata dalla Protezione Civile, i Comuni possono distribuire la …