domenica , 16 Giugno 2019

Digital hoarding: gli accumulatori compulsivi possono essere anche “digitali”

 Secondo due ricercatori della Monash University in uno studio presentato all’International Conference on Information Systems di San Francisco  anche nel mondo digitale, come in quello reale, ci sono gli accumulatori compulsivi, cioè persone che non riescono a liberarsi di vecchie mail, foto o documenti.

I ricercatori hanno sottoposto al test circa 850 persone, verificando il livello di stress provocato dal pensiero di dover cancellare dei contenuti. Secondo i ricercatori Darshana Sedera e Sachithra Lokuge l‘accumulo seriale digitale ( chiamato Digital hoarding ), è simile a quello tradizionale e può causare alti livelli di stress personale.

Il problema riguarda maggiormente la fascia di età tra 20 e 30 anni e colpisce di più le donne, che sembrano avere maggiori difficoltà nel liberarsi del materiale digitale inutile.

Fonte: Ansa

Print Friendly, PDF & Email

Biografia Danilo Battista

Danilo Battista
Appassionato sin da piccolo della cultura giapponese, è stato rapito tanti anni fa da Goldrake e portato su Vega , tornato sulla terra la sua viscerale passione per l'universo nipponico l'ha portato nel corso degli anni a conoscere ed amare ogni sfumatura della cultura del Sol Levante. Nell' ultimo anno scrive su Senzalinea di tecnologia e soprattuto di Cosplay. Ha promesso che un giorno, neanche tanto lontano, tornerà su Vega..

Check Also

The Last of Us Part II uscirà a febbraio?

Arriva un’ interessante notizia relativa alla possibile data di uscita di uno dei titoli più …