mercoledì , 16 Ottobre 2019

“Light Blue”: il nuovo album dei Levy

Light Blue, il nuovo album del Levy, gruppo marchigiano formato nel 2015 da Matteo Pagnoni (Voce e chitarra) e Damiano Cherchi (Basso), a cui recentemente si è unito anche Mattia Bassetti (Batteria).

Il singolo Jamie, che ha anticipato l’album, ha portato il gruppo oltre i confini nazionali con un discreto successo. L’album contiene sette brani: Light blue, The battle of everyday, Beautiful monsters, Jamie, Real Flowers, My treasure, Losing to win, Your apocalypse.

Due chiacchiere con loro per conoscerli meglio.

“Power rock” incredibile, tutto concentrato in “Light blue” il vostro ultimo album: quanto lavoro ed esperienza per arrivare a questo traguardo?

Diciamo che di lavoro dietro ce n’è stato davvero tanto e se non ci fosse stata una bella dose di esperienza a darci una mano ci avremmo messo ancora più tempo. Credo anche che il risultato sarebbe stato sotto alle nostre aspettative. Noi più che traguardo lo consideriamo una partenza, una nuova gara nel metterci in gioco con la musica. Ogni volta è così, ogni disco è così.

La scelta di cantare in inglese è dovuta al fatto che sia più performante come lingua rispetto al genere rock?

In realtà no perché abbiamo già pubblicato 2 album in italiano con un altro nome e una formazione leggermente differente. Cantare in inglese ci apre le porte anche al di fuori dei confini nazionali. Abbiamo scelto questa lingua perché tende ad essere universale e ci permette di poter dire qualcosa ed essere capiti anche da chi non è italiano. Questa scelta però vi ha portato molto successo all’estero, molto più che in italia? Finora è stato così ma questo 2019 lo abbiamo dedicato a costruirci un seguito anche qui da noi, sta funzionando e non mancano le soddisfazioni sempre crescenti, anche se non è letteralmente una passeggiata.

“Beautiful monsters”, una canzone stupenda. A chi è dedicata? Possiamo considerarli anche un po’ gli “Invisible Monsters” di Palahniuk?

La canzone l’ho dedicata agli “ultimi” in ogni senso. Mostri emarginati nel senso più sociale della parola, ghettizzati. Bellissimi perché mi è capitato spesso di scambiare quattro chiacchiere con qualcuno più sfortunato di me e ne ho intravisto un animo bellissimo, nobile, puro. Mi sono sentito sporco, corrotto, rapportato a tale bellezza e non ho resistito all’idea di farne una canzone, così che tutti possano capire che gli ultimi ci appaiono invisibili se sotterriamo la sensibilità d’animo.

Dateci un po’ di date e diteci dove è possibile acquistare il vostro album

Il 25 ottobre saremo al Florentia Rock live di San Benedetto del Tronto (AP), l’8 novembre al Caffè del Borgo di Monteprandone (AP), poi a metà gennaio saremo in Sicilia partendo dal’11 gennaio al AL Kenisa di Enna e a Catania e ci sarà anche un concerto nella Capitale sempre in Inverno. A Ottobre poi saranno online altre date del tour invernale e primaverile.

In bocca al lupo a questa grande band!

Please follow and like us:

Biografia Bianca Gammieri

Bianca Gammieri
Laureata in filosofia nel 2006 lavora come consulente matrimoniale per l'agenzia "legami di vita e non solo". È presidentessa dell'associazione culturale "jailbreak" di San Nicola La Strada.

Check Also

Alessandra Nicita con “Per nessun motivo al mondo” riceve il “Premio Giancarlo Bigazzi 2019”

Alessandra Nicita in finale per il Premio “Mia Martini 2019” nella sezione Nuove Poposte con il …