Per Carnevale non vogliamo chiacchiere ma fatti!

Questa volta non si tratta di u semplice articolo, ma di un vero e proprio appello, vista l’urgenza della situazione.
Mi è già capitato, in più di 15 anni a contatto con gli animali, di avere a che fare con l’Animal Hoarding, purtroppo questa patologia non è poco comune quanto si crede; infatti rientra nell’accumulo compulsivo patologico (conosciuto agli addetti al settore come disposofobia).
Il soggetto Animal Hoarder accumula animali, spesso giustifica questa sua necessità con velleità salvifiche, ma in realtà questa grave patologia, nasconde una forma complessa di maltrattamento animale; infatti, agli animali, in condizioni di sovraffollamento e scarsa igiene viene negato cibo a sufficienza, acqua, spazio, riposo, cure e possono sviluppare problematiche fisiche e comportamentali.
E’ in questo “clima” che si colloca la nostra storia.
Circa due settimane fa una mia cara amica e volontaria animalista mi telefonò descrivendomi uno scenario raccapricciante: in un piccolo cortile un numero imbarazzante di cani in condizioni igienico-sanitarie pessime. I cani ormai affamati e resi aggressivi dalla situazione si sbranavano tra di loro. Non resse a tanto e, convincendo la proprietaria (rischiando la sua incolumità) portò via i più giovani e possibili di adozione. Gli adulti sono stati inseriti (in un rifugio), in un programma di rieducazione comportamentale e gli unici due cuccioli superstiti?

Eccoli i Cuccioli “miracolati” di circa 4 settimane, tolti al maltrattamento,sono identici,l’unica differenza il sesso, per non scontentare nessuno un maschietto ed una femminuccia; purtroppo se non troveranno casa ad un certo punto dovranno andare anche loro in Rifugio….quindi vi invitiamo a venirli a vedere sabato 10 febbraio presso il negozio di mangimi ed accessori per animali Il Bianconiglio di via Tiberio n. 26 (Fuorigrotta) e dimostrargli che la vita non riserva solo sventure.

Inoltre Le Volontarie ci terranno compagnia (con i piccoli) dalle 10.00 alle 13.00 per raccogliere pappe per il Rifugio. Vi aspettiamo numerosi, voi fate i fatti che le chiacchiere ve le offriamo noi!

 

Please follow and like us:

Biografia Nicoletta Gammieri

Nicoletta Gammieri
Nasce a Napoli il 29 agosto 1984, frequenta l'Università di Medicina Veterinaria, ma la lascia per seguire nel 2006 la sua vera strada “gli Interventi Assistiti con gli Animali”diventando coadiutore del gatto e del coniglio, del cane e dell'asino. Si Forma come Educatrice Cinofila. Partecipa a numerosi progetti in strutture socio-sanitarie: Scuole, Carceri, Ospedali, Case Famiglia. A gennaio 2014 apre un negozio di Mangimi ed Accessori per gli Animali, Il Bianconiglio (totalmente contrario alla vendita di animali).

Check Also

Ricomincia la scuola… anche per i cani!

Covid permettendo, tutte le attività riprendono e ciò che era stato trascurato o ignorato per …