Vacanze a rischio hacker, maggio da record!

 Nel mese di maggio, i ricercatori di Kaspersky Lab, hanno scoperto più di 8.000 attacchi di phishing mascherati da offerte provenienti da piattaforme di prenotazioni, così come email provenienti in apparenza da noti marchi di viaggio. In realtà iscrivevano illecitamente le vittime a servizi telefonici a pagamento.

In un solo giorno, il 21 maggio, i ricercatori hanno rilevato sette differenti email mascherate da offerte  provenienti da piattaforme di prenotazione. Tre di queste proposte offrivano voli gratis in cambio della compilazione di un breve sondaggio online e della condivisione del link. Dopo aver risposto alle prime tre domande, agli utenti veniva chiesto il numero di telefono e una volta inserito i cyber-truffatori lo utilizzavano per iscriverli a servizi a pagamento per telefonia mobile.

La fine della primavera e l’inizio dell’estate sono i periodi preferiti dai truffatori per sfruttare le persone che stanno cercando una vacanza. Sono sempre di più le persone che prenotano su dispositivi mobili e questo rende più difficile riconoscere un link falso.

Per evitare di cadere in queste trappole, la società di sicurezza consiglia di:

  • Evitare le offerte troppo vantaggiose per essere vere
  • Prenotare soggiorno e biglietti solo su siti affidabili
  • Non cliccare su link che provengono da fonti sconosciute
  • Controllare con cura la barra degli indirizzi prima di inserire qualsiasi informazione sensibile

Fonte: Ansa

Please follow and like us:

Biografia Danilo Battista

Danilo Battista
Appassionato sin da piccolo della cultura giapponese, è stato rapito tanti anni fa da Goldrake e portato su Vega. Tornato sulla Terra la sua viscerale passione per l'universo nipponico l'ha portato nel corso degli anni a conoscere ed amare ogni sfumatura della cultura del Sol Levante. Su Senzalinea ha cominciato a scrivere di tecnologia e di cosplay. Da diverso tempo gestisce la sezione "Nerdangolo" ma ha promesso che un giorno, neanche tanto lontano, tornerà su Vega...

Check Also

L’era della “voce” è alle porte, ma immagini e video sono ancora i mezzi preferiti per raccontarsi sui social e in chat

Secondo l’ultimo sondaggio condotto da Wiko comunicare con la voce è più inclusivo e non …