‘77 ANNO CANNIBALE: A NAPOLI UNA MOSTRA  GRATUITA PER IL  40° ANNIVERSARIO DELL’ANNO DELLA CONTESTAZIONE

 

Dall’8 aprile al 14 maggio, al museo PAN – Palazzo delle Arti di Napoli, Napoli COMICON presenta ‘77 Anno Cannibale, mostra gratuita che celebra il 40° anniversario dell’ anno della contestazione. La mostra ripercorre le opere degli artisti del fumetto che hanno reso storico il periodo: Andrea Pazienza, Stefano Tamburini, Tanino Liberatore, Filippo Scòzzari e Massimo Mattioli, Riccardo Mannelli, Vauro, ma anche gli eventi principali del rinnovamento culturale che ha investito cinema, televisione, stampa, teatro e satira italiana. Oltre alla mostra, il progetto comprende incontri, dibattiti e un volume edito da COMICON Edizioni che ospita firme prestigiose della critica fumettistica e non solo, un’ampia panoramica di autori e personaggi dell’epoca e una selezione di storie riprese dalla rivista seminale Cannibale, ripubblicate integralmente.

Nel 1977 l’Italia vive uno dei momenti più delicati della sua storia. I movimenti studenteschi invadono le strade reclamando spazio e attenzione, mentre la riforma dell’etere, la nascita e lo sviluppo delle radio libere che propongono una informazione alternativa a livello locale contribuiscono a trasformare il panorama culturale. Il rinnovamento dei palinsesti televisivi torna ad accogliere artisti assenti da tempo: da Giorgio Gaber a Dario Fo, da Paolo Poli a Carmelo Bene. 

Anche il mondo dei comics, lo sappiamo, è in quegli anni in pieno fermento: una nuova generazione di creativi, liberi da costrizioni, dinamici, audaci e strafottenti conquista la scena. Questi giovani rivoluzionari della nona arte imporranno un modo inedito di raccontare, lasciando un’impronta che ha cambiato per sempre il modo di narrare a fumetti. Alcuni nomi, come Andrea Pazienza, Stefano Tamburini, Gaetano Liberatore, Filippo Scòzzari e Massimo Mattioli diventeranno le star più amate del decennio seguente. Senza contare l’ampia schiera di disegnatori e scrittori satirici del settimanale Il Male, lanciato, fra gli altri, da Riccardo Mannelli e da Vauro.

La mostra presenta tavole originali dei principali artisti del periodo, ma anche opere ed immagini che hanno toccato successivamente temi, personaggi ed eventi salienti di quegli anni “non solo di piombo”. Oltre a oggettistica d’epoca, e con scenografie realizzate ad hoc, la mostra presta grande attenzione alla riscoperta di materiali audiovisivi, grazie alla collaborazione con la sede RAI di Napoli.

L’esposizione sarà realizzata negli ampi spazi del secondo piano del museo PAN, Palazzo delle Arti di Napoli, durerà per oltre un mese e mezzo attraversando anche il periodo di Napoli COMICON (Mostra d’Oltremare  28 aprile/ 1 maggio).

Please follow and like us:

Biografia Carmelo Nigro

Nato sul finire della lontana e oscura epoca umana conosciuta come “anni '80”, è riemerso, più o meno trionfante, dal labirinto universitario durante la seconda decade del terzo millennio, riportando una laurea in giurisprudenza come macabro trofeo. Nerd incallito e irredento, fagocita libri e fumetti di ogni tipo, delirando di improbabili super-poteri da ben prima che Downey Junior rendesse popolare la faccenda sfrecciando ubriaco nei cieli di Hollywood... Il suo primo atto ufficiale come membro del team di Senza Linea è stato inventare la parola “Nerdangolo”, rubrica di cui tutt'ora si occupa per la gioia di sé stesso. mail: c.nigrox@gmail.com

Check Also

Valiant presenta Quantum & Woody: due fratelli uniti nella lotta contro il crimine!

Il trentottenne Christopher Hastings, originario di Cumberland nel Maryland,  è uno scrittore e disegnatore di …