CERCHIAMO L’AMORE CON “OSMOSIS”

Fa parte dell’essere umano cercare un compagno con cui condividere la vita. Non per tutti è così semplice; spesso abbiamo bisogno di un aiuto poichè non è facile conoscere la persona giusta. Il senso di solitudine può portarci ad “accontentarci” della prima possibilità che ci si presenta davanti. Quello che si propone di fare Osmosis è esattamente il contrario: trovare l’anima gemella attraverso un’intelligenza artificiale.

I due fratelli Esther e Paul Vanhove sono i creatori del programma osmosis che si propone di trovare la persona giusta mediante un programma computerizzato in grado di elaborare una serie cospicua di variabili e solo dopo quel momento la palla passa all’essere umano. Immaginiamo dei nanorobot che vengono ingeriti in forma di pillola all’interno del soggetto in questione, i quali si armonizzano con il soggetto per analizzarne le reazioni.

Eppure il vero protagonista di Osmosis non è la tecnologia ma l’umanità: i meccanismi mentali, i difetti, i pregi. Il perchè a tutti i costi gli esseri umani vogliano trovare l’amore, mettendo a repentaglio la propria vita. Molti personaggi, confusamente delineati (le puntate di Osmosis sono 8, i tester 13). Più che la loro caratterizzazione sono messi in evidenza i loro problemi e le loro mancate elaborazioni.

Le intenzioni sono buone, ma ricordano in forma meno geniale l’ultimo episodio dell’ultima stagione di Black Mirror, Hung the DJ, in cui però a vincere è la volontà dell’individuo che alla fine sceglie il proprio destino.

Please follow and like us:

Biografia Bianca Gammieri

Bianca Gammieri
Laureata in filosofia nel 2006 lavora come consulente matrimoniale per l'agenzia "legami di vita e non solo". È presidentessa dell'associazione culturale "jailbreak" di San Nicola La Strada.

Check Also

LG RAFFORZA LA PARTNERSHIP GLOBALE CON NETFLIX

LG Electronics (LG) ha stretto una partnership con Netflix per estendere il supporto del servizio …