Coppa Italia, Lazio-Napoli 1-1:Gabbiadini ancora decisivo

bonus

Soccer: Italy Cup; Lazio-Napoli

Roma- Nell’andata della prima semifinale di Coppa Italia, Lazio e Napoli pareggiano 1-1 e rimandano il discorso qualificazione al ritorno del San Paolo. Nel primo tempo meglio i biancocelesti, che prima colpiscono un palo con Klose (9′), poi trovano il vantaggio con lo stesso tedesco al 33′ e nel finale sfiorano il 2-0. Nella ripresa si sveglia il Napoli: traversa di Lopez, poi miracolo di Berisha su Gabbiadini che al 13′ pareggia a porta vuota.

La Partita

Dopo 90′ giocati a buon ritmo sotto il diluvio, Lazio e Napoli si dividono la posta in palio e rimandano il discorso qualificazione alla gara di ritorno dell’8 aprile. Le due squadre si dividono anche le frazioni di gioco (meglio la Lazio nel primo tempo, poi nel secondo viene fuori il Napoli) e il pareggio che ne viene fuori rispecchia i valori in campo. Era anche la tanto attesa sfida tra bomber, Klose da una parte e Higuain dall’altra: la vince il tedesco (un gol e un palo), ma il Pipita è decisivo nell’assist (involontario) a Gabbiadini.Nella prima frazione la Lazio parte subito forte, mettendo in difficoltà in velocità la lenta retroguardia biancoceleste. Poi c’è Klose che è in serata di grazia e fa ammattire i difensori napoletani: dopo 9′ il tedesco anticipa di testa Ghoulam, ma la palla colpisce il palo. Dall’altra parte Higuain non è il solito bomber implacabile e Berisha ringrazia almeno in un paio di occasioni: clamoroso l’errore al 27′ quando, servito da Mertens, il Pipita impatta male a pochi passi dal portiere. La Lazio non sta  a guardare e un minuto dopo Parolo sfiora la traversa. E’ il preludio del gol, che arriva al 33′: splendido contropiede di Felipe Anderson, che imbecca Klose bravo ad anticipare Albiol e a battere Andujar in uscita. L’Olimpico fa festa, mentre Benitez si arrabbia per il 3 contro 3 concesso dai suoi. Gabbiadini è un fantasma e il solo Higuain sembra poter far male. Sono però i capitolini a sfiorare il bis in chiusura di tempo: Andujar esce a valanga su Klose (dormita di Ghoulam), poi Britos ribatte nei pressi della linea il tentativo di Anderson.Nella ripresa l’inerzia della gara cambia radicalmente: il Napoli alza il ritmo, David Lopez e Inler lavorano meglio a centrocampo e la Lazio cala di intensità. E’ proprio lo spagnolo a far venire i brividi a Berisha, salvato dalla traversa. Poi si sveglia Gabbiadini, che impegna severamente Berisha e al 13′ trova il pareggio:  Mertens imbecca Higuain che scatta sul limite del fuorigioco, salta Berisha e calcia verso la porta. A rimorchio arriva Gabbiadini che segna a porta vuota. Il solito Klose impegna Andujar prima di uscire stremato, ma è il Napoli ad essere più pericoloso: Radu salva su De Guzman, Berisha dice no a Inler nel recupero. I padroni di casa possono recriminare per non aver chiuso il match nel primo tempo, mentre i partenopei hanno ora il vantaggio del gol segnato in trasferta e l’apporto del San Paolo, spesso e volentieri 12° uomo in campo.

Il Tabellino

LAZIO-NAPOLI 1-1

Lazio (4-3-3): Berisha 6,5; Basta 6, de Vrij 6, Mauricio 5,5, Radu 5,5; Cataldi 6,5, Biglia 6, Parolo 5,5; Candreva 5 (27′ st Keita 5,5), Klose 7,5 (37′ st Perea sv), Felipe Anderson 6,5. A disp.: Marchetti, Strakosha, Novaretti, Braafheid, Cavanda, Ederson, Ledesma, Onazi, Oikonomidis. All.: Pioli 6,5.
Napoli (4-2-3-1): Andujar 6; Mesto 5,5, Albiol 5, Britos 5,5 (32′ st Koulibaly sv), Ghoulam 5; Inler 6, David Lopez 6,5; Gabbiadini 6,5 (28′ st Callejon 5,5), De Guzman 5,5 (36′ st Hamsik sv), Mertens 6,5; Higuain 6,5. A disp.: Rafael, Colombo, Henrique, Strinic, Jorginho, Zapata. All.: Benitez 6,5.
Arbitro: Damato
Marcatori: 33′ Klose (L), 58′ Gabbiadini (N)
Ammoniti: Basta, Klose, Keita (L), Britos, Mesto, Gabbiadini, Albiol, Inler (N)
Espulsi: –

Please follow and like us:

Biografia Enrico Pentonieri

Avatar

Check Also

Trasporti pubblici in Campania: La realtà oltre la campagna elettorale

bonus A partire da oggi, Giovedì 9 Luglio, sui mezzi pubblici della Campania si potranno …