Epilazione con luce pulsata: funziona davvero?

Ogni donna, si sa, convive con l’incubo dei peli superflui, ed ognuna di noi è costantemente alla ricerca di metodi che possano definitivamente porre rimedio a questo problema.

Tra le numerose tecniche che oggi giorno ci vengono presentate, quella della luce pulsata è una delle più in voga degli ultimi anni.

Prima di tutto, però, è importante sottolineare la differenza tra depilazione ed epilazione:

  • Depilazione, consiste nell’eliminazione dei peli dalla superficie cutanea attraverso strumenti meccanici o chimici;
  • Epilazione, consiste nell’eliminazione definitiva del pelo a partire dal bulbo.

Come potrete ben intuire, la parola definitiva è quella che attira maggiormente l’attenzione del potenziale cliente ma, in realtà, sarebbe cosa buona e giusta informarsi prima di intraprendere un percorso del genere.

Per prima cosa, è fondamentale effettuare una consulenza con lo specialista al quale avete deciso di rivolgervi (sia questo un dermatologo oppure un’estetista) durante la quale vi chiederanno se soffrite di particolari patologie, allergie e problemi fisici che possono in qualche modo entrare in conflitto con il trattamento e, successivamente, vi verrà spiegato il significato della famosa parola definitiva nell’ambito estetico.

Per definitiva, infatti, non s’intende che, una volta distrutto il bulbo del pelo, questo non si rigeneri mai più, ma semplicemente che il suo sviluppo viene bloccato per un periodo limitato di tempo (che può variare da persona a persona).

Per questo motivo, infatti, una volta terminato il trattamento, è necessario effettuare delle sedute di mantenimento almeno una volta all’anno, in modo da impedire al bulbo di ricrescere. E’ importante considerare, inoltre, che l’epilazione non elimina la totalità dei peli presenti sulla pelle, ma solo l’80% di essi.

Successivamente, mostrerete la vostra “situazione pilifera” in modo da dare la possibilità allo specialista di classificare il vostro fototipo e capire se la luce pulsata sia un metodo applicabile nel vostro caso.

I requisiti minimi, infatti, per poter effettuare la luce pulsata ed ottenere un risultato ottimale sono l’avere una carnagione molto chiara e dei peli molto scuri (oltre, ovviamente, il non soffrire di problemi quali disfunzioni della tiroide, allergie, ecc…).

La luce, infatti, è attirata dalla zone ricche di melanina, quindi da quelle molto scure (i peli, appunto). Per questo motivo si sconsiglia questo trattamento alle persone con una carnagione molto scura, perchè la luce potrebbe chiaramente bruciare la superficie cutanea e, in alcuni casi, lasciare delle brutte cicatrici.

Fatto ciò, è bene effettuare una seduta di prova durante la quale si effettui un solo spot, ovvero un solo impulso di luce intensa e concentrata, in modo da poter constatare la reazione della pelle. Superato questo piccolo test, dopo qualche giorno è possibile iniziare il trattamento.

Di solito, per far si che quest’ultimo sia efficace, sono necessarie almeno 6-10 sedute (approssimativamente una ogni 21-28 giorni, secondo il ciclo di crescita del pelo), numero ovviamente molto indicativo che può variare da caso a caso.

Inoltre, è fondamentale che queste sedute avvengano nei mesi invernali, ovvero quando l’esposizione al sole è molto limitata, in modo da non intaccare il processo del trattamento ed evitare la creazione di eventuali macchie cutanee.

Sicuramente in questo momento starete dicendo: “si, davvero tutto stupendo, ma quanto costa?!”. Ecco, è un’incognita.

Non esiste, in realtà, un vero e proprio listino prezzi. La cifra varia in base alla zona da trattare (quindi l’ampiezza della superficie) ed, ovviamente, il numero di sedute.

Per questo motivo vi consiglio di girare molto e chiedere a tutti i centri di cui conoscete l’esistenza, ed in base ai dati ottenuti tirate le somme.

Oltre al prezzo, però, quello su cui dovete maggiormente porre la vostra attenzione è la professionalità: se in un centro vi si vuole far iniziare il trattamento senza assolutamente nessuna consulenza o spiegazione su quello che si andrà ad effettuare, non fatelo!

Sconsiglio, inoltre, qualsiasi trattamento fai da te: diffidate dalle varie macchinette che potete trovare oggi in commercio, possono farvi più male che bene se utilizzate nel modo sbagliato.

Pertanto, se volete finalmente smettere di torturarvi con cerette dolorosissime e, spesso, costosissime, questa è la soluzione giusta: buona epilazione a tutti!

Please follow and like us:

Biografia Tina Panico

Tina Panico
Sognatrice, inguaribile romantica ed amante delle lingue e della letteratura in ogni sua forma. Amélie Poulain è il mio alter ego. La mia grande passione per il mondo del beauty mi ha portata ad aprire il blog MissPurpurea e a scrivere su questo giornale. Chissà cosa mi aspetta ancora!

Check Also

RISCHI E BENEFICI AI TEMPI DEL COVID-19

Ormai è da mesi che si sta svolgendo online il più grande meeting scientifico mai …