“Il mio nome è Alberto” il libro che non ti aspetti

Spiegare in poche parole un libro non è mai un’impresa semplice,si rischia di banalizzarne i contenuti o,nel dover cercare le giuste parole,si rischia di appesantirne i tratti. Per iniziare a parlare di questa opera prima di Adriana Lombardo,facciamolo soffermandoci un istante sulla copertina. Un ragazzo dal viso volutamente sfocato,corre su una spiaggia,al tramonto,mentre un gabbiano si staglia nell’alto di un cielo rossastro.In un attimo,guardando la copertina,un senso di tranquillità ci assale,spazzando velocemente tutti i pensieri,i problemi,le angosce della vita,in un attimo siamo quel ragazzo,che corre senza pensieri.La copertina ci accompagna come d’incanto verso il mondo del protagonista,Alberto,un ragazzo che troppo velocemente è dovuto diventare un uomo e costretto a vivere la vita ancor più velocemente di quello che avrebbe sperato o sognato.Il suo nome è ripetuto,nel corso delle pagine, come voler rafforzare il suo posto nel mondo, la sua forza per sopravvivere, il suo modo di resistere al destino,anche quando quest’ultimo sembra a tutti i costi voler avere la meglio. E’ un romanzo,questo,che con la sua complessità,racchiude dentro sé una chiave complessa di lettura,che solo alla fine verrà svelata,quando Alberto sarà entrato nei nostri cuori e anche noi ci sentiremo protagonisti di questo mondo creato su misura per lui.Ma in realtà chi è Alberto?Cosa rappresenta?E’semplicemente un ragazzo?Il mio nome è Alberto è solo una storia con un inizio e una fine? Sinceramente leggendolo e rileggendolo ho piacevolmente scoperto sfumature che dalla lettura precedente erano sfuggite,l’ampia descrizione dei paesaggi,la splendida città di Manarola,antico borgo sulle coste liguri,una fra le tante perle delle cinque terre. Le note fra parentesi a rafforzare in maniera scolastica,termini,leggi o semplici nomi…Chiudere gli occhi e ritrovarsi in quella piccola città,nei primi del 900,quando la vita non era così veloce,non esistevano cellulari o computer,quando forse c’era più sincerità e meno silenzi.E potrei continuare all’infinito,lo stesso infinito che racchiude Alberto dentro sè,con le sue piccole imperfezioni che lo rendono più reale di quello che qualsiasi romanzo potrebbe mai fare.

Info:

 

Editore: Duemme

Data di Pubblicazione: 2017

Per acquistarlo online:

http://www.libreriauniversitaria.it/nome-alberto-lombardo-adriana-duemme/libro/9788897577331

https://www.amazon.it/Il-mio-nome-%C3%A8-Alberto/dp/8897577334

 

Please follow and like us:

Biografia Redazione

Check Also

“COMETE'” DI ALICE CALDARELLA. RECENSIONE UNDER 12

  Trama:  La neve e le stelle. Percorsi segnati dal cielo o dal destino per …