Il Romics di MadCandy

Abbiamo già parlato di MadCandy, la dolcissima cosplayer  di Caserta che ci aveva già mandato un suo reportage sul Fantaexpo, fiera che si svolge ogni anno a Salerno. Oggi Caterina ci parla della sua esperienza al Romics di Roma, evento giunto ormai alla sua ventesima edizione.

1

Buona giornata cari lettori di Senzalinea! Sono sempre io Caterina, in arte MadCandy. Stavolta sono qui per parlarvi dell’edizione autunnale della fiera internazionale del Fumetto, animazione cinema e games di Roma: il Romics!

3

La fiera, come accennato prima, si svolge due volte l’anno presso la fiera di Roma; quest’anno i giorni interessati vanno dal 29 settembre al 2 ottobre ed è ledizione a cui ho preso parte nei panni di D.va (personaggio tratto dal videogioco Overwatch), mentre dal 6 al 9 Aprile 2017 si svolgerà l’edizione primaverile.

4

La mia esperienza, ancora una volta, non può essere che positiva, non solo perché sono una grande appassionata di questo mondo, ma anche perché il Romics accoglie tutte le età: dai più grandi ai più piccini, insomma non si ha mai tempo da perdere grazie alle infinite attività a cui si può prendere parte.

6

L’organizzazione impeccabile del Romics si può notare già alle biglietterie, infatti esiste un’ingresso solo per i cosplayer ( ai quali viene applicato un ridotto sul prezzo del biglietto) e un’ingresso per i non cosplayer. Le file, grazie a questa metodologia, scorrono in fretta ed in poco tempo è possibile entrare in fiera.

5

Una volta in fiera ci sono ben 5 padiglioni ad attendervi ognuno inerente a varie attività (dai videogiochi ai fumetti) e ricche di ospiti ( in particolar modo YouTuber). Al piano superiore è possibile giungere ad una bellissima area ricca di specchi dove vi sono per lo più cosplayer, fotografi, ma non solo, li é possibile scambiare una parola con gli amici che non vedi da tempo in totale tranquillità!

7

Personalmente dopo il primo giro di perlustrazione di tutti i padiglioni e del piano superiore passa già gran parte della giornata, finché alle ore 16, come ogni anno, mi ritrovo a guardare la gara cosplay insieme ai miei amici. Un’ emozione a mio parere stupenda e irripetibile, dove anche chi non conosce il cosplay può rimanere a bocca aperta dalla bravura dei ragazzi che dopo mesi ( o addirittura anni di preparazione) si ritrovano li su un palco, a dare il meglio di se, e si contendono il titolo per rappresentare la nostra nazione in Giappone (per la coppia) o in Brasile ( per il singolo).

a

Dopo la gara cosplay, la giornata giunge quasi al termine e quindi trascorriamo le ultime ore nel padiglione dedicato ai videogiochi, dove è possibile provare vari giochi anche in anteprima (da tavolo, di carte o videoludici).

b

Una giornata al Romics è sempre ricca di sorprese ed emozioni che non si dimenticano facilmente, si ritorna a casa sempre con ricordi in più e mai in meno ed ognuno vive una giornata diversa dalle monotonie lavorative o scolastiche.

c

Non posso far altro che lasciarvi sperando di aver condiviso con voi la mia esperienza positiva del Romics e forse ho convinto anche voi lettori a provare questa nuova esperienza e chi sa forse ci rivedremo all’edizione primaverile.

d

Please follow and like us:

Biografia Danilo Battista

Danilo Battista
Appassionato sin da piccolo della cultura giapponese, è stato rapito tanti anni fa da Goldrake e portato su Vega. Tornato sulla Terra la sua viscerale passione per l'universo nipponico l'ha portato nel corso degli anni a conoscere ed amare ogni sfumatura della cultura del Sol Levante. Su Senzalinea ha cominciato a scrivere di tecnologia e di cosplay. Da diverso tempo gestisce la sezione "Nerdangolo" ma ha promesso che un giorno, neanche tanto lontano, tornerà su Vega...

Check Also

UBISOFT® OFFRE A TUTTI I FAN DI RAINBOW SIX® LA POSSIBILITÀ DI COMPARIRE NEL NOVEMBER SIX MAJOR

Ubisoft ha annunciato che tutti i fan di Tom Clancy’s Rainbow Six® Siege potranno mostrare …