domenica , 7 Giugno 2020

La Moda ai tempi del Covid -19

L’arrivo di questa pandemia ci ha destabilizzati un po’ tutti , e come ogni settore lavorativo , anche la moda ha subito notevoli danni economici che ha colpito tutte quelle figure di professionisti che girano intorno ad un sistema produttivo : stilisti , sarti , modellisti , agenti , showroom , negozi.
L’emergenza di stare chiusi in casa ha modificato per due mesi le nostre abitudini di vita e di acquisti , le nostre giornate spesso si svolgevano tra nuove ricette da provare e imparare o sul web e sui vari social . Anche chi non era abituato agli acquisti online ha imparato a farlo , portando ad un notevole aumento delle vendite per gli e-commerce. Infatti uno dei tanti cambiamenti nel settore moda è stato attivare, per chi non l’avesse ancora, un sito online di vendite , publicizzare il proprio brand e le collezioni mediante social .
Si parla che ci sarà anche una riorganizzazione delle collezioni , non più cosi ampie per molti brand e non più con produzione continua durante le stagioni che portano a ricorrenti riassortimenti nei negozi , ad anticipare questo discorso è stato uno dei più grandi stilisti in italia e nel mondo , Giorgio Armani , che appunto , ha invitato tutti gli addetti ai lavori e soprattutto ai brand di fast fashion ( moda veloce ) come le grandi catene Zara , H&M , Stradivarius  ed altre , ad impegnarsi nella produzione soltanto di due collezioni annue , una primavera estate , una autunno inverno come si faceva anni fa, in modo da valorizzare il settore moda , che in italia è uno dei settori più redditizi del paese,  effettuare meno sprechi economici , ma soprattutto far si che non ci siano sprechi di tessuti e materiali riducendo così l’inquinamento .
Altra novità sarà quella di una nuova organizzazione per le sfilate in questo periodo , La Camera Nazionale della moda , l’associazione che disciplina , coordina e promuove lo sviluppo della Moda italiana , inaugurerà dal 14 al 17 luglio la prima sfilata uomo e donna su piattaforma digitale . Non sarà possibile quindi per gli addetti ai lavori partecipare dal vivo alle sfilate , ma dovranno collegarsi ad internet e visionare da uno schermo le prossime tendenze presentate dalle griffe più autorevoli .
Certo , per molte persone abituate a lavorare mediante computer e web non sembra nulla di così diverso , io ad esempio sono abituata a rivedere , a ristudiarmi le sfilate da vari siti internet , ma la novità è che non sarà più un evento mondano , con ospiti , interviste e party dopo sfilata . Niente che si potrà toccare con mano , per il momento .
Molte aziende di moda hanno reinventato il proprio lavoro in questo periodo , hanno annullato la produzione di capi d’abbigliamento e si sono dedicate alla produzione di mascherine chirurgiche , tute , guanti , visiere , distribuite poi dagli enti delle varie regioni dell’italia e molte donate anche in beneficenza per le varie strutture mediche e ospedaliere .
Anche nel nostro stile quotidiano , nel vestire ci sarà una piccola novità , ormai per esigenze di salute, si continuerà ad indossare le mascherine , sarà il nostro nuovo “accessorio di moda” , certo io personalmente , ma penso come tanti , ci auguriamo che diventi effimero il più in fretta possibile e cioè che passi di moda senza più ritornare , ma nel frattempo bisogna conviverci e allora via libera alla creatività , perchè non renderle più fashion e più carine ?
Si possono usare tessuti di giacenza e quindi pensare anche un po’ al nostro splendido pianeta e riciclare , molte sartorie e laboratori si sono già messi a lavoro con tanta creatività . Ne ho viste alcune di tessuti particolari , come paillettes , jersey lurex , denim , tela , cotone super colorato , colori fluo , in fantasie bellissime , con fiori , pois , vichy, ed ormai sono in molti a proporle , dai brand più famosi , fino ad artigiani che anche nelle loro botteghe o case hanno creato simpatiche mascherine Fashion, che ricordiamo però di non essere presidio medico , ma avendo interni con strati di tnt chirurgico sono abbastanza protettive . Almeno sarà un po’ più divertente indossarle , soprattutto per i bambini .


Ecco alcune foto carine trovate sul Instagram :
Progetto_Stile , ne ha realizzate alcune molto glamour , in paillettes , in raso con stampa floreale .



4GIVENESS, brand di linea mare , le ha realizzate abbinate ai costumi , con stessi tessuti e fantasie


LA CO’ by Corinne , brand di moda molto glamour e sofisticato , ha ideato alcune con i tessuti particolari della sua collezione Summer ’20

Please follow and like us:

Biografia Alessandra Rubino

Alessandra Rubino

Check Also

Come arredare casa in stile urban jungle

Quando si parla di stili di arredamento che vanno tantissimo da qualche anno a questa …