L’intervista cosplay della settimana Valen_Horse

– ENGLISH VERSION HERE! – 

– 日本語版はこちら!- 

 

Parlaci di te 
Mi chiamo Valentina, ho 27 anni e vivo a Biella. Sono laureata in lingue – Inglese e Giapponese – e al momento, mentre lavoro, sto cercando di perfezionare i miei studi. Sono appassionata di Cosplay e in generale di tutto ciò che riguarda il mondo Nerd, oltre che di Esoterismo, Religioni e Mitologia. Mi piace costruire accessori e armature, ma anche ristrutturare utensili e cose per il giardino, passeggiare con i miei cani e ballare.

 

Da quanto tempo fai cosplay e quali hai realizzato fino ad ora?
Faccio Cosplay ormai da 8 anni e da 4 mi sono dedicata alle armature. Di armature interamente costruite da me ho realizzato: Sonya da Heroes of the Storm, Sam da Orfani, Andromeda da I Cavalieri dello Zodiaco e Kayle da League of Legends.

 

Come hai scelto il tuo nickname?
Penso di essere una delle poche persone a non avere una pagina Cosplay, quindi non ho nessun nickname. Ho solo un nickname su Instagram, ma è banalmente valen_horse.
A quale cosplay che hai realizzato sei più legata?
A Sam da Orfani. Oltre ad averla costruita tutta da sola, sono riuscita a installare anche i led e a fare un bel mantello di piume nere. Essendo Orfani un fumetto italiano (Bonelli), poche persone lo conoscono e poche persone riconoscono il mio personaggio; ma quando viene riconosciuto, specialmente quando mi ha riconosciuta l’autore, le soddisfazioni sono immense.
Realizzi da sola i tuoi cosplay o preferisci comprarli/commissionarli?
Poiché non so cucire, se voglio fare un personaggio ‘sartoriale’ compro il costume da internet e modifico ciò che non mi piace; le armature ovviamente le faccio da me (e per questo le preferisco).
Cosa pensi si chi ha fatto una scelta diversa dalla tua? 
Sinceramente a me non interessa se il costume è comprato o realizzato a mano, basta che sia il più fedele possibile al personaggio.
Hai un  “dream cosplay” o un progetto che hai particolarmente a cuore?
Sì, è un progetto di coppia: sono i due cavalieri Jasper e Hendrik di Dragon Quest XI. Sono personaggi un po’ di nicchia, che hanno due armature identiche (entrambe le farei io) ma di colore diverso. Mi sono sempre piaciuti ma, mentre Jasper lo farei io anche se maschio, non riesco a trovare tra i miei amici un ragazzo adatto a fare Hendrik. E pensare che l’armatura gliela farei pure gratis!
In quale cosplay invece, non ti vedresti proprio?
Non mi piacciono i personaggi svestiti, troppo nudi o seducenti. Ho fatto il barbaro femmina di Heroes of the Storm che è abbastanza scoperta ma, dato che si trattava di una guerriera, così mi piace. Non mi piacciono invece quei personaggi da fanservice giapponese, creati così solo per risaltare le forme ma senza alcun senso logico: mi sentirei troppo osservata.
Secondo te è giusto guadagnare con il cosplay?
Sì certo, potessi lo farei anche io!
Secondo te ci sono dei casi dove non lo sia?
No, in qualsiasi caso va bene. Ho sentito che ci sono delle ragazze che guadagnano facendo personaggi molto scoperti; io personalmente non lo farei, ma se loro se la sentono e non hanno problemi, perché no?
Ultimamente si parla molto degli original, secondo alcuni snaturano il senso del cosplay, tu come la pensi?
Di solito non mi piacciono granché, ma ci sono delle persone che tirano fuori dei capolavori. Io non ho fantasia, non penso ne farò mai uno.
Secondo te che impatto hanno avuto i social network nella diffusione del cosplay?
Sicuramente hanno valorizzato un sacco di lavori. Li uso spesso anche io per farmi conoscere in Italia, pubblicando sia su Instagram e su Facebook, e diverse persone che non sapevano cosa fosse il cosplay- specie dove vivo io – ora seguono i miei profili e mi riempiono di complimenti!
A quali eventi hai partecipato fino ad ora?
Partecipo sempre al Torino comics, sia invernale che primaverile; poi Novegro due volte all’anno, Cartoomics e alle fiere un po’ più piccoline del Piemonte, come Alessandria e Casale comics. Ogni tanto vado anche a Lucca.

 

Qual’è la tua fiera preferita?
In assoluto il Torino comics, ho conosciuto tantissime persone che ora sono importanti nella mia vita; e inoltre è stata la mia prima fiera.
Quali sono i tuoi prossimi progetti? ( fiere e cosplay)
Di fiere non saprei, seguo sempre la mia solita scaletta; ma di Cosplay, penso che preparerò qualcosa a tema Kingdom Hearts.
Hai mai partecipato a qualche contest cosplay?
Sì, spesso nelle fiere piccole mi piace partecipare.
Hai mai presentato un evento cosplay?
No, ma mi piacerebbe molto!
Photo Credits:

Kayle da League of Legends – PH: Diego Colla 

Kayle da League of legends – PH: Bruno Cavallo 

Kayle da League of Legends – PH: Andrea Cerutti
Andromeda da I Cavalieri dello Zodiaco – PH: Marco Priarone 

Sam da Orfani – PH: Angelo Bolsi 

Sam da Orfani – PH: Alessandro Larini 

Sam da Orfani, PH: Bruno Cavallo Photografy 

Sonya da Heroes of the Storm PH: Paolo Vimercati 
Sonya da Heroes of the Storm PH: Carlo Brozzo ph 
Sonya da Heroes of the Storm PH: Marco Priarone 
Jasmine da Aladdin PH: Diego Colla 
Katarina da League of Legends PH Martina Rye 
Katarina da League of legends PH: Alex Ribolzi 
Katarina da League of Legends PH Adaman 
Sora da Kingdom Hearts PH Alex Ribolzi 
Andromeda da I cavalieri dello zodiaco PH Alexandru Gradinaru 

Our Friends:

Please follow and like us:

Biografia Danilo Battista

Danilo Battista
Appassionato sin da piccolo della cultura giapponese, è stato rapito tanti anni fa da Goldrake e portato su Vega. Tornato sulla Terra la sua viscerale passione per l'universo nipponico l'ha portato nel corso degli anni a conoscere ed amare ogni sfumatura della cultura del Sol Levante. Su Senzalinea ha cominciato a scrivere di tecnologia e di cosplay. Da diverso tempo gestisce la sezione "Nerdangolo" ma ha promesso che un giorno, neanche tanto lontano, tornerà su Vega...

Check Also

Sniper Ghost Warrior Contracts 2 – Disponibile il nuovissimo trailer ‘Gameplay Overview’

L’ultimo capitolo della serie best-seller di sniping in prima persona arriverà tra un mese circa …