giovedì , 5 Dicembre 2019

Proprietà dei cachi: i colorati frutti autunnali

Pianta dalle sette virtù e simbolo di pace, l’albero dei cachi vanta una peculiarità forse unica. Infatti mentre la maggior parte degli alberi , in autunno si spegne perdendo le foglie, quello dei cachi anche se spoglio s’illumina di toni giallo e arancio grazie ai suoi frutti.

Il Diospyros kaki è un albero originario della Cina e del Giappone, dove per molto tempo è stato coltivato su larga scala. In Europa all’inizio veniva solo ammirato come pianta ornamentale . Successivamente i suoi frutti iniziarono a essere apprezzati , come alimento, dagli abitanti delle campagne e delle colline.

I cachi, frutti novembrini, maturano a partire da settembre ma è solo a novembre che la polpa raggiunge il colore giallo. Una volta pronti i cachi si presentano globosi o leggermente allungati, come un pomodoro.

I frutti se acerbi sono particolarmente astringenti, viceversa quando sono maturi . Vengono solitamente consumati freschi e si ritenevano utili per eliminare gli eccessi di calore, calmare la sete, umidificare i polmoni. Si usava anche cuocerli al vapore e consumarli con il miele per combattere la tosse o l’asma. Erano naturalmente considerati un buon antidoto per diarrea.

Contengono una discreta quantità di beta-carotene, vitamina C, fosforo, potassio e quando raggiungono la completa maturazione diventano molto energetici e indicati in caso dia stenia generale e stanchezza.

E’ bene tenere in considerazione che contengono alte dosi di zuccheri sotto forma di glucosio e sono quindi sconsigliati a chi soffre di diabete e obesità.

Please follow and like us:

Biografia Giuseppina Nesta

Giuseppina Nesta
Farmacista, esperta in piante medicinali, fitoterapia, cultrice di omeopatia, specializzata in Scienze della Nutrizione, Nutrigenetica, Farmacista Vegano, Pman Cosmetico.Entusiasta della professione che cerca di difendere e coltivare, vivendo la farmacia in tutti i suoi aspetti.

Check Also

MELANOMA: “IN CAMPANIA 1.100 NUOVE DIAGNOSI NEL 2019

A Napoli la decima edizione del “Bridge”, convegno internazionale con più di 200 esperti MELANOMA: …