Quentin Tarantino: divertenti curiosità sul maestro del Pulp

Da pochi giorni è uscito il primo trailer dell’atteso nuovo film di Quentin Tarantino: C’era una volta a Hollywood. La pellicola sarà un tributo all’ultimo periodo dell’età d’oro di Hollywood e vedrà protagonisti Leonardo DiCaprio e Brad Pitt nei ruoli dell’attore televisivo Rick Dalton e della sua controfigura Cliff Booth. In piena epoca di cambiamenti (siamo nel 1969) i due cercano di farsi strada in una Hollywood che ormai non riconoscono più. Sullo sfondo il tragico evento che segnò per sempre quell’estate di 50 anni fa: il massacro di Cielo Drive ad opera di Charles Manson e della sua banda, di cui rimase vittima Sharon Tate, moglie di Roman Polanski, incita di otto mesi. Oltre a Pitt e Di Caprio troviamo tanti altri nomi di spicco come Margot Robbie (nel ruolo di Sharon Tate), Al Pacino, Emile Hirsch, Bruce Dern, Dakota Fanning, Damian Lewis, Lena Dunham, Scoot McNairy e il compianto Luke Perry. C’era una volta a Hollywood arriverà nei cinema americani il 26 luglio prossimo e in quelli italiani il 19 settembre.

Tarantino ha più volte dichiarato che una volta realizzato il decimo film si ritirerà. C’era una volta a Hollywood sarà il nono. In occasione dell’uscita del trailer ho pensato di raccontarvi alcune divertenti curiosità sul maestro del pulp che forse non sapete. Tarantino è un grande regista, chi lo definisce genio, chi grande emulatore, chi mainstream, comunque Tarantino è uno dei più interessanti registi di sempre ma soprattutto è una persona interessante.

  1. Ha un QI di 160.

  2. Non ha mai finito le scuole superiori.

  3. Colleziona i vecchi giochi da tavolo che hanno a che fare con spettacoli televisivi come Strega per amore(1965), Hazzard (1979), The A-Team(1983).

  4. Anche se li usa nei suoi film, detesta fortemente la violenza e la droga.

  5. I suoi film spesso contengono crimini orribili. L’unico crimine che ha commesso Tarantino è stato il taccheggio in una libreria quando era adolescente.

  6. Ha scontato una pena di dieci giorni in carcere. Il motivo è dei più assurdi: il mancato pagamento di 7000 dollari per divieti di sosta.

  7. Alcuni dei suoi film preferiti: Blow Out(1981 – Brian De Palma ), Un Dollaro d’onore (1959 – Howard Hawks ), Taxi Driver (1976 – Martin Scorsese ), Il buono, il Brutto, il Cattivo (196 – Sergio Leone), La signora del Venerdì (1940 – Howard Hawks), La grande fuga (1963 – John Sturges), Carrie – Lo sguardo di Satana (1976 – Brian De Palma).

  8. Si trova nel gioco per PC Steven Spielberg’s Director’s Chair(1996).

  9. Ha dichiarato che gli piacerebbe dirigere un film di James Bond.

  10. E’ citato in diversi episodi del cartoon Leone il cane fifone con il nome “Quintin Tarantella”.

  11. Ama i piedi delle donne e spesso li inquadra nei suoi film.

  12. Kill Bill fa scorrere fiumi e fiumi di sangue. Per girare i due capitoli la produzione ha accontentato Quentin Tarantino in tutto e per tutto: basti pensare che sono stati utilizzati più di 1700 litri di sangue finto. D’altronde, con 95 personaggi uccisi, era il minimo.

  13. Una delle scene memorabili di Pulp Fiction vede protagonisti Uma Thurman e John Travolta sulla pista da ballo sulle note di You Never Can Tell di Chuck Berry. La madre di Quentin Tarantino, che lo ha partorito a soli sedici anni, ha assicurato di aver ascoltato tantissime volte questa canzone mentre era incinta del regista.

  14. Sono molte le regole da rispettare sul set di un film diretto da Quentin Tarantino. Tra le tante c’è anche la “Lex Quentini” che proibisce a chiunque sul set di utilizzare i telefoni cellulari. Una persona all’ingresso ha il compito di raccogliere tutti i telefonini e di custodirli senza alcuna eccezione.

  15. Ha diretto due episodi di E.R. – Medici in prima linea e CSI – Scena del crimine.

  16. Le opere di Quentin Tarantino non sono certamente adatte a chi è debole di stomaco. Sorprende quindi scoprire che il regista abbia in Bambi il suo più grande incubo cinematografico. Da bambino gli occhi del cerbiatto di casa Disney lo fecero piangere per ore e ore.

 

 

Please follow and like us:

Biografia Angela Bevilacqua

Angela Bevilacqua
Classe 1996 da sempre apassionata di cinema e di scrittura. A diciassette anni ha realizzato il suo primo cortometraggio “Il teatro dei ricordi” interpretato dall’attore francese Jean Sorel, presentato come evento speciale al festival di Giffoni. Nell’anno 2017 ha pubblicato il suo primo romanzo intitolato “La Città del Vizio” edito da Guida Editori.

Check Also

DISNEY E LUCASFILM PRESENTANO“MANDO MONDAYS”

DISNEY E LUCASFILM PRESENTANO “MANDO MONDAYS” IL NUOVO PROGRAMMA GLOBALE PER IL LANCIO DELLE NOVITÀ …