Starcomics riporta in Italia Utena “la fillette révolutionnaire”

Utena la fillette révolutionnaire è un progetto multimediale di un gruppo di artisti nipponici chiamati Be-Papas composto da due manga, un anime, un film d’animazione, un musical teatrale ed un videogioco per la console Sega di quinta generazione: il Saturn. Secondo alcuni l’opera è fortemente ispirata a Versailles no bara di Riyoko Ikeda, conosciuto in in Italia con il nome Lady Oscar.

L’opera è iniziata nel 1996 con il fumetto a episodi, è proseguita nel 1997 con la serie televisiva animata (nota in Italia come La rivoluzione di Utena n.d.r.) e si è conclusa nel 1999 con il film cinematografico Apocalisse Adolescenziale e il manga one-shot collegato.

Uno degli aspetti particolari  della saga è che malgrado  tutte le opere derivate siano state create nello stesso periodo, le storie narrate sui vari media procedono verso direzioni differenti pur essendo molto simili: si tratta di uno dei primissimi esempi di “complementarità dei media” in cui la stessa storia è narrata in maniera leggermente differente per creare una visione completa  solo a chi ha usufruito di tutte le parti di cui è composta.

L’originalità ed il successo della saga di Utena sta nell’essere riusciti a realizzare una serie di storie diverse fra loro e tutte apprezzate dal pubblico, grazie anche alla qualità delle varie opere che lo compongono. L’anime di Utena, per esempio , fu creato dallo stesso gruppo che aveva lavorato a Sailor Moon, incluso il regista Kunihiko Ikuhara e lo sceneggiatore Yōji Enokido. Il film e è totalmente sciolto da ogni vincolo e rappresenta  un percorso onirico  delle due protagoniste, non più semplici amiche, ma compagne in chiave yuri ,mentre la produzione teatrale è un vero e proprio musical che narra le vicende di  Utena. Nel  videogioco per Sega Saturn il giocatore interpreta una ragazza  che osserva lo svolgimento della storia dall’esterno, ma la sua interazione con i vari protagonisti della vicenda porterà il giocatore a concludere la sua esperienza con ben quattro finali differenti.

L’autrice del manga invece è Chiho Saitō, nata nel 1967 a Tokyo, conosciuta per il  suo stile di disegno che raffigura personaggi molto esili e slanciati con i tipici occhi grandi dei manga. Diviso in 5 volumi questa nuova pubblicazione di Utena torna in Italia con contenuti inediti grazie a Starcomics.

La pubblicazione del volume, originariamente prevista per il 25/3, è stata posticipata al 27/5 a causa della situazione relativa  al  Covid-19.

Please follow and like us:

Biografia Danilo Battista

Danilo Battista
Appassionato sin da piccolo della cultura giapponese, è stato rapito tanti anni fa da Goldrake e portato su Vega. Tornato sulla Terra la sua viscerale passione per l'universo nipponico l'ha portato nel corso degli anni a conoscere ed amare ogni sfumatura della cultura del Sol Levante. Su Senzalinea ha cominciato a scrivere di tecnologia e di cosplay. Da diverso tempo gestisce la sezione "Nerdangolo" ma ha promesso che un giorno, neanche tanto lontano, tornerà su Vega...

Check Also

Tex #720 – Sulla cattiva strada – Recensione

La recensione dell’albo mensile N° 720 della serie regolare di Tex, Sulla cattiva strada, deve …