Teatro Diana presentazione stagione 2015/2016

BodyPart

Quest’anno il Teatro Diana ha aperto la sua sala con la zona platea completamente rinnovata e per quest’anno, nell’ambito del progetto triennale di ristrutturazione, si prevede il rinnovo della zona poltroncine e camerini.La stagione che si è appenaconclusa attesta di nuovo il Teatro Diana tra i primi in Italia come numero di spettatori circa 142.000.Spettacoli particolarmente graditi al nostro pubblico sono statiquelli che hanno visto come protagonisti: SERENA AUTIERI , MASSIMO RANIERI, CARLO BUCCIROSSO e VINCENZO SALEMME.

La nuova stagione 2015/2016 (36° stagione di prosa) si inaugureràmercoledì 14 ottobre con l’attesissimo spettacolo teatrale di FICARRA E PICONE: la storia prende spunto da un cadavere tra i piedi di due improbabili tecnici della tv una sfortunata coincidenza da cui i due comici, prendendo spunto dalla vita di tutti i giorni, piena di cronaca nera, politica, religione e tanto altro, ci offrono, con la leggerezza che li contraddistingue, una riflessione divertente sulla nostra società e sulla nostra nazione“Apriti cielo”.

Mercoledì28 ottobredebutteràunodei più attesi e sorprendenti spettacoli di questa stagione, tornerà al Teatro Diana il re del trasformismo,ARTURO BRACHETTI, che ci guiderà nel suo fantastico show “Brachetti, che sorpresa !”scritto dallo stesso Arturo Brachetti per la regia di Davide Calabrese. Dopo l’incredibile successo di L’Uomo dai Mille Volti e di Ciak si gira e il trionfo in Canada e Francia di ComedyMajikCho il “ciuffo più famoso d’Italia” ritorna con i suoi amici nei teatri che più ama, quelli italiani, con uno straordinario e imprevedibile varietà magico di illusionismo contemporaneo.

Mercoledì 11 novembre sarà,la voltadi un attualissimo testo scritto da Arthur Miller,“Il Prezzo”,che fotografa con spietata lucidità e amara compassione le conseguenze della devastante crisi economica avvenuta negli Stati Uniti nel ‘29. Due magistrali interpretazioni per UMBERTO ORSINI e MASSIMO POPOLIZIO accompagnati da Alvia Reale e Elia SchiltonLa regia è dello stesso Massimo Popolizio, per la direzione artistica di Umberto Orsini .

Da mercoledì 25 novembre un graditissimo ritorno al Teatro Diana per LEO GULLOTTA che porterà in scena “Spirito Allegro”scritto da Noel Coward una commedia dall’aspetto classico,ma la novità sarà rappresentata dall’inventiva che sarà usata per raccontare il soprannaturale con espedienti scenici e video mappingper la prima volta usati in uno spettacolo di prosa .La regia è affidata a Fabio Grossi. E’ una produzione del Teatro Diana.

Per le festività natalizie,dal 21dicembre saremo in compagnia di CARLO BUCCIROSSO e la sua nuova commedia “Il divorzio dei compromessi sposi” scritto e diretto dallo stesso Carlo Buccirosso, che prende spunto del suo grande successo de “I compromessi sposi”. Protagonista qui è Don Rodrigo, usuraio dell’entroterra campano, emigrato sulle rive del lago di Como, con i propri scagnozzi, per tentare di rivitalizzare la propria attività finanziaria minata ormai dalla crisi crescente e dalla concorrenza di similari organizzazioni locali, si invaghisce di Lucia Mondella, futura sposa di Renzo Tramaglino, giovani di modeste famiglie contadine irrimediabilmente compromesse dai legami di usura intrapresi col suddetto Rodrigo, a tal proposito fermamente deciso a sperimentare, loro malgrado, il primo caso di “separazione prematrimoniale, non consensuale, a tasso di interesse fisso”!

Il mercoledì 13 gennaiouno straordinario spettacolo che vede come protagonista uno degli attori più apprezzati del momento PIERFRANCESCOFAVINO“Servo per due. Lo spettacolopresenta una riflessione diversa su un classico della letteratura, Il servitore di due padroni di Carlo Goldoni, Servo per due (One Man, TwoGuvnors) nell’adattamento del noto commediografo inglese Richard Bean che viene riproposto nella versione italiana da Pierfrancesco Favino, Paolo Sassanelli, MaritNissene Simonetta Solder, una perfetta combinazione di commedia visiva e verbale che ha dato vita ad uno spettacolo che è stato un grandissimo successo nella stagione appena conclusa e che riprenderà la sua tourneè per il suo secondo anno. Una commedia comica, con attori che si muovono come acrobati cadendo dalle scale, sbattendo le porte, facendo battute a doppio senso e interagendo con il pubblico; la musica è parte integrante dello spettacolo e viene eseguita dal vivo dall’orchestra Musica da Ripostiglio, composta da 4 elementi che hanno curato anche gli arrangiamenti delle più note canzoni dell’epoca.

Mercoledì 27 gennaio quattro straordinari interpreti FABRIZIO BENTIVOGLIO, MARIA PIA CALZONE, ISABELLA RAGONESE, SERGIO RUBINI in“Provando… Dobbiamo Parlare” commediascritta da Sergio Rubini, Carla Cavalluzzi e Diego De Silva, per laregia dello stessoSergio Rubini. Un attualissimo testo sulle crisi di coppia, infatti, il testo si snoda attraverso la storia di due coppie di amici: una più borghese, interpretata da Fabrizio Bentivoglio e Maria Pia Calzone, al loro secondo matrimonio e all’ennesima crisi coniugale, l’altra coppia, interpretata da Isabella Ragonese e Sergio Rubini, l’opposto, lui cinquantenne pluripremiato scrittore, lei, l’allieva, è una trentenne piena di vitalità e in cerca di una sua collocazione come scrittrice. Tutti gli equilibri verranno messi in crisi quando si scopre, che uno di loro, ha un’amante e la moglie, che lo vuol lasciare, si precipita a casa dei due amici per comunicare loro la scoperta.

Damercoledì 10 febbraio STEFANO ACCORSI porterà inscena un classico della letteratura italiana“Il Decamerone”di Boccaccio : questo testo fa parte di un progetto triennale, che vede la messa in scena da parte di Stefano Accorsi di tre grandi classici tutti sotto la regia di Marco Baliani:
dopo “Orlando Furioso” dell’Ariosto e adesso il Decameron si concluderà poi con Il Principe di Machiavelli.Portare, infatti, in teatro la lingua di tre grandi italiani Ariosto, Boccaccio, Machiavelli, sfidando la complessità delle loro opere, per scoprire quanto ancora possiamo nutrirci delle loro invenzioni, dei loro azzardi, delle loro intuizioni, e per mostrare, con l’arte della scena, che la bellezza delle loro creazioni è un tesoro inestinguibile.

Il 24 febbraio la bellissima e bravissima CLAUDIA GERINI presenterà“Storie di Claudia” uno spettacolo sorprendentemusicale, sarà accompagnata da un corpo di ballo e un gruppo musicale dal vivo.
Lo spettacolo racconta storie che intrecciano momenti e personaggi biografici di Claudia ad altri di pura fantasia.
La regia è di Giampiero Solari.

Ritorno straordinario per MASSIMO RANIERI da mercoledì 9 marzo“Sogno o son desto3” che seguirà il successo televisivo su Rai 1.Continua così il viaggio affettuoso, spettacolare e sorridente del Massimonazionale attraverso grandi canzoni, racconti particolari e colpi di teatro.

Il 30 marzo ritorna il simpaticissimo ROCCO PAPALEO, che un bel ricordo ha lasciato al nostro pubblico. Rocco,questa volta accompagnato in scena da GIOVANNI ESPOSITOcontinua, il suo viaggio con suoi fidati compagni attraverso il teatro canzone, questa volta un viaggio ai confini del mondo , come nel caso di una “ Piccola impresa meridionale  “, anche questa volta il viaggio e la scoperta saranno parte della poetica di Rocco , ma questa volta sarà un viaggio più esotico“Buena Onda” per la regia di Valter Lupo . Anche questo spettacolo seguirà l’uscita del nuovo film di Rocco Papaleo nelle sale italiane.

e inoltre….

FUORI ABBONAMENTO

(IN OPZIONE AGLI ABBONATI)

Serata evento – Lunedì 23 novembre In occasione del ventennale della scomparsa del grande attore e regista Massimo Troisi, Gian Paolo Mai  con il Maestro GIANCARLO GIANNINIpropongono  uno spettacolo per ricordare la personalità poliedrica di uno deinostri attori migliori che, con la sua scomparsa, ha lasciato un vuoto incolmabile. Lo spettacolovede  come protagonista Giancarlo Giannini che ripercorrerà  con la sua presenza e la sua straordinaria  voce il percorso artistico e umano di Troisi.Un’operazione mai realizzata, in cui Giannini sarà affiancato dallo stesso Gian Paolo Mai e dal talento del pianista Alberto Pizzo, chededicherà alcuni momenti musicali all’altro grande talento artistico che è stato Pino Daniele.

Dall’8 dicembre (fuori abbonamento) ritorna dopo lo strepitoso successo a grande richiestaGIUSEPPE FIORELLOe il suo “Penso che un sogno così” che ripercorre la sua storia personale attraverso le musiche più note di Domenico Modugno. Spettacolo che torna fuori abbonamento per solo 6giorni per poter soddisfare le numerose richieste.

Martedì 15 dicembre in pieno clima natalizio HARLEM GOSPEL CHOIRil più famoso Coro Gospel d’America, nonché uno dei più longevi.Dal 1986, Allen Bailey e il suo coro, formato dalle più belle voci di Harlem e New York City, gira il mondo condividendo con il pubblico la gioia nella Fede e raccogliendo fondi da devolvere in opere di bene. Il Coro ha cantato per il Presidente Obama, la famiglia Reale inglese Nelson Mandela, Elton John, due Papi e all’International broadcast memorial per Michael Jackson. Vere e proprie superstars hanno inoltre voluto collaborare con loro: da Andre Rieu a Diana Ross, da Bono ai Chieftains, da LyleLovett a JoshGroban ai Gorillaz.

Da mercoledì 16 dicembre(fuori abbonamento) MARISA LAURITOSud and SouthAmici per la pelle…“ in concerto Marisa ritorna sulla scena della musica napoletana in veste di chansonnier e tra una canzone e una butade, dialoga, improvvisa ed appassiona il pubblico cantando e interpretando successi internazionali oltre alle canzoni napoletane, che sono nel cuore di tutti.

Da aprile(fuori abbonamento) GINO RIVIECCIOIo e Napoli”un personalissimo recital scritto dallo stesso Gino che ripercorre la sua storia umana e artistica attraverso quel legame viscerale e particolare con Napoli.

A fine stagione( fuori abbonamento) Signori in carrozza! di Andrej Longo con Giovanni Esposito,Ernesto Lama,Paolo Sassanelli, Margherita Vicario, MaritNissen, Ivano Schiaviuno straordinario viaggio musicale nel dopoguerra, tra la fine degli anni ’40 e gli inizi degli anni ’50.

Spettacoli per le scuole

Due i progetti riservati alle scuole prodotti dal Teatro Diana e curati da PEPPE CELENTANO e GABRIELLA CERINO.Il 23 settembre 2015 cade il trentennale della morte del giornalista del Mattino Giancarlo Siani, barbaramente ucciso dalla camorra per aver osato accusare alcuni boss. Il teatro Diana, d’intesa con gli autori Vincenzo de Falco e Giuseppe Celentano, riallestirà in una nuova edizione, a 10 anni dal suo debutto, lo spettacolo “LADRIDISOGNI – storie di Camorra e di infamità”, che tanto successo riscontrò tra critica e pubblico. Oltre 130 repliche, e più di 150 mila studenti hanno assistito ad uno degli spettacoli che ha l’indiscutibile merito di aver tracciato un solco lungo il quale il teatro sociale indirizzato alle scuole si è evoluto ed è diventato essenziale per la formazione culturale degli studenti di Napoli e di tutta la Campania. La nuova edizione si avvarrà del contributo della “Fondazione Polis” della Regione Campania e del giornale “Il Mattino”.Per gli studenti delle materne, elementari e medie, dopo “La carica dei 101”, per la prossima stagione sarà proposto“La Bella Addormentata”, una delle favola più conosciute e apprezzate da grandi e piccoli spettatori. Il testo è tratto dalla fiaba dello scrittore francese Charles Perrault che a sua volta si avvalse del tema che il nostro Giovan Battista Basile scrisse un po’ di anni prima con “Sole, Luna e Talia” inserito nel suo Pentamerone più conosciuto come “Lu conto de li cunti”. Lo scrittore di Giugliano in Campania, molto apprezzato per la sua opera, ha dato lo spunto a moltissime favole scritte in seguito dai grandi scrittori europei.

Diciassette&trentaclassica

Con soddisfacente riscontro di pubblico e di critica si è conclusa lo scorso maggio la XIX edizione della stagione concertistica “Diciassette&trentaclassica” al TEATRODIANA organizzata dall’Associazione Amici dello Spettacolo.Il cartellone che ha proposto sette appuntamenti molto interessanti, con tradizionale inizio alle 17.30, ha ospitato anche quest’anno musicisti italiani e stranieri di notevole livello artistico, impegnati in importanti pagine del repertorio cameristico “colto”.Il ciclo di concerti si è concluso con una iniziativa molto particolare, forse unica: l’apertura di una prestigiosa ribalta ai giovani musicisti che vivono questo momento della loro formazione artistica con profonda dedizione e motivato entusiasmo. L’ultimo appuntamento con la rassegna Diciassette & Trenta Classica, infatti, ha portato alla ribalta alcuni giovani interpreti, in linea con gli intenti e le proposte del Teatro Diana nell’ambito delle sue numerose attività collaterali.Il Teatro Diana, con il supporto della Scuola di Musica nata al suo interno dodici anni fa, e che al momento conta più di una cinquantina di allievi tra i corsi Orff-Schulwerk e i Corsi di Strumento, in questa maniera si rende promotore della formazione e dello sviluppo dei nuovi talenti musicali.Sono quindi iniziati i lavori per delineare la prossima stagione da offrire ad un pubblico costantemente numeroso, interessato, molto attento e ben disposto all’ascolto. Un confortante viatico per la prossima stagione, che sarà quella del ventennale.

Komikamente: I mercoledì del cabaret

Il mercoledì? Prendila a ridere! Con questo slogan 3 anni fa cominciava la campagna abbonamenti per lo spettacolo di cabaret, Komikamente, al Teatro Diana.

Nato da un idea di Michele Caputo, Komikamente è un “laboratorio di idee”, un luogo, in questo caso il teatro, dove si sperimentano nuovi modi per far ridere, nuove battute, nuovi personaggi e tutto rigorosamente dal vivo, il pubblico (circa 600 abbonati in media a stagione) ha apprezzato questo format teatrale, fatto da tanti giovani a cui viene data gratuitamente l’opportunità di esibirsi, di confrontarsi e di mettersi in discussione su uno dei palcoscenici più ambiti d’Italia. Da quest’anno Komikamente è anche uno show televisivo.

L’incontri al Diana: l’appuntamento con i libri

Riprende, inoltre, per il secondo anno la rassegna “L’incontri al Diana” , gli appuntamenti della domenica mattina con la letteratura, la musica e il cinema, che tanto interesse e affluenza di pubblico hanno ottenuto, dando vita ad un nuovo punto di incontro con la cultura nel nostro quartiere . Tantissimi sono stati gli ospiti e amici d’eccezione che ci hanno sostenuto:

Da Maurizio de Giovanni, Annapaola Merone, Ornella della Libera, Aldo Cazzullo, Claudio Canzanella, Annamaria Ghedina, Fabio Zavattaro, Flavio Insinna, Giuliana Covella, Peppe Severgnini, Pino De Maio, Maria Rosaria Pugliese, Tony Laudadio,Lorenzo Marone .

LA PALESTRA DELLO SPETTACOLO“MARIOLINA MIRRA”

Continua con grande interesse l’attività della Palestra dello spettacoloda quest’anno giunta al suo XIanno e intitolata a “Mariolina Mirra de Gaudio ” che ha sempre creduto nella forza, nell’energia dei ragazzi e la loro capacità di esprimersi attraverso il teatro.

I corsi sono divisiin recitazione “La Palestra dell’Attore diretta da Giancarlo Cosentino,i Corsi di Musica: “La Palestra della Musica” diretti dal Maestro A. Cannavale e Maestro A. Rutae la scuola di cabaret La Palestra del Comico” diretta da MicheleCaputo.

Si ringraziano gli sponsor che ci accompagneranno in questa stagione teatrale:

Divani e Divani by Natuzzi

Villa Diamante catering

Seochef grafica

Alla Violetta

Ascione Coralli

Contatti

BOTTEGHINO

Via Luca Giordano, 64

Aperto tutti i giorni
orari:

10:30-13:30
16:30-19:30

Telefono:
081.5567527

www.teatrodiana.it

diana@teatrodiana.it

Please follow and like us:

Biografia Enrico Pentonieri

Avatar

Check Also

Real Albergo dei Poveri: 150 milioni del Recovery Plan per restituirlo alla città

Tutti, inevitabilmente, data la sua imponenza che attira l’attenzione, generando non poco stupore, conosciamo il …