Abbronzatura perfetta…trucchi da seguire

Sotto il solleone il rischio è  sempre quello di spellarsi, dovendo così dire addio all’abbronzatura perfetta, sana e uniforme che è costata tante ore immobili sul lettino.

E’ sempre bene tener conto del proprio fototipo, infatti sarebbe impensabile oltre che poco sano pensare di scurirsi in poco tempo. Per favorire un’abbronzatura intensa e omogeneaè bene preparare la pelle utilizzando una volta a settimana un esfoliante su viso e corpo che rimuove le cellule morte, ed evitare così un’abbronzatura a chiazze.

Per favorire la produzione di melanina sarebbe bene esporsi con gradualità nei primi giorni, meglio un’esposizione breve ma costante; oltretutto è sufficiente esporsi al sole per un massimo di 45 minuti al giorno, poiché oltre questo limite non viene prodotta altra melanina.

Per ottenere un’abbronzatura perfetta preservando la salute della pelle, sarebbe bene esporsi evitando le ore centrali della giornata: il momento migliore è al mattino fino alle 11 e il pomeriggio dopo le 16.

Molti amano fare le lucertole sdraiati per ore sotto il sole, tuttavia un aiuto in più per conquistare un’abbronzatura perfetta e omogenea può arrivare dal movimento: qualche passeggiata lungo la spiaggia, favorisce la distribuzione omogenea dei raggi solari su tutto il corpo.

Per favorire una buona pigmentazione della pelle è bene adottare almeno un mese prima dell’esposizione una dieta ricca di betacarotene e vitamine C, E ed A.

Via libera a frutta di stagione (albicocche, pesche, melone) e a carote, peperoni, pomodori e frutta secca. Per aiutare la pelle a mantenersi idratataè poi fondamentale bere almeno 1,5 o 2 litri di acqua al giorno. Quando l’alimentazione da sola non è sufficienteè possibile fare ricorso ad integratori solari  a base di estratti naturali antiossidanti  (acerola, tè verde, rosa canina) e arricchiti con rame (utile per l’iperpigmentazione) zinco e biotina ( per sostenere il benessere della pelle).

Per abbronzarsi bene occorre sempre usare una protezione solare adeguata al proprio fototipo. Il solare inoltre non va applicato direttamente in spiaggia, ma sarebbe preferibile applicarlo almeno mezz’ora prima di esporsi al sole per dare tempo alla pelle di assorbirlo. Dopo ogni bagno inoltre bisogna ricordasi di passare sul corpo un telo di spugna e riapplicarlo.

U n’abbonzatura perfetta necessita della giusta idratazione della pelle, ecco perché dopo ogni “bagno di sole”, la sera dopo la doccia è bene reidratare l’epidermide con un prodotto specifico a base di oli naturali utili per mantenere morbida la pelle ed arricchito con oli essenziali ad azione calmante e rinfrescante.

I cosmetici naturali  possono aiutarci a conquistare un’abbronzatura perfetta, un’attenzione particolare merita l’iperico. Nelle sommità fiorite di questa pianta, si trovano i principi attivi (ipericina e iperina) che pare abbiano azione protettiva nei confronti dei raggi solari accelerando il richiamo del pigmento melanico e quindi l’abbronzatura ma al tempo stesso agiscono da vaso protettore diminuendo i rishi di eritema solare.

Please follow and like us:

Biografia Giuseppina Nesta

Farmacista, esperta in piante medicinali, fitoterapia, cultrice di omeopatia, specializzata in Scienze della Nutrizione, Nutrigenetica, Farmacista Vegano, Pman Cosmetico.Entusiasta della professione che cerca di difendere e coltivare, vivendo la farmacia in tutti i suoi aspetti.

Check Also

HERPES ZOSTER IL TEMUTO FUOCO DI SANT’ANTONIO

Il mondo dei virus è molto strano ed estremamente variegato; esistono tante specie diverse di …