Ad ogni segno zodiacale un brindisi di Capodanno

Ariete: Il vino adatto per il vostro brindisi di Capodanno è quello di Casavecchia di Ponteleone. Si racconta,infatti,che il seme di questo vitigno sia sopravvissuto a tremende epidemie,proprio nei pressi di un antico rudere nel comune di Ponteleone. Come il seme di Ponteleone,resistete a tutte le avversità e niente e nessuno è in grado di modificare il vostro cammino.

Toro: Il vostro brindisi perfetto è rappresentato da Lacryma Christi Vesuvio Doc.E’ il vino più famoso del Vesuvio i cui vitigni si inerpicano sulle falde del Vulcano.Fino a qualche anno fa era considerato un vitigno minore,ma grazie all’impegno dei vinicoltori ha raggiunto davvero livelli molto interessanti. Come voi,cari amici del Toro,spesso partite in sordina ma riuscite a raggiungere ottimi livelli spesso assolutamente inaspettati.

Gemelli: Il vostro brindisi potrà essere fatto con l’Asprino di Aversa. Come recitava secoli fa lo scrittore Alexander Dumas è l’unico vino che è capace di andar bene con la pizza e con gli spaghetti. Si narra che  il sovrano Roberto d’Angiò abbia incaricato il proprio cantiniere di impiantare il vitigno asprinio per produrre spumante altrimenti impossibile da avere a causa delle distanze dalla regione dello Champagne. Anche voi amici del Gemelli siete come questo vino estremamente versatili, e vi trovate a vostro agio in vari ambienti e situazioni.

Cancro: Il vostro brindisi sarà perfetto con il Fiano di Avellino,la cui coltivazione risale all’epoca romana sulle colline dell’Est di Avellino anticamente chiamate Apia. Queste uve venivano decantate dai poeti latini in quanto le api venivano richiamate dalla dolcezza degli acini di queste viti.Così come per voi,amici del Cancro,molti vengono richiamati dalla dolcezza del vostro carattere.Ma attenzione a chi elergite i vostri favori.

Leone: Il vostro brindisi ideale è con la Falanghina di Capri. Il vino dell’isola era apprezzato già dai romani, in particolare dall’Imperatore Tiberio, che per l’amore per questa bevenda aveva assunto il soprannome di Biberio.Ma solo dalla seconda metà dell’ottocento,quando l’isola di Capri assunse maggiore valenza turistica,tale vino incominciò ad essere bevuto e aprezzato. Amici del Leone per la vostra personalità regale,anzi dirò di più Imperiale, ci vuole un vino antico con origini più che nobili.

Vergine: Per iniziare bene il nuovo anno il vostro brindisi perfetto è con il Vino della Costa d’Amalfi. Nella costa d’Amalfi solamente recentemente,si è riuscito a produrre un vino in grado di competere con i migliori vitigni italiani. Precedentemente il territorio era estremamente penalizzato dalla natura dei terreni scoscesi e in alcune parti abbandonati. Oggi i migliori vini sono i bianchi e i rossi provenienti dalla zona di Furore. Amici della Vergine per voi nulla è impossibile,anche se spesso sembrate eccessivamente timidi e discreti la vostra riuscita in ogni campo è sicura.

Bilancia: Per voi un brindisi con il Falerno del Massico. Il nome di questo vino è legato a Bacco,la storia racconta che sulle falde del monte Massico comparve ad un vecchio agricoltore,di nome Falerno,la divinità sotto mentite spoglie. L’agricoltore l’accolse offrendogli quanto aveva. Fu allora che Bacco trasformò il monte in un rigoglioso vigneto. Eleganti e un pò magici, questa storia vi affascinerà talmente da non poter fare a meno di brindare felici.

Scorpione: Per gli amici dello Scorpione il brindisi speciale è con un buon Fiano del Cilento. I vitigni del Cilento hanno la propria origine dall’Antica Grecia. Furono impiantati in questo luogo dalle coste del Peloponneso. La natura del terreno permette al vino di sviluppare al meglio la propria personalità. Amici dello Scorpione,come non scegliere un vino dalla personalità decisa, per voi che siete tra i segni più decisi e fortunati per questo 2018?

Sagittario: Amici del segno il vostro brindisi ideale è con il Vino Rosso dell’Area del Galluccio. Questo luogo si trova dove anticamente vi era il vulcano spento di Roccamonfina, che con la sua antica attività aveva reso i terreni fertili e agevoli nella coltivazione. Di questo vino è stata data un lodevole giudizio,scrivendo ” Queste sono terre di eccezionale vocazione vinosa,come dimostrano la produzione di vini rossi da uvaggi caldi e profumati“.Cari amici del Sagittario non siete certo dei vulcani spenti,ma un vino caldo e avvolgente è adatto a ristorare ogni vostro momento.

Capricorno: Cari amici del segno ecco il vino che fa per voi,parliamo della Falanghina dei Campi Flegrei. Coltivata nei luogi della prima colonia greca è di certo la più antica. Nel canto quarto dell’Odissea, viene descritto il sistema di vinificazione dei Ciclopi, che probabilmente è lo stesso utilizzato per coltivare queste vigne. Amico Capricorno, un vino antico, ricco di storia e resistente nel tempo, come le caratteristiche che ti appartengono e in cui ti riconosci in pieno!

Acquario: Amici del segno il vostro vino ideale per un brindisi speciale è il Per’ e’ Palummo. Nell’anno 1453 il Re assassino arrestò senza motivazione tutti gli uomini presenti sull’isola di Ischia e li imbarcò durante la notte sulle navi. Le donne presenti furono forzatamente unite in matrimonio a uomini spagnoli che si insediarono sull’isola. Oltre le mogli gli spagnoli ricevettero come dote di nozze dal Re, orti e vigne da cui nasce questo saporito vino. Una storia avventurosa e non priva di particolari irreali può affascinarti e spingerti a brindare con questo vino.

Pesci: Cari pesciolini iniziate bene l’anno brindando con la Falanghina del Sannio. Il nome della Falanghina ha origine anticamente dall’uso dei pali chiamati “Falange” che venivano utilizzati per sostenere le viti. Questo vino merita,fra i vini famosi,un posto di privilegio! Una delle maggior qualità di questa uva è che ovunque venga coltivata,il prodotto che ne deriva conserva inalterato le sue caratteristiche. Così voi,amici Pesci, conservate la vostra originaria ingenuità ed essenza anche se la vita vi riserva modifiche e stravolgimenti.

Please follow and like us:

Biografia Carmelita de Santis

Carmelita de Santis
"Eravamo quattro amici al bar che volevano cambiare il mondo" così è iniziata l’avventura di Senzalinea. Tra i quattro amici, sfortunatamente, ci sono anch'io e le idee peggiori di questa pagina vengono da me. Amo e odio la mia città, mi appassiona la sua storia e le sue tradizioni.

Check Also

Oroscopo Filosofico dal 6 al 12 Luglio

Ariete:“Uno può avere un focolare ardente nell’anima e tuttavia nessuno viene mai a sedervisi accanto. I …