AL TEATRO BOLIVAR VENERDÌ 10 DICEMBRE ARRIVANO I “PIOMBO A BLUES”

La musica torna protagonista al teatro Bolivar. Venerdì 10 dicembre, a partire dalle ore 21, arriverà il blues di un quartetto d’eccezione: Daniele Sepe (vocal, sax) Mario Insegna (vocal, drums), Gennaro Porcelli (vocal, guitar) e Gigi De Rienzo (vocal, bass) sono i  “Piombo a Blues”.

Daniele Sepe, maestro concertatore alla prima edizione del festival “La Notte della Taranta” a Melpignano, intraprende da lì tante collaborazioni fino a quelle stabili con Stefano Bollani e Vinicio Capossela.

Gennaro Porcelli dal 2005 chitarrista di Edoardo Bennato e leader del trio “Gennaro Porcelli & the Highway 61”, è considerato da pubblico e critica uno dei talenti del Blues made in Italy.

Gigi de Rienzo, musicista, produttore, interprete del ritmo che da Sud è andato ovunque, è stato lo storico collaboratore di Pino Daniele, mescolando le avventure musicali con Eugenio ed Edoardo Bennato, Mango, Oxa, Bocelli, Paoli, fino alla sue composizioni per Mina e Celentano. È la sorgente del groove a dare entusiasmo alla sua biografia.

Mario Insenga, è il fondatore dei Blue Stuff, un vero must per gli amanti del Blues, fino all’importante collaborazione con Joe Sarnataro, meglio conosciuto come Edoardo Bennato da cui nascerà l’album “E’ asciut pazz o padrone”. La sua è una vita all’insegna dell’arte e dell’amore incondizionato e mai tradito per la batteria.

La risultante dell’incontro tra i quattro musicisti, ognuno con la sua grande storia, non è ciò che generalmente ci si può aspettare. “Piombo a Blues” è quanto di più distante ci sia da un approccio musicale manierato o didattico e il blues che sbarcherà in teatro sarà volutamente “laico” e popolare, fieramente ignorante, crudo, senza fronzoli e senza gesti plateali: un blues a tutti gli effetti “volgarizzato” per un concerto dai mille, inaspettati colori.

Per tutte le info basta inviare una mail a info@teatrobolivar.com

Please follow and like us:
fb-share-icon

Biografia Veronica Cardella

Classe 1983, Cancro ascendente Capricorno. Amante della scrittura, dei libri e di tutto quello che fa porre domande. A 9 anni decido di voler fare la giornalista, ma la vita mi ha portato su altri lidi. Non ho abbandonato la passione per la scrittura che provo a coniugare con quella per la lettura e il teatro.

Check Also

Giovedì 13 gennaio: Lucia Mascino in “Smarrimento”

Una donna al telefono, o forse sta ragionando a voce alta, ogni tanto prende appunti, …