Alla scoperta del PADEL SCHILLACI

Chi l’avrebbe mai detto che l’icona del calcio mondiale Totò Schillaci si sarebbe convertito al Padel? Il più leggendario dei bomber nazionali, colui che ha incarnato alla perfezione il sogno di milioni di ragazzini meridionali che, correndo dietro ad un pallone, immaginavano un riscatto sociale ed economico, ha abbracciato la passione per la nuova frontiera dello sport: il Padel.

Non basterebbero fiumi di parole per descrivere come il Totò delle notti magiche sia riuscito in una sola estate ad unire l’Italia intera, forse neanche Garibaldi ci è riuscito, i suoi occhi ricolmi di stupore erano i nostri occhi, la sua incontenibile gioia era la nostra gioia.

Ancora oggi molti calciatori di Serie A dichiarano di aver scelto la maglia numero 19 nel ricordo del mito. Capocannoniere dei mondiali, vincitore di trofei nazionali ed internazionali, due coppe Uefa, una coppa Italia, Pallone d’oro e scarpa d’oro dei mondiali, ambasciatore del calcio azzurro in Giappone, capocannoniere della Jleague, campione di simpatia e di autoironia.

In questa veste, domani potrete vederlo in azione tra i banchi di scuola nel programma di Nicola Savino Back to school in onda su Italia 1 dove, con grande disponibilità, affronterà un esame di riparazione al cospetto di una “spietata” commissione di bambini.

Schillaci ha sempre dedicato i suoi successi alle nuove generazioni ed ai bambini, soprattutto quelli meno abbienti della sua città, dopo aver rilevato il campo di calcio dove da giovanissimo dava i primi calci al pallone lo ha restaurato e messo nuovamente a disposizione della comunità palermitana già dalla metà degli anni novanta.

Oggi come se non bastasse ha portato anche il Padel ad altissimi livelli nella sua amata Sicilia.

Nel Centro sportivo del campionissimo Totò, oltre ai campi di calcio a 5 e di calcio a 11, ci sono tre campi di Padel che brillano di luce propria. Campi presentati magistralmente dal responsabile dell’area tecnica, Miro inzerillo, al nostro team di specialist sponsorizzato da Campopadel.it.

Il club Schillaci Padel, inaugurato il 30 agosto 2021, oltra ad avere un’ampia area relax ed un parcheggio gratuito per i clienti, ha, tra le varie peculiarità, il noleggio gratuito delle racchette.

Infatti Schillaci ed i suoi soci Stefano, Francesco e Giuseppe non hanno lasciato nulla a caso per i padelisti siciliani, oltre ad i corsi d’insegnamento di Padel specifici per i bambini dalle 16.00 alle 18.00 tutti i giorni, è possibile seguire lezioni private anche per gli adulti, naturalmente con maestri federali qualificati.

I campi eretti dalla Teknosan per Totò San sono di ottima qualità, è intenzione dei soci renderli strutture coperte per migliorare il comfort dei propri utenti, il manto da oltre 52000 punti è di ultima generazione, è scorrevole e veloce, garantisce uniformità e controllo ottimale sul rimbalzo della pallina, la struttura è in alluminio ed i vetri sono anti appannamento. Nello Schillaci Padel è possibile avere uno sconto del 50%  se si fittano i campi dalle 8.30 alle 14.00 (tranne il sabato e la domenica).

Per concludere, vi sottolineiamo che ogni quindici giorni è possibile partecipare ai tornei aperti ai soci interni al club ed anche ai padelisti non associati ed ogni settimana è possibile prendere parte ai tornei di crono Padel, un ulteriore benefit per gli amanti delle pale.

Il club Schillaci Padel si trova in Via Leonardo Da Vinci 639, una posizione molto comoda rispetto al centro di Palermo e nei pressi del Viale della Regione Siciliana, l’arteria viaria che si collega facilmente a tutte le autostrade ed all’aeroporto.

Vi ricordiamo che il nostro team di specialisti è accompagnato dallo sponsor tecnico Padel ITA che vi consigliamo per le pale e l’abbigliamento sportivo specifico.

 

Please follow and like us:
fb-share-icon

Biografia Gianluca Musca

Gianluca Musca alias Gianluca Muscariello illustratore e vignettista (finalista al festival internazionale dell’umorismo di Bordighera) prof di matematica e di Padel…il resto è silenzio.

Check Also

CONQUISTATO IL PODIO, IL NAPOLI VOLA A LA SPEZIA PER CHIUDERE IN BELLEZZA

Festa doveva essere, e festa è stata: il Napoli saluta il suo pubblico ed il …