Clint Eastwood: la storia del prodigioso produttore statunitense.

L’attore, produttore, regista e compositore Clint Eastwood ha da poco compiuto 90 anni. Nato a San Francisco il 31 Maggio 1930, attualmente è uno dei maggiori esponenti del cinema Hollywoodiano. Vincitore di ben due Oscar per la miglior regia, due come miglior film, un premio Cesar, sei Golden Globe e quattro David di Donatello.

Non tutti però conoscono la storia di questa leggenda.

Clint Eastwood nasce da una famiglia di origini inglesi, scozzesi, olandesi ed irlandesi. Suo padre, Clinton Eastwood, era un operaio di fabbrica, cambiava spesso lavoro, mentre la madre lavorava come impiegata per la IBM, antica e grandissima azienda riguardante il settore informatico.

Dopo essersi diplomato, Clint decise di rimanere in California e non seguire la famiglia in Texas, trasferitasi per il cambio lavoro del padre. Diventò così più indipendente, accettando ogni commissione pur di lavorare e di non tornare con la sua famiglia. Nel 1949 tornò a scuola per prendersi un diploma in musica, incidendo un piccolo disco negli anni successivi chiamato Unknown Girl.

Tra gli anni ’50 e gli anni ’60 però fu chiamato dall’esercito a Fort Ord, sempre in California. Riuscì a non partire per la guerra di Corea e a conoscere David Jansses, che interpreterà Richard Kimble nel film “Il Fuggiasco”.

Fu proprio lui ad incanalare Clint sulla strada del cinema. Nei vari anni successivi conobbe la sua futura sposa Maggie Jhonson, presentò un provino per la Universal dove fu subito preso e messo sotto contratto per 75 dollari a settimana.  Il 19 dicembre del 1953 decise di sposarsi.

In questi anni poi recitò in vari film, ma in alcuni di essi il suo nome non comparì neanche nei vari titoli. La sua grande svolta la ebbe solo nel 1964, quando venne con sorpresa richiamato ad interpretare un western di Sergio Leone.

Cominciò così la Trilogia del Dollaro, serie di enorme successo che regalò a Clint una grande popolarità, sia un Europa sia oltre oceano. L’attore così si guadagnò la fama come attore di film western.

Oltre a tutto questo, ottenne un ruolo in Il buono, Il brutto, il cattivo, dove venne pagato ben duecentocinquantamila dollari. Insomma, la sua carriera iniziò così a decollare, interpretando anche una parte nel film Le streghe di Dino De Laurentiis. 

Negli anni ’70 invece il suo successo si incrementò soprattutto grazie a film come Un Brivido nella Notte e a La notte brava del soldato Jonathan, e dopo di essi interpretò il ruolo del duro ispettore di polizia Harry Callahan in Ispettore Callaghan : il caso Scorpio è tuo (che fu seguito da ben altri tre episodi).

Oltre la sua carriera da attore, Clint è stato regista a partire dal 1971 fino al 2019 di una quarantina di film. Tra i più importanti, giusto per citarne alcuni, abbiamo Il texano dagli occhi di ghiaccio (The Outlaw Josey Wales) (1976), Space Cowboys (2000), Million Dollar Baby (2004), Invictus – L’invincibile (Invictus) (2009), American Sniper (2014), Il corriere – The Mule (The Mule) (2018).

Parlando invece del tema politico, Clint si rispecchiava nel pensiero del Partito Repubblicano. Sostenne Dwight Eisenhower fino al 1951; dal 1968 fino al 1972 sostenne invece Richard Nixon anche se ne criticava la moralità dopo lo scoppio dello scandalo Watergate.

In California invece sostenne Arnold Schwarzenegger nelle sue campagne elettorali, mentre dal 2003 fino al 2006 sostenne e finanziò John McCain.

Dal 2012 attaccò duramente Barack Obama e le sue politiche in ambito finanziario. Nel 2016 infine, Clint dichiarò di appoggiare Donald Trump, ma di non assecondare tutte le sue dichiarazioni. Anche quest’anno ha confermato che Trump è il candidato ideale a ricoprire il ruolo di Presidente proprio per il suo comportamento da duro.

Insomma, Clint è stato un personaggio chiave per gli Spaghetti Western, un soggetto che è entrato nel cuore di milioni di persone con il suo sguardo serio ed il suo atteggiamento da “cattivo ragazzo”. Buon compleanno, attore leggendario!

Please follow and like us:

Biografia Gianluca Giovenco

Gianluca Giovenco
Napoletano. Intrigato dal fascino del mistero, appassionato di web e racconti. Ama le narrazioni e preferisce pensare prima di agire.

Check Also

“WILLOW”: JON M. CHU DIRIGERÀ LA SERIE TARGATA LUCASFILM PER DISNEY+

Il magico mondo di Willow di George Lucas, l’epica avventura fantasy ambientata in un’epoca di …