Itinerari fra gusto e cultura in giro per Napoli

12833260_10207638093684614_2126823530_n

Quando la scoperta di nuove sfaccettature della nostra città si unisce alla scoperta di sapori conosciuti, allora si crea un connubio che rendono piacevole ogni esperienza. Vi proponiamo tre itinerari che uniscono il gusto della scoperta con la soddisfazione del gusto. La prima proposta è una visita alla la Piscina Mirabilis a Miseno. La vista si svolge domenica 13 marzo ore 11 a cura dell’Associazione Curiocity

10569149_10207638104764891_764483797_n

COME SI SVOLGE: Interamente scavata nel tufo, la Piscina Mirabilis, ha la capacità di 12.000 metri cubi d’acqua. La cisterna fu costruita per approvvigionare di acqua gli uomini della Classis Misenensis, la più importante flotta dell’Impero Romano, che era ormeggiata nel porto di Miseno. Costituiva il serbatoio terminale dell’acquedotto augusteo (Aqua Augusta) che, dalle sorgenti di Serino (AV), con un tragitto di 100 chilometri, portava l’acqua a Napoli e nei Campi Flegrei. La visita inizia nel centro storico di Bacoli, l’antica Bauli, per arrivare poi alla Piscina Mirabilis. In seguito visiteremo uno dei vigneti dell’area flegrea, l’Azienda Agricola Piscina Mirabile, per una degustazione di alcuni vini locali.
Per Info sulla partecipazione: Appuntamento ore 10.30 all’esterno del bar “Roof and sky”, villa comunale di Bacoli – via lungolago Miseno.
Prenotazione obbligatoria 3292885442 -.3711300813. Per qualsiasi altra informazione potete scrivere una mail a curiocitytour@libero.it.

Il secondo itinerario che unisce cultura è gusto si svolge alla scoperta del Museo del Tesoro di S. Gennaro. La visita si svolge sabato 12 marzo 2016 dalle ore 18:30 a cura Associazione Culturale NarteA.

12071775_10207638096404682_246499714_n

COME SI SVOLGE: l’evento “Januaria – Una Notte al Museo del Tesoro di San Gennaro” e si mobilita con #GiùLeManiDaSanGennaro per preservare il proprio patrimonio storico-artistico-culturale.
Questa visita guidata teatralizzata con degustazione finale farà scoprire ambienti solitamente chiusi al pubblico, come l’appartamento del Domenichino, e conoscere le preziose opere e storie del Museo del Tesoro di San Gennaro. Attraverso la “spettacolarizzazione” dell’evento culturale, NarteA accompagna i visitatori in un vero e proprio viaggio nel tempo: la “memoria”, in senso storico, artistico e religioso, diventa protagonista della serata grazie al format che all’alterna all’interpretazione di attori professionisti in mise storica la voce di un’esperta guida turistica. La memoria di ogni uomo affonda le braccia nella storia dell’umanità: qui, tradizione e modernità interagiscono con la memoria collettiva sintetizzandosi nei percorsi individuali e nell’identità popolare. Con venticinque milioni di devoti sparsi in tutto il mondo, San Gennaro è il Santo cattolico più famoso e conosciuto nel mondo. Il Tesoro a lui dedicato è unico nel suo genere: formatosi lungo settecento anni di storia, grazie alle numerose donazioni, si è mantenuto intatto da allora, senza mai subire spoliazioni e senza che i suoi preziosi fossero venduti.

L’evento culturale è volto alla riscoperta di luoghi e parole che hanno contrassegnato nel tempo Napoli, partendo proprio da un luogo simbolo della città, qual è il Museo del Tesoro di San Gennaro. All’interno sarà possibile ammirare, in una rinnovata esposizione, la celebre mitra gemmata di San Gennaro e altri preziosi gioielli della collezione del Tesoro. Pezzo forte di questo patrimonio unico al mondo per bellezza artistica e spessore culturale è appunto la Mitra dell’orafo Matteo Treglia, composta di 3694 pietre preziose e realizzata nel 1713 su commissione della Deputazione di San Gennaro.La figura emblematica di un uomo, qual è stato “San Gennaro”, racchiude in sé un lunghissimo racconto, punteggiato di fatti spesso in bilico tra credo e superstizione, fede e agnosticismo, passione e scetticismo: in collaborazione con il Museo del Tesoro di San Gennaro, questa visita guidata teatralizzata mostrerà ambienti e personaggi che sono collegati alle principali vicende del “Ianuarius”. L’interpretazione teatrale degli attori professionisti di NarteA offrirà al pubblico un’esperienza unica per vivere sulla propria “pelle” la emozioni del passato.
Al termine della serata, il Museo offrirà la possibilità di accedere all’appartamento del Domenichino, dove sarà offerta ai visitatori una degustazione di prodotti locali.

Per Info sulla partecipazione: La prenotazione è obbligatoria e può essere effettuata ai numeri 339.7020849 e 334.6227785
Il terzo itinerario esalta particolarmente il gusto dei suoi partecipanti in un tour alla scoperta di alcuni fra i palazzi nobiliari del centro antico. La vista si svolge domenica 13 marzo ore 10.00 a cura dell’Associazione Curiocity .

12071598_10207638098564736_703654769_n

COME SI SVOLGE: Per la seconda domenica di marzo, con le prime belle giornate, vi proponiamo un tour alla scoperta di alcuni fra i palazzi nobiliari del centro antico: palazzo Filomarino e Palazzo Venezia, palazzo Carafa della Spina e palazzo Diomede Carafa, per citarne solo alcuni. I palazzi di Napoli sono custodi di mille storie, intrighi, segreti, e non ultime opere d’arte di grande pregio con i loro portali ricchi di stemmi.
Sarà raccontata la storia di alcuni fra i più prestigiosi di essi, il tour sarà concluso all’interno del bellissimo Palazzo Marigliano, dove vi attenderanno gli amici di “The Curch”, e dove è stato organizzato un brunch da leccarsi i baffi.

Il brunch prevede :
scialatielli alici, pachino e limone
humus con verdure
uova sode
uova alla stracciatella
fiarielli
dolce della casa
tè, caffè, succhi

Per Info sulla partecipazione: Appuntamento dalle 9,30 a piazza del Gesù; inizio tour ore 10.00.
PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA 3292885442 – 3711300813. Per qualsiasi altra informazione potete scrivere una mail a curiocitytour@libero.it

Please follow and like us:

Biografia Carmelita de Santis

Carmelita de Santis
"Eravamo quattro amici al bar che volevano cambiare il mondo" così è iniziata l’avventura di Senzalinea. Tra i quattro amici, sfortunatamente, ci sono anch'io e le idee peggiori di questa pagina vengono da me. Amo e odio la mia città, mi appassiona la sua storia e le sue tradizioni.

Check Also

in Campania tre ordinanze in 24 ore: Preludio di future restrizioni?

In molti attendevano da tempo la riapertura delle scuole, avvenuta il 14 Settembre in alcune …