LA MADONNA DI PIEDIGROTTA

bonus

Molteplici solo le leggende che lievitano intorno alla Madonna di Piedigrotta molte risalgono a tantissimi anni fa… Si racconta che tutto ebbe inizio con il fortuito ritrovamento di un immagine della Madonna, da quel momento sia la statua che la Chiesa di Piedigrotta sono diventate un luogo di culto per i fedeli napoletani e non solo.
La Chiesa di Santa Maria di Piedigrotta fu costruita dove un tempo si trovava un piccolo edificio di culto dedicato al dio della fertilità Priapo. Al suo interno si svolgevano riti erotici.
Secondo la leggenda il giorno 8 settembre 1353 la Madonna apparve a 3 “devoti”, una monaca un monaco benedettino e ad un eremita , chiedendo loro di edificare una nuova chiesa indicando anche il luogo preciso, cioè dove un tempo si trovava il tempio di Priapo.
I 3 devoti nel luogo indicato dalla Madonna, durante gli scavi per la costruzione, trovarono sepolta una statua di legno raffigurante la Vergine con un bambino in braccio, e dove dal mantello pendeva un medaglione raffigurante San Michele e il Demonio.

La statua per secoli è stata venerata da tutto il popolo, in particolare dai pescatori di Chiaia e Mergellina, e infatti fu proprio grazie ai pescatori che si potette costruire una piccola cappella dove venne collocata la statua.
Nel 1307 iniziarono i lavori della chiesa che oggi prende il nome di Chiesa della Madonna a Piedigrotta. Si racconta che una notte su Napoli ci fosse una violentissima tempesta. Il sagrestano Bernardino non riuscendo a dormire scese in chiesa e si accorse subito che la statua della Madonna era scomparsa dalla nicchia in cui si trovava. In un primo momento pensò ad un furto sacrilego, ma mentre pensava a come poteva essere accaduto che dei ladri fossero entrati nella chiesa, all’improvviso, con un gran colpo il portone si apri’, e in uno squarcio di luce entrò nella chiesa la Vergine con gli abiti tutti bagnati, camminava lungo la navata per ritornare alla nicchia. Il sacrestano ancora incredulo per quello che aveva visto corse a raccontare l’accaduto all’abate. Al ritorno i due trovarono la Vergine nella sua nicchia, con il mantello ancora bagnato e un piede nudo. Si narra che la sacra scarpetta fosse ritrovata in seguito sporca di sabbia nell’ingresso della basilica. La Madonna era andata in soccorso ad alcuni marinai che l’avevano invocata

Da questa leggenda deriva la tradizione di regalare alle spose una scarpetta col simbolo del sole come buon auspicio e simbolo di protezione
Il culto di venerare la Madonna di Piedigrotta divenne sempre più importante per il popolo di Napoli, tanto che dal 8 Settembre (data secondo la tradizione della natività di Maria, nonché anche data in cui la madonna si manifestò ai 3 devoti) si accendono le luminarie cittadine che danno inizio alla tradizionale Festa di Piedigrotta

Please follow and like us:

Biografia Luciana Pasqualetti

Luciana Pasqualetti
Fiorentina di nascita ma napoletana con il cuore. Appassionata di cucina, storie e racconti su Napoli. Entusiasta per tutto ciò che è antico, non disdegnando il nuovo. Ama la puntualità e non sopporta l'approssimazione.

Check Also

VIA CASE PUNTELLATE E L’APPARIZIONE DI GESU’ CRISTO

bonus Esiste un,antica strada al  Vomero vecchio  nella parte antica della collina risalente al 1556, …