“La vita è bella” approda al Social Film Festival ArTelesia

Il piccolo Giosuè de “La vita è bella” di Roberto Benigni, oggi ventiseienne, giovane promessa del cinema italiano, sarà premiato al Social Film Festival durante la serata di gala del 12 maggio 2018 per il suo ultimo lavoro “La regina dei salotti”, diretto e interpretato insieme a Marial Bajma Riva e vincitore del premio miglior cortometraggio per la sezione “Io mi appartengo”. Il corto/documentario è tratto dal libro: “La Signora dei Segreti” di Candida Morvillo e Bruno Vespa, racconto preciso e dettagliato di sessant’anni della nostra storia attraverso l’avventurosa scalata sociale di una ragazza venuta dal nulla, una giovane e bellissima mannequin decisa a lasciarsi alle spalle le pene e le ristrettezze della guerra, riuscendo a diventare contessa de Beurges e poi signora Angiolillo. Incinta e nubile, gestirà il “figlio della colpa” e un figlio segreto, oltre a un matrimonio in odore di bigamia, con grande accortezza ed intraprendenza. Il regista ha saputo condensare in un cortometraggio una storia che sottolinea il valore dell’autostima e la determinazione nel perseguire il proprio progetto di vita. In altri termini appartenersi.

Il percorso cinematografico di Giorgio Cantarini, iniziato  in due film premi Oscar, “La vita è bella” di Roberto Benigni nel quale interpreta il ruolo di Giosuè (grazie a questo ruolo sarà l’unico giovane attore italiano a ricevere il premio Young Artist Award) e nel Kolossal “Il gladiatore” di Ridley Scott  nel ruolo del figlio di Massimo Decimo Meridio, hanno immediatamente rivelato un talento che lo ha portato a lavorare in altri grandi film ed in televisione iniziando una brillante carriera ancora tutta da vivere

Please follow and like us:

Biografia Redazione

Check Also

BENVENUTI IN CASA EPOSITO

Tratto liberamente dal romanzo Benvenuti in Casa Esposito di Pino Imperatore.  racconta la storia di Tonino Esposito, figlio di un esponente …