L’intervista della settimana: Abry Cosplay

– ENGLISH VERSION HERE! – 

– 日本語版はこちら!- 

Parlaci di te

Mi chiamo Alessandra ho 38 anni e vivo in provincia di Milano, nella vita sono una mamma una compagna e da poco ho deciso di mettermi improprio ed aprire una piccola attività.Mi definisco una perso abbastanza dinamica, adoro andare in palestra e fare lunghe passeggiate ma non sdegno momento rilassanti dove posso ascoltare musica, leggere libri o vedere serie tv o film.

Da quanto tempo fai cosplay e quali hai realizzato fino ad ora?

Faccio cosplay da poco in realtà, ho iniziato nel 2016 con il cosplay di vedova nera al quale sono seguiti quello di Michonne della serie tv “the Walking dead”, Bernadette da “the big bang theory”,Scarlett witch da “Avenger age of ultron”,Licia da “kiss me Licia “, Vanessa e Ariel da “La sirenetta”, Mera dal film”Aquaman”, Liv dalla serie tv “IZombie”, Anna da “frozen” e Wonder woman/Diana Prince da “Wonder woman”  e Wonder woman nella versione “bombshell”in realtà credono di non averli elencati tutti perché la lista è lunga ed alcuni ho avuto l’occasione di portarli davvero poco.

 Come hai scelto il tuo nickname?

Il mio Nick altro non è che  la prima lettera del mio nome e un taglio al mio cognome.

A quale cosplay  sei più legata?

Beh senza alcun ombra di dubbio Wonder woman,è quello che mi da più soddisfazione da sempre e rappresenta ciò che sono anche nella vita.Mi ci rispecchio molto in Diana e tutto questo rende più semplice anche il lato interpretativo.

 

 Realizzi da sola i tuoi cosplay o preferisci comprarli/commissionarli?

No, i  cosplay che porto sono per di più commissioni o realizzazioni sartoriali di mia madre che mi appoggia e sopratutto si diverte a ricreare gli abiti cercando di non trascurare alcun dettaglio.Io metto mano a qualche dettaglio o apporto delle piccole modifiche.

 

Cosa pensi si chi ha fatto una scelta diversa dalla tua?

Beh chi si realizza i cosplay da se ha tutta la mia stima,bisogna avere molta manualità e le competenze giuste per riuscire ad avere un risultato ottimale.

Hai un  “dream cosplay” o un progetto che hai particolarmente a cuore?

Nonostante il periodo in cui stiamo vivendo non ho abbandonato i miei progetti cosplay,i miei dream cosplay sono in fase di realizzazione perciò vedremo in futuro se salterà fuori qualcosa di nuovo da mettere nel cassetto “dream”.

In quale cosplay invece, non ti vedresti proprio?

 Sono molto timida e non ho un buon rapporto con il mio corpo, perciò tutto ciò che è poco coprente, ti faccio l’esempio di Lamù o anche una versione di Wonder woman della Carter per farti capire a cosa mi riferisco.

Secondo te è giusto guadagnare con il cosplay?

Beh se ne si ha la possibilità perché no? Non credo lo si possa considerare un lavoro ma se uno ci riesce ben venga.

Secondo te ci sono dei casi dove non lo sia?

Non amo l’esibizionismo,e mi capita di vedere tante persone sopratutto ragazze che usano il cosplay in maniera errata,a volte confondendo le idee a chi le vede. Il denudarsi indossando parti di un costume secondo me è di cattivo gusto perché le persone che non conoscono il mondo cosplay lo recepiscono nel modo sbagliato.

Ultimamente si parla molto degli original, secondo alcuni snaturano il senso del cosplay, tu come la pensi?

Personalmente a me piacciono,alla fine è pura creatività,il significato di cosplay è “giocare in costume”o meglio interpretare, se da zero uno si crea un personaggio e lo porta in fiera per me fa un doppio lavoro ed è ammirevole.

Secondo te che impatto hanno avuto i social network nella diffusione del cosplay?

Bella domanda, come in tutte le cose ci sono i pro e i contro, i messaggi che passano sono i più svariati sia nel bene sia  nel male. Alcune persone vedono i cosplayer come dei pagliacci, altri come esibizionisti, poi ci sono le persone che ci vedono semplicemente come chi ama dar vita al personaggio che portiamo nel cuore e ci stimano per questo, partecipano alle fiere e chiedono foto o semplicemente si fermano per fare due chiacchiere.

A quali eventi hai partecipato fino ad ora?

Il festival del fumetto di Novegro ,Mantova comics, cartoomics, la festa dell’unicorno, Torino comics, Lucca comics and games, Alessandria comics, Torrecomics, Gardacoon r qualche piccola fiera di cui adesso non ricordo il nome, principalmente  nel Nord Italia.

Qual’è la tua fiera preferita?

In assoluto Novegro perché partecipo con il mio gruppo  Dark Knight League, riusciamo a trascorrere delle belle giornate insieme, inoltre riusciamo a esserci tutti o quanto meno la maggior parte di noi è presente,perciò è come se la fiera fosse più bella,forse perché la vivo con gli amici.

Hai qualche aneddoto particolare che ti è successo in ambito cosplay che vuoi raccontarci?

Ricordo la prima volta che ho portato Wonder woman, si parla di Lucca 2017 come ogni volta quando metto il costume di WW vengo pervasa da mille emozioni positive e negative e ricordo ancora oggi, che passeggiavo per Lucca per raggiungere la piazza e la gente mi guardava mi fermava e si complimentava con me,giunta in piazza vari cosplayer della Dc mi hanno circondata e mi hanno fatta sentire parte di una grande famiglia.È stata una bellissima esperienza che ancora oggi ricordo con piacere.

 

Hai mai partecipato a qualche contest cosplay? 

No, non amo i contest, non sono il tipo di persona competitiva per quanto riguarda il cosplay, nella vita di tutti i giorni invece… 😆

Hai mai partecipato come giuria a qualche manifestazione?

Ho fatto da giurata a Gardacoon 1^ edizione e Torrecomics 

Hai mai presentato un evento cosplay?

No, e visto il timore che ho del palco credo di non aver neanche la stoffa per farlo ma mai direi mai, no?!

 

Hai mai partecipato ad eventi all’estero?

Mi piacerebbe tantissimo farlo ma non ne ho mai avuta l’occasione.

Quali sono i tuoi prossimi progetti? 

Come cosplay ho in preparazione Anna da frozen 2, Margaery Tirell da GOT e due dei miei dream cosplay la versione “addestramento”Diana Amazzone e Dove dalla serie ti”titans”

 

Ringraziando Alessandra per la sua gentilezza e disponibilità segnalo i suoi spazi social:

I diritti delle foto appartengono ai rispettivi fotografi. Per essere aggiunti ai photocredits contattateci su: cosplay@senzalinea.it

 

Our Friends:

Please follow and like us:

Biografia Danilo Battista

Danilo Battista
Appassionato sin da piccolo della cultura giapponese, è stato rapito tanti anni fa da Goldrake e portato su Vega. Tornato sulla Terra la sua viscerale passione per l'universo nipponico l'ha portato nel corso degli anni a conoscere ed amare ogni sfumatura della cultura del Sol Levante. Su Senzalinea ha cominciato a scrivere di tecnologia e di cosplay. Da diverso tempo gestisce la sezione "Nerdangolo" ma ha promesso che un giorno, neanche tanto lontano, tornerà su Vega...

Check Also

Kaspersky partecipa al Festival della Diplomazia 2020

L’azienda di sicurezza informatica Kaspersky torna al Diplomacy Festival, l’evento giunto alla undicesima edizione e …