sabato , 7 Dicembre 2019
La mesta uscita dal campo dei calciatori del Napoli (ph lapresse)

NAPOLI-GENOA, DUE SEMPLICI PAROLE:FATE PENA

FATE PENA perché tutti, in cuor nostro, ci aspettavamo una reazione vera, rabbiosa e invece avete messo in scena una partita orribile che il Genoa avrebbe vinto facilmente se solo avesse avuto il coraggio e le qualità per farlo.

FATE PENA perché i grifoni palleggiavano tranquilli nella loro metà campo e voi stavate a guardare.

FATE PENA perché nonostante tutto, ieri sera migliaia di persone si sono riversate al San Paolo sfidando freddo e pioggia ma voi siete troppo al di sopra di certe cose e non li avete rispettati.

FATE PENA perché quando ho provato a spiegare a mio figlio di sei anni cosa fosse successo e quali conseguenze avrebbe potuto avere tutto quello che era successo, lui ha pianto pensando ai suoi idoli, e ieri sera a fine gara ha detto solo due parole:” Che schifo”. Noi amiamo la maglia ma i bambini amano voi. Vaglielo a spiegare.

FATE PENA perché gli ammutinati di trenta anni fa era gente che aveva vinto,  che continuerà a farlo e che ci mise la faccia.

FATE PENA perché vi siete chiusi dietro un silenzio stampa medievale e vigliacco.

FATE PENA perché siamo solo a novembre e già sembra una stagione da buttare.

FATE PENA perché ieri ho visto Inter-Verona e i nerazzurri hanno avuto una reazione vera, da squadra, nelle difficoltà.

FATE PENA perché nessuno di voi meriterebbe di indossare quella maglia, figuriamoci la fascia di capitano.

FATE PENA perché baciate maglie, fate record e dichiarazioni di amore ma alla fine amate solo il vostro IBAN.

FATE PENA perché quando il Napoli va male io la notte non dormo mentre stanotte ho fatto “una tirata“.

FATE PENA perché vi abbiamo difeso fino alla fine, vi abbiamo dato alibi, gli arbitri, il sistema e tutte le cazzate possibili, ma ora non meritate nemmeno la nostra indifferenza.

FATE PENA perché lo sapete benissimo che alla prima vittoria torneremo ad amare il calcio come prima e piu’ di prima.

FATE PENA perché in due mesi ci avete tolto il sogno di credere che foste uno squadrone.

FATE PENA perché fate solo finta di essere delusi ed umiliati.

FATE PENA perché disobbedite al vostro datore di lavoro in nome di chissà quale ingiustizia subita.

FATE PENA perché De Laurentiis avrà anche un caratteraccio ma è il vostro presidente che  rispetta gli accordi e vi paga profumatamente.

FATE PENA perché anche l’allenatore piu’ vincente al mondo oggi sembra un pensionato che osserva i cantieri.

FATE PENA perché permettete a giornalisti da quattro soldi, ex calciatori falliti ed allenatori disoccupati da tanti lustri, di avere ragione.

FATE PENA e spero che si riesca a capire chi siano i responsabili, che siano allontanati e se davvero TUTTI VOI avete deciso all’unisono, beh allora toglietevi la maglia e andate a lavorare davvero.

FATE PENA perché l’unica cosa che mi veniva in mente prima di scrivere questo articolo erano solo due parole…appunto…FATE PENA

 

Please follow and like us:

Biografia Fabrizio Oliviero

Fabrizio Oliviero
Fabrizio Oliviero, commercialista e amante del calcio, malato patologico per i colori azzurri. Una malattia ereditaria trasmessa dal padre e che spera di trasmettere al primogenito; il suo stato d’animo dipende in larga parte dal risultato dell’ultima partita, ama i colori azzurri quasi come i figli e la moglie che, rassegnata, durante i novanta minuti sopporta le sue follie.

Check Also

IL NAPOLI AD UDINE PER USCIRE DALLA CRISI, TANTI EX E TANTI GOL NEI PRECEDENTI IN FRIULI

Se il pareggio di Anfield Road aveva illuso i tifosi azzurri, convinti che il peggio …