PE MADAM EP del trio partenopeo Mc Sof – O’Rep – Dr.Ketamer

Un progetto napoletano al 100% formato dal duo rapper Mc Sof e O’Rep (di Repererrorerepper) e dal dj producer Dr.Ketamer ha dato vita ad un lavoro discografico dal titolo PE MADAM EP uscito per l’etichetta KML

Dr. Ketamer, facendo tesoro della sua passata esperienza di dj in eventi dance underground porta al gruppo quelle sonorità old school che sono consone al duo artistico, strizzando ancora un occhio al dance floor a lui caro.

Il duo prende ossigeno dalla nuova esperienza fuori dai confini italiani e ripropone un rap fuori dai vecchi schemi partenopei cui era legato stringendo, addirittura connessioni oltreoceano, come ne sono a testimonianza le attuali e imminenti collaborazioni.

La poetica dell’album rimane la stessa del progetto Repererrorerepper: essendo i due ragazzi degli appasionati graffiti writers, condividono da tempo l’amore per la grafica dei nomi palindromi, come suggerisce il nome del loro progetto iniziale e che rimane come concept per la scelta di tutti i titoli dei pezzi compreso quello dell’album stesso:PE MADAM EP.

Oltre a soddisfare il concept palindromo, il titolo vuole fare riferimento a varie “Madam”.

In copertina infatti vediamo il “Madam tussaud” diventatoormai uno degli edifici iconici di Amsterdam, dove l’intero album è stato registrato nello studio Hal5.

Ma ADAM è anche un nick name di Amsterdam stessa. Mentre sempre in copertina vediamo l’altro riferimento alla “madama” come a volte viene chiamata in gergo la polizia.

7 tracce hiphop e un bonus drum’n’bass su questo EP che oltre al cd e al digitale è uscito anche in versione Vinile.

Sì, infatti gli appassionati che compreranno il vinile si troveranno 7 tracce rap su un lato a 33rpm, mentre una sola traccia D’n’B sul lato B a 45 rpm, ma che se qualche curioso dovesse mandare a 33 rpm, scoprirebbe che non è altro che la strumentale della prima traccia mandata più veloce!Senz’altro un bel bonus per i dj e quant’altri si dilettano a giocherellare coi piatti.

Gli altri 7 brani toccano un po’ tutte le corde classiche del rap.

Partendo dalla prima tracciaAttici di città,di cui è stato realizzato un videoclip che ha superato in pochi giorni le 10.000 views, che ha un taglio abbastanza aggressivo e vuole essere un po’ la facciata dell’album, passiamo alla seconda E se ha plebe non è bel paese (feat. Cuba Cabbal)che sfoggia come già accennato un grande personaggio della cultura hiphop underground Italiana Cuba Cabbal e pur mantenedo un beat aggressivo già si sposta su sonorità piu funk.

Il terzo brano è un omaggio alla cultura dell’hiphop a 360 gradi con un beat semplice e dal sapore classico, un sicuro magnete per i fedelissimi del genere.

È capace è un tripudio al fare musica per stare bene, l’esaltazione della creazione artistica e tante good vibes: la musica si fa più leggera e le voci sono più distese.

Arriviamo alla quinta traccia dove dopo tanta leggerezza si lasciano andare anche troppo, così tanto che Hai noia h?parla di quando non si ha voglia di fare niente e rischiamo di annegare nel lassismo totale.

In Alunno o nulla dal lassismo anneghiamo nei ricordi di scuola e ne esce un parallelo tra la vita che aspetta un alunno modello e quella di uno che ha già intenzione di abbandonarla.

L’EP si conclude con E divide e diventa ancora più intimista e sfuma via lasciandoci riflettere su come in un epoca in cui virtualmente condividiamo tutto, nella realtà non sappiamo condividere più nulla.

PE MADAM EP è uscito il 1 giugno prodotto da KML.

https://open.spotify.com/album/0sM7kkNtDHwDN8K3MFB7Iv?si=q98IlGjTQ6-uy0HkedG0WQ

Tracklist

  1. Attici di città
  2. E se ha plebe non è bel paese (feat. Cuba Cabbal)
  3. Origini in giro
  4. È capace
  5. Hai noia h?
  6. Alunno o nulla
  7. E divide
  8. Attici di città (D’n’B Remix)
Please follow and like us:

Biografia Redazione

Avatar

Check Also

VOLOSUMARTE: nella giornata mondiale contro la violenza sulle donne esce “SCHIAVI DEL SESSO”

“Schiavi del sesso” è un urlo di libertà contro la società capitalistica e patriarcale che …