Slitta al 28 Settembre la riapertura delle scuole a Napoli e Salerno

Oggi, Giovedì 24 Settembre, gli studenti napoletani avrebbero dovuto fare ritorno sui banchi di scuola. Purtroppo non sarà così, ed era prevedibile che ci fossero dei ritardi dovuti alle particolari esigenze di sanificazione dei locali scolastici utilizzati per le ultimissime elezioni regionali e referendarie del 20 e 21 Settembre. Quindi, a Napoli le scuole che sono state sede di seggio elettorale apriranno Lunedì 28 Settembre 2020 con tutte le dovute cautele anti Covid-19. Il sindaco Luigi De Magistris ha firmato un’ordinanza che prevede, per le giornate del 24, 25 e 26 Settembre, la chiusura di tutti gli istituti scolastici di ogni ordine e grado insistenti sul territorio del Comune di Napoli, che sono stati sede di seggi elettorali “al fine di garantire la disinfezione dei locali scolastici ed il ripristino degli spazi didattici, e per consentire l’avvio in sicurezza dell’anno scolastico, alla luce delle prescrizioni per il contenimento del rischio di contagio da Covid-19”. A causare lo slittamento sono state le prevedibili difficoltà dell’ASL ad effettuare in sole 24 ore le sanificazioni di tutti i plessi interessati dalle elezioni. Un ulteriore, anche se minimo, disagio per le famiglie degli alunni, che poteva essere evitato se con lungimiranza si fosse pensata un’organizzazione preventiva migliore. “Da tempo avevo espresso perplessità rispetto alla decisione di far coincidere le elezioni con l’inizio dell’anno scolastico” si è giustificato il sindaco. De Magistris ha affermato che sulla scuola ”bisogna essere uniti, forti, coraggiosi e dalla parte dei ragazzi verso cui abbiamo una grande responsabilità; la loro salute è importante ma bisogna garantirgli anche il diritto allo studio. Le elezioni sono importanti ma in una democrazia la scuola vale di più di un’elezione regionale” ha concluso.

Anche a Salerno l’apertura delle scuole è slittata al 28 Settembre, lo ha annunciato il sindaco Vincenzo Napoli. “Abbiamo deciso di rinviare di alcuni giorni l’inizio delle scuole – spiega – venendo incontro alle giuste sollecitazioni che ci sono giunte dai dirigenti scolastici. Il protrarsi delle attività di spoglio e di smontaggio dei seggi elettorali, ed il conseguente slittamento delle operazioni di sanificazione dei luoghi, rendono necessaria tale misura al fine di garantire la ripresa delle attività scolastiche in piena sicurezza per studenti, docenti e personale scolastico”.

Intanto due plessi scolastici resteranno chiusi a Volla, in provincia di Napoli, fino a data da destinarsi. La riapertura post coronavirus sarà dunque rinviata nell’istituto comprensivo San Giovanni Bosco fino ad ulteriore comunicazione. La decisione per i plessi di via Rossi e via Napoli si è resa necessaria in seguito ad un caso di positività al coronavirus riscontrato. La notizia è stata resa nota dal dirigente scolastico. La decisione è giunta dal Comune anche su parere dell’Azienda Sanitaria Locale competente.

Please follow and like us:

Biografia Roberta Segreti

Roberta Segreti
Roberta Segreti è una scrittrice napoletana alla continua ricerca del sapere. La sua passione inizia con la lettura e termina con l'interpretazione personale dei documenti in esame. Si interessa di arte e spettacolo (con particolare attenzione al teatro) ma anche di cucina, cronaca, sociologia e politica. Un'autrice versatile con dentro la voglia di scoprire il mondo nelle sue più svariate sfaccettature.

Check Also

Napoli e Milano verso il lockdown totale. Quali saranno le conseguenze?

Negli ultimi giorni, come sappiamo, Napoli è in uno stato di agitazione permanente. Alla grave …