venerdì , 23 Agosto 2019

UN PO’ DI MARVEL NELLE SERIE TV

A pochi giorni dall’uscita nelle sale cinematografiche italiane dell’ultimo episodio degli Avengers (Avengers – End Game), i volti conosciuti ormai dal 2008 degli attori protagonisti ci rimandano anche ad un passato non proprio conosciutissimo. Qualche amante delle serie tv, però, non può fare a meno di ricordarli anche per altri ruoli, a cui, volenti o nolenti, ci siamo affezionati.

Ecco i 5 volti Marvel che hanno contribuito a rendere grandi alcune serie tv:

  1. Paul Rudd: lo vediamo ai suoi esordi in Sisters, dove per 3 anni (1992-1995) ricopre un ruolo minore, quello di Kirby Quimby Philby, ma che gli dà la possibilità di essere notato; pochi anni dopo (2002-2004), lo vediamo però comparire in Friends come fidanzato e poi terzo marito di Phoebe. Si ritrova per caso nel bar più frequentato dalla comitiva e Joey lo introduce nel gruppo in quanto suo vecchio amico. Compare nella serie per ben 18 episodi!
  2. Benedict Cumberbatch: raggiunge la notorietà nel 2010 con Sherlock, in cui interpreta Sherlock Holmes in chiave moderna. Se il famoso investigatore avesse avuto le tecnologie e i mezzi presenti oggigiorno, se avesse avuto anche le difficoltà di un mondo così complicato come è quello odierno: queste le premesse per guardare questa serie.
  3. Robert Downey Jr.: per chi è nato negli anni ’80 ricorda con affetto la buona Ally Mc Beal, un’avvocatessa di Boston alla ricerca di se stessa e dell’amore della sua vita. L’attore interpreta il ruolo di Larry Paul, eccentrico avvocato che ruba il cuore di Ally nella quarta stagione. La serie rilanciò l’attore, già famoso, ma a causa dei suoi problemi di droga venne escluso dal cast, riducendo ascolti ed entusiasmi sia da parte del pubblico che da parte degli sceneggiatori.
  4. Chris Evans: lo vediamo prima nel 2000 con Opposite Sex, nei panni di Cary Baston, co-protagonista di Jed Perry (Milo Ventimiglia), in cui interpreta un timido adolescente, poi con ruoli minori in Boston Public, Skin e Il fuggitivo.
  5. Infine, Chris Pratt: in Everwood con il ruolo di Bright Abbott dal 2002 al 2006, compare in ben 79 episodi e interpreta il ruolo di un giovane studente di diciassette anni con i suoi drammi adolescenziali che coinvolgono tutta la sua famiglia. Dopo la cancellazione della serie, entra nel cast di The O.C. in cui interpreta il ruolo dell’attivista ambientalista Winchester “Ché” Cook. Amico di Summer, si muove goffamente nella sua battaglia, difficile pensarlo nel suo ruolo in Avengers

Please follow and like us:

Biografia Bianca Gammieri

Bianca Gammieri
Laureata in filosofia nel 2006 lavora come consulente matrimoniale per l'agenzia "legami di vita e non solo". È presidentessa dell'associazione culturale "jailbreak" di San Nicola La Strada.

Check Also

Domani sarà svelato il primo trailer di Star Wars The Mandalorian?

E’ in arrivo il  primo trailer della serie TV Star Wars The Mandalorian. La serie …