giovedì , 14 dicembre 2017

Basilica dell’ Annunziata Maggiore e Ruota degli Esposti

Basilica Annunziata Facciata Esterna con Cartello

 

La Basilica dell’Annunziata Maggiore di Napoli sita nel quartiere Pendino nei pressi di Forcella, rappresenta a livello architettonico, religioso,  artistico, culturale , sociale il “non plus ultra” cioè il massimo di ogni forma di espressione che abbiamo in Italia  e perciò  definita Patrimonio Mondiale dell’Umanità dichiarato dall’Unesco.

La Basilica fu realizzata   inizialmente nel 1200  dagli Angioini, seguirono lavori di  costruzione ed ampliamento nel 1513 ma a seguito di un devastante incendio nel 1757  che la distrusse quasi tutta fu ricostruita dal   Vanvitelli che  ne rispettò  gli ambienti del cinquecento.

Fa parte di un vasto complesso monumentale fondato nel 1318  dalla Congregazione della Santissima Annunziata  che comprendeva oltra alla chiesa anche un ospedale, un convento, un ospizio per i trovatelli  ed un conservatorio per le esposte cioè ragazze povere o senza famiglia  che venivano recluse fino ad età da matrimonio per preservare  la loro virtù di castità.

Nel 1343  la regina Sancha d’Aragona  promosse l’istituzione proclamandola Real Casa dell’Annunziata di Napoli, sostenuta anche dalle offerte delle famiglie nobili di Napoli.

Questi luoghi furono dedicati alla cura dell’infanzia abbandonata.

Fu realizzata anche  la Ruota degli Esposti ovvero una riproduzione di  culla molto primitiva dove le madri costrette dalla fame o dalla vergogna deponevano le loro creature perché potesse essere riservato per loro un futuro migliore.

Oggi è stata allestita un piccola mostra  che espone foto delle balie con i bambini; lenzuolini, bigliettini adagiati  accanto agli infanti al momento del rinvenimento e custoditi gelosamente perché servivano ad identificare i fanciulli qualora le madri fossero ritornate per richiederne la custodia.

Purtoppo la “Ruota degli Esposti” è chiusa da tre anni a causa dei danni strutturali della Cupola dalla quale cadono calcinacci e vetrate.

Vorrei parlarvi della Santa Casa dell’Annunziata; la Ruota; la Chiesa; Le Cappelle della Navata destra e sinistra; l’Interno; il Succorpo; il Portale; I Battenti; il Cortile Monimentale; la Navata e Crociera; l’Abside e l’Altare Maggiore; la Cappella del Tesoro; la Sacrestia, il Passetto; la Cappella Carafa. Invece no!

Ebbene se questo imponente e  maestoso luogo fosse appartenuto a qualunque altra capitale europea o internazionale sicuramente non lo troveremmo oggi nello stato di completo abbandono in cui riversa.

E’ dal 2012 che il parroco della Basilica  Don Luigi Calemme  e la sua comunità   hanno denunciato al Comune di Napoli il decadimento di un pezzo alla volta del monumento e  benchè  abbia ottenuto dall’Unesco dei Fondi per un intervento di ristrutturazione segnalato “EMERGENTE”  e sia stata identificata una ditta aggiudicatrice della gara d’appalto, le autorità  non hanno ancora autorizzato un intervento risolutivo.

Ci siamo scandalizzati poco più di un anno  fa quando la barbarie  dei terroristi dell’ISIS hanno distrutto il Museo di Ninive in Iraq, distruggendo   inestimabili  tesori archeologici che raccontavano della storia di una civiltà.

Ebbene cosa sta avvennendo qui da noi?

Stiamo assistendo inermi ad una catastrofe annunciata.

Per mano di chi?

ll rischio è di perdere i Fondi e di far crollare l’unica chans che il quartiere del Pendino  ha di far risorgere dalle macerie un tesoro inestimabile per rilanciare con orgoglio partenopeo anche il turismo in una zona di Napoli che non desta l’interesse  di nessuno.

L’augurio che rivolgiamo a Don Luigi e all’intero quartiere è che venga inaugurata presto la data di inizio lavori per consentire ai napoletani e ai turisti di tutto il mondo di ammirare ed apprezzare tanta bellezza.

“La bellezza salverà il mondo” …….  proclamava  Dostoevskij.

Basilica Annunziata Altare Maggiore                Basilica Annunziata Varco per Ruota Esposti                        Lettera identificativa Ruota degli esposti basilica Annunziata Maggiore Napoli

Ruota degli Esposti Basilica Annunziata Maggiore Napoli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Biografia Giovanna

Check Also

Strade di Napoli:Via Mandracchio a Nazareth e ò marchese

Ci sono toponimi i cui misteri non sono del tutto svelati. Via Mandracchio a Nazareth …