Apple pensa ad un Pc dedicato al gioco dal prezzo fuori ogni logica?

Secondo il sito cinese Economic Daily News, uno dei progetti a cui si starebbe dedicando Apple per quest’anno sarebbe una piattaforma di gioco di fascia alta. L’annuncio ufficiale potrebbe avvenire nel corso della Wwdc, cioè la conferenza degli sviluppatori di Cupertino che  si tiene a giugno.

Sebbene l’idea di entrare nel mercato gaming sia sicuramente interessante ,è improbabile vedere un iMac o un MacBook da gioco. Perchè? In primo luogo, l’ecosistema Mac non ha mai offerto prestazioni paragonabili ai PC basati su Windows. Tutti i migliori giochi girano su Windows 10, mentre pochissimi su MacOS, in pratica solo un paio di sviluppatori  pubblicano versioni dei loro giochi per Mac, questo perchè la maggior parte degli utenti usa PC Windows; i giocatori Apple  spesso devono usare dei software di emulazione per eseguire i videogiochi, a spese della prestazioni.

Inoltre, non sono più disponibili sui sistemi Apple, a causa di dissensi tra le due società, le schede grafiche  Nvidia che sono  le migliori e sul mercato. Un altro aspetto abbastanza assurdo di questa voce è il prezzo. Se Apple stesse davvero pensando di portare sul mercato una macchina da gioco da $5.000/€5.000, sarebbe probabilmente il dispositivo da gaming più costoso del mercato. Se il prezzo  fosse corretto allora Apple dovrebbe progettare un prodotto unico e molto potente per giustificarne l’acquisto dato che, a parità di prezzo, i PC basati su Windows sono molto più performanti di quelli Apple. Probabilmente Apple, che sta cercando di inserirsi nel mercato gaming con il servizio in abbonamento Apple Arcade, probabilmente è al lavoro su un dispositivo di gioco ottimizzato per i titoli di Arcade, interfacciabile con le console di prossima generazione

Please follow and like us:

Biografia Danilo Battista

Danilo Battista
Appassionato sin da piccolo della cultura giapponese, è stato rapito tanti anni fa da Goldrake e portato su Vega. Tornato sulla Terra la sua viscerale passione per l'universo nipponico l'ha portato nel corso degli anni a conoscere ed amare ogni sfumatura della cultura del Sol Levante. Su Senzalinea ha cominciato a scrivere di tecnologia e di cosplay. Da diverso tempo gestisce la sezione "Nerdangolo" ma ha promesso che un giorno, neanche tanto lontano, tornerà su Vega...

Check Also

Tex #720 – Sulla cattiva strada – Recensione

La recensione dell’albo mensile N° 720 della serie regolare di Tex, Sulla cattiva strada, deve …